Borderlands 3 keyart

Borderlands 3 è appena entrato in fase gold e si prospetta come uno dei migliori giochi del prossimo autunno. I ragazzi di Gearbox hanno lavorato sodo per renderlo un’esperienza memorabile, divertente e rinnovata sotto molteplici aspetti. Perciò, noi di NerdPool abbiamo pensato di raccontarvi tutto quello che c’è da sapere su questo esplosivo looter shooter.

Nuovi mondi e nuove storie

Riguardo la storia non sappiamo ancora molto, il titolo è ambientato diversi anni dopo il Borderlands 2 e parte con l’investigazione su una misteriosa setta chiamata “Children of the Vault”, guidata dai gemelli Tyreen e Troy Calypso. I loro piani sono ancora avvolti nel mistero e siamo curiosi di sapere in che modo proveranno a portare scompiglio. Quel che sappiamo, però, è che finiremo per attraversare l’universo, visiteremo diversi pianeti e scopriremo perfino la storia delle diverse corporazioni produttrici di armi.

L’obiettivo che si sono prefissati gli sviluppatori era di creare non solo un gioco più grande dei precedenti, ma anche di migliorarne qualsiasi altro aspetto. In virtù di ciò, ogni pianeta, oltre ad ecosistemi e ambientazioni uniche, offrirà una varietà di situazioni differenti. Non è quindi escluso che vengano incluse meccaniche particolari che andranno ad incidere sull’esplorazione, un po’ come quanto accadeva con l’ossigeno sulla luna di Pandora.

Il miglior gameplay di sempre

Per quanto riguarda il gameplay, sono state apportate tantissime migliorie che dovrebbero rendere Borderlands 3 il capitolo migliore della serie. Cominciamo dal comportamento delle armi, di cui sono stati migliorati il feedback, gli impatti e perfino la precisione. Ricordiamo che, data la natura ibrida da GDR, sarebbe impensabile aspettarsi qualcosa ai livelli degli fps più puri, tuttavia Borderlands 3 dovrebbe finalmente avere un sistema di shooting appagante.

Borderlands 3 media 1
Le numerose novità dovrebbero rendere lo shooting esaltante.

Molte armi potranno inoltre godere di una modalità di fuoco secondaria, elemento che conferirà sicuramente più approcci e varietà alle sparatorie. In generale, le armi – che saranno più di un miliardo – avranno più carattere rispetto al passato, e oltre agli immancabili danni elementali, potranno vantare su effetti completamente fuori di testa… come le pistole con le gambe.

Infine, sono stati migliorati tutti quegli elementi da shooter che mancavano nelle avventure precedenti. Ad esempio, potremo arrampicarci sulle sporgenze, sparare in scivolata, gli NPC potranno rianimarci e sarà presente un’interattività ambientale più significativa rispetto al passato. In poche parole, il campo di battaglia offrirà tantissime opportunità con cui sbizzarrirsi.

Le armi sono importanti ma non dimentichiamoci dei veicoli! Speriamo solo che sia stato migliorato il sistema di guida.

Uno sguardo ai Cacciatori della Cripta

Su Borderlands 3 potremo utilizzare quattro nuovi Vaulthunters che verranno accompagnati da diverse novità. I personaggi in questione sono la sirena Amara, la gunner Moze, l’operative Zane e il beastmaster FL4K.

Anche l’aspetto ruolistico è stato potenziato e, questa volta saranno presenti ben tre action skill, una per ogni ramo di abilità, liberamente equipaggiabili al bisogno. Come se non bastasse, ciascun personaggio vanterà delle caratteristiche peculiari, ad esempio Zane potrà equipaggiare ben due action skill alla volta, oppure Moze potrà dotare il suo mecha con due armi differenti.

Borderlands 3 media 2
Amara sembra un personaggio perfetto per chi ama il combattimento ravvicinato

Le azioni che potrà eseguire Amara sono: Phasegrasp, Phasecast e Phaseslam.

Nella prima evoca un’enorme mano che spunta dal terreno e blocca i nemici, molto simile alla “bolla” di Maya vista su Borderlands 2. Con la seconda crea una proiezione astrale – di sé stessa – che scaglia contro i nemici e, nella terza, evoca sei braccia ed esegue uno schianto a terra. Quest’ultima abilità è particolarmente adatta agli approcci ravvicinati.

