IN EVIDENZA

Bad Boys for Life: Mike Lowrey e Marcus Burnett sono ancora in splendida forma – Recensione

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,458FansMi piace
1,560FollowerSegui
194FollowerSegui

Bad Boys for Life è sorprendentemente un bel film, e la cosa non era così scontata. Un sequel che arriva 18 anni dopo il secondo capitolo di una saga è spesso visto con diffidenza da parte dei fan, ma la regia di Adil El Arbi e Bilall Fallah, unita alla sceneggiatura di Joe Carnahan, Chris Bremner e Peter Craig ci mostra i due detective ancora in splendida forma. Ecco la nostra recensione:

LA TRAMA

Bad Boys for Life segue le avventure dei due agenti di polizia Mike Lowrey e Marcus Burnett che dopo aver condiviso tante incredibili esperienze hanno preso strade diverse. Mike infatti sta attraversando la classica crisi di mezza età e sembra che nulla possa pagare la sua insofferenza. Marcus invece si è allontanato dai comportamenti impetuosi del collega e desidera solo andare in pensione e godersi il suo nipotino.

Vittima di un agguato e scampato miracolosamente alla morte, Lowrey propone un’ultima e rischiosa indagine a Burnett. La missione consiste nel catturare i responsabili del suo tentato omicidio. Marcus però non ha alcuna intenzione di tornare in attività e inizialmente rifiuta la proposta del suo amico. Ma la grande amicizia che li lega farà presto cambiare idea a Marcus.

RITORNO ALLE ORIGINI

Advertising

Quando pensi a Bad Boys non puoi non pensare a Michael Bay, infatti il film del 1995 segnò il suo debutto come regista e lancio Martin Lawrence e Will Smith, nei panni dei due detective della narcotici di Miami Marcus Burnett e Mike Lowrey. Il successo della pellicola portò a un sequel nel 2003, e già dal 2008 si parlava di un terzo film, più volte poi accantonato. Nonostante gli anni passati, il team principale della saga è tornato per un terzo e ultimo(?) film, orfani però del regista che li aveva lanciati.

Le perplessità che mi accompagnavano fin dai trailer su questo terzo film sono state subito fugate dalla prima adrenalinica scena del duo composto da Martin Lawrence e Will Smith. E’ quasi inutile sottolineare come la forza del film sia legata principalmente ai due attori protagonisti e al loro rapporto. Ancora più che nei primi due film, il legame tra Marcus Burnett e Mike Lowrey viene approfondito e messo in evidenza. Il ritorno dell’amato ed eccentrico capitano Howard ricorda ancora di più le atmosfere dei primi due capitoli, inoltre, le scene d’azione possono considerarsi dei veri e propri omaggi a quanto aveva mostrato Bay, facendo si che lo spettatore tornasse alle origini.

DIVERTIMENTO E AZIONE

Bad Boys for Life ha il pregio di non prendersi troppo sul serio, a volte sembra quasi scimmiottare se stesso, anche quando i protagonisti sono intenti a cantare il motivetto che tutti i fan hanno canticchiato più volte davanti alla tv. La pellicola non è priva di momenti evitabili, ma questi possono essere facilmente dimenticati anche grazie al divertimento e all’azione che non mancano praticamente mai. Queste due componenti però sono accompagnate da momenti toccanti e drammatici, che potrebbero portare anche a qualche lacrimuccia per i fan più accaniti.

Non mancano i colpi di scena, a volte quasi assurdi, ma come vi ho già scritto, tutto viene seppellito dalla velocità e la forza del film. Una delle cose che balza all’occhio è anche la sicurezza che c’è dietro a questo progetto, perchè quella chicca dopo i titoli di coda lascia aperti degli spiragli per un possibile quarto capitolo, che ora sappiamo non essere poi così lontano.

Dopo che anche la critica statunitense ha accolto più che positivamente il film, e le casse della Sony si sono gonfiate inaspettatamente, Jerry Bruckheimer ha cominciato a sondare il terreno per un quarto capitolo. Chris Bremner, già sceneggiatore del terzo film, ha infatti ricevuto il compito di dare forma allo script del nuovo episodio che vedrà, ancora una volta, Will Smith e Martin Lawrence nei panni di Mike Lowrey e Marcus Burnett. Dopo aver visto Bad Boys for Life posso avere solo una reazione per un eventuale nuovo capitolo della saga… Bad boys, bad boys, whatcha gonna do, whatcha gonna do when they come for you

IL CAST

In Bad Boys for Life Will Smith interpreta Michael “Mike” Lowrey e Martin Lawrence è Marcus Burnett. Kate del Castillo veste i panni di Isabel Aretas, Vanessa Hudgens quelli di Maya Dunsmore e Charles Melton è Harry Doyle. Oltre a loro, hanno partecipato al film anche Jamie Neumann, Alexander LudwigNicky Jam, Paola Núñez nel ruolo di Rita, Joe Pantoliano in quello di Conrad Howard e Theresa Randle che è Theresa Burnett. Inoltre Thomas Bag recita la parte di Cake Boy, Jacob Scipio quella di Armando Armas, Massi Furlan è Lee Taglin e DJ Khaled indossa le vesti di Manny the Butcher.

Il film di Sony Pictures, sarà distribuito da Warner Bros. Italia nelle sale cinematografiche da giovedì 20 febbraio 2020.

Advertising

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,458FansMi piace
1,560FollowerSegui
194FollowerSegui

Scrivi qui il tuo commento...