IN EVIDENZA

Brawlhalla: la guida e 10 consigli per il picchiaduro vichingo!

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,449FansMi piace
1,560FollowerSegui
193FollowerSegui

Imparate con noi come padroneggiare lo spirito vichingo!

È evidente che, oggigiorno, al centro del panorama videoludico, domina il Free to Play. Dopo l’arrivo di Fortnite che ha raggiunto un successo planetario, grazie soprattutto alla disponibilità d’accesso, i titoli più quotati del momento sono quelli gratuiti. È già da qualche anno infatti, che il titolo di Epic Games ha trovato altri rivali quali Apex Legends e, ultimamente, Call of Duty: Warzone. La modalità Free to Play online di Modern Warfare è sicuramente il titolo più gettonato al momento ma, al suo fianco, troviamo anche Brawlhalla. Oggi, noi timidi pulcini pasquali di NerdPool, vi offriamo 10 consigli per iniziare, una Guida per Brawlhalla per neofiti, così da non prendere troppi schiaffi nelle prime ore di gioco. Ah, anche questa guida, ovviamente, è gratis.

Brawlhalla Guida - 10 consigli per iniziare
Tieniti stretti gli amici, dicevano…

Preparati ad entrare nell’arena

Il titolo più vichingo del momento, è un picchiaduro con una modalità di gioco ispirata a Super Smash Bros., il classico gioco di casa Nintendo. Con la disponibilità di crossplay su ogni piattaforma, il brutale titolo di Blue Mammouth Games (pubblicato nel 2014), è nel suo momento di maggior spolvero.
Se non avete mai messo le mani su questo titolo, né tanto meno sul tipo di picchiaduro in questione, allora questa quarantena ve ne offre l’opportunità. È il caso dunque, che vi affidiate ai nostri 10 consigli per Brawlhalla, per iniziare a spedire i vostri avversari nel Valhalla.

1 – Tempismo

Brawlhalla presenta un set di comandi molto semplice, ma è proprio nella sua semplicità che emergono le difficoltà. Utilizzare alternativamente i suoi 5 comandi (escluso il movimento) può essere difficile, se non si apprendono le tempistiche di recupero di ogni azione. Ad ogni comando, infatti, corrispondono dei tempi che ne determinano un nuovo utilizzo, in base alla situazione in cui ci troviamo. È chiaro dunque, che non è il caso di premere pulsanti a caso, poiché ciò potrebbe determinare la vostra disfatta.

2 – Le Combo

Advertising

Partire dalle combo base. Prendendo come esempio i comandi per PlayStation 4, vediamo che con il tasto QUADRATO effettueremo un attacco leggero. Con TRIANGOLO o CERCHIO, invece, attaccheremo con un colpo potente, con X (ICS) effettueremo il salto.
Ogni Leggenda ha due armi e ogni settimana, gli sviluppatori mettono a disposizione 8 leggende da poter provare, per poi acquistarle nel “Mallhalla“, lo store. Tramite le monete di gioco o, se si preferisce, tramite microtransazioni, sarà infatti possibile comprare l’eroe che più ci ha conquistato. Le Leggende combattono a mani nude, ma basta raccogliere un’arma col tasto R1 o L1 per equipaggiarla.
I colpi variano in base alla direzione (in alto, di fronte, dietro o verso il basso) e, in base all’arma, sarà possibile concatenare le varie mosse per effettuare delle combo. Iniziare con un attacco leggero e, successivamente con uno pesante, è il consiglio basilare per chi si trova alle prime armi. Come già detto però, ogni personaggio avrà 2 delle 10 armi presenti nel gioco quindi, bisognerà imparare ogni mossa (preferibilmente in modalità Offline/Allenamento) per farsi un’idea di come utilizzarle.

Brawlhalla Guida - 10 consigli per iniziare
Mettiti sempre in posa, fa figo!

3 – Le schivate

Con il tasto R2 o L2 sarà possibile effettuare una schivata. A differenza della maggior parte dei picchiaduro, che si distinguono per la parata, Brawlhalla presenta una schivata che consente di evitare qualsiasi tipo di attacco. Non appena l’avversario tenterà di colpirvi, la schivata sarà la tecnica ideale per sorprenderlo. Tuttavia, sbagliare il tempismo della schivata, potrebbe sfavorirvi, riducendo i tempi di movimento e salto. Come già detto, le tempistiche di recupero sono fondamentali dunque; nel caso in cui si voglia effettuare una schivata, è bene assicurarsi di prevedere le mosse dell’avversario. Attenti però: se si combina il tasto della schivata con quello della direzione (destra o sinistra), si effettuerà un avanzamento. È fondamentale, dunque, essere precisi con i comandi, se non si vuole rischiare di cadere in fallo.

Brawlhalla Guida - 10 consigli per iniziare
Stai basso, al momento opportuno!

4 – Sono invincibile! Capire quando e come si diventa intoccabili

Come ogni picchiaduro, anche Brawlhalla è basato su un sistema di frame. Ogni volta che l’avversario viene lanciato via dallo stage, o precipita verso il basso, sarà invincibile per qualche secondo al suo ritorno. Dunque, sarà necessario essere abbastanza lontani, e capire fino a che distanza arrivano i nostri colpi.
Ciò può essere utile anche per impedire al nostro avversario, non appena termina l’invicibilità, di effettuare la prossima mossa. Inoltre, nel combattimento a distanza ravvicinata è importante rimanere cauti. Se ci si avvicina troppo, si rischia di sovrapporsi con l’avversario ed il nostro colpo