Moze si differenzia dagli altri personaggi perché la sua unica action skill si chiama Iron Bear Mech, un enorme robottone evocabile. Tuttavia, come abbiamo anticipato in precedenza, può equipaggiare fino a due armi differenti, che dovrebbero garantire un buon grado di personalizzazione e… distruzione.

Zane è invece l’assassino del gruppo e le sue action skill sono: SNTNL, Digi-Clone e Barrier. Con SNTNL, Zane evoca un drone che può colpire il bersaglio di turno o andare in giro a colpire i nemici. Digi-Clone ricorda l’ologramma di Zero, in questo spara ai nemici e fa da esca. Infine, come suggerisce il nome, Barrier è una barriera con cui è possibile ripararsi ma che consente di fare più danni con le armi da fuoco se si spara attraverso di essa.

Il Beastmaster FL4K può contare sull’aiuto dei suoi famigli per fare piazza pulita. Le action skill sono: Rakk Attack!, Gamma Burst e Fade Away. Con la prima abilità, il Rakk vola in picchiata contro i nemici, mentre il Formiragno può attaccare i nemici con delle bolle d’acido. In più, come bonus passivo FL4K rigenera la sua salute finché il Formiragno resta sul campo di battaglia. La seconda abilità permette di teletrasportare un famiglio addosso ad un nemico – seguito da un attacco radioattivo – o in alternativa consente la rianimazione istantanea di una creatura, con un malus sul cooldown. La terza skill permette al cacciatore di occultarsi, con un incremento della velocità e della rigenerazione della vita. FL4K è stato appena presentato e se desiderate saperne di più, potrete vederlo in azione in uno streaming dedicato il 14 Agosto 2019.

Nuove feature e altri dettagli

Passiamo ora a tutti quei cambiamenti che migliorano la qualità della vita. Come certamente sapete, fin dalle origini questa serie si è contraddistinta per la sua anima cooperativa e Borderlands 3 non sarà da meno. Ad esempio, è stata creata una modalità che si chiama “Instance loot” che consentirà a ciascun giocatore di ottenere il proprio bottino, evitando inutili conflitti.

Inoltre, i giocatori che si uniranno ad una sessione di gioco, vedranno i loro danni bilanciati in funzione del livello del giocatore ospitante. Ciò vuol dire che se un giocatore di livello quaranta si unirà ad uno di livello dieci, il gioco equilibrerà i danni del primo. Sarà comunque presente una modalità classica per tutti coloro che preferiranno un’esperienza più tradizionale.

I boss ricopriranno un ruolo importante: saranno un modo per testare le proprie abilità e lasceranno cadere armi davvero eccezionali.

Nell’hub del gioco – che questa volta è un’enorme nave spaziale chiamata Sanctuary III – potremo svolgere diverse attività di varia natura. Come da tradizione, personalizzare il nostro avatar, questa volta con la possibilità di selezionare i colori per le skin. Addirittura potremo modificare la componente estetica delle armi, anche con dei portachiavi. E non è finita qui, dato che sarà possibile personalizzare i propri alloggi o recuperare il loot perso in precedenza grazie ad un comodo distributore.

Sanctuary III, la nuova casa dei Cacciatori della Cripta

Ci sono novità anche riguardo le performance del gioco su console. I possessori di PS4 Pro e Xbox One X potranno scegliere se giocare a Borderlands 3 in modalità performance o risoluzione. La prima fa andare il gioco a 60 fps con una risoluzione di 1080p mentre, la seconda, blocca il frame rate a 30 fotogrammi. In quest’ultimo caso i giocatori potranno beneficiare del 4K che, combinato all’HDR, dovrebbe garantire una qualità visiva impressionante.

Considerazioni finali

Alla luce di quanto evidenziato, Borderlands 3 potrebbe rivelarsi uno dei migliori giochi dell’anno. Ogni singola novità sembra pensata per creare l’esperienza definitiva di Borderlands, qualcosa che non sia il solito more of the same ma qualcosa di più. Resta ancora qualche dubbio sulla storia, sulla sua qualità generale e sull’effettiva caratterizzazione dei villain (saranno all’altezza di Jack?) ciononostante crediamo che Gearbox si sia mossa nella giusta direzione.

Borderlands 3 Gemelli Calypso
I Gemelli Calypso…saranno all’altezza di Jack il Bello?

Borderlands 3 sarà disponibile su PC, PS4 e Xbox One il 13 settembre 2019; come al solito restate sintonizzati su Nerdpool.it per tutte le novità!

Scrivi qui il tuo commento...