Kyoto Animation, un prolifico studio di anime dietro a serie come Free! Iwatobi Swim Club, K-On! Nichijou: My Ordinary Life, è stato recentemente vittima di un incendio doloso che ha provocato perdite e danni estremi alle opere dello studio. Per quanto riguarda la tragedia dello studio, la Fire Force ha recentemente annunciato che ha interrotto l’uscita del suo terzo episodio in programma per una data successiva. Ma questa non è l’unica serie che ritarda il suo lavoro.

L’account Twitter ufficiale per Free! ha annunciato che stanno cancellando la proiezione speciale del trailer programmata per il film in uscita. Il trailer del nuovo film è stato programmato per la premiere insieme alle proiezioni della compilation attualmente in corso, ma da dopo la tragedia è stato messo in attesa fino a nuovo avviso.

Insieme a questo, l’account Twitter ufficiale della linea ferroviaria Keihan in Giappone ha confermato che ritarderà la sua imminente collaborazione con Sound! Euphonium di Kyoto Animation fino a nuovo avviso.

Il 18 luglio, alle 10:30 del JST, il 1° Studio di Kyoto Animation è stato colpito da un tragico incendio. I report hanno confermato che l’incendio ha provocato oltre 30 vittime e oltre 30 feriti. Con 30 autopompe antincendio che hanno risposto al fuoco, i vigili del fuoco sono stati in grado di spegnere completamente l’incendio cinque ore dopo l’inizio.

L’incendio, di natura dolosa, è riconducibile ad un uomo già nelle mani delle autorità giapponesi che, dopo diverse ore di interrogatorio, avrebbe confessato il movente dietro l’attentato. Sempre secondo quanto riportato dai notiziari giapponesi, l’uomo avrebbe preparato l’attentato appartando molta benzina, utilizzata poi per dare fuoco all’intero edificio. Il movente di questo folle gesto, secondo quanto riportato dai telegiornali locali, sarebbe stato un furto di idee.

Continuate a seguirci, qui su NerdPool.it, per non perdervi le prossime novità.

Inoltre non perdetevi il nostro speciale sul San Diego Comic-Con 2019.

Scrivi qui il tuo commento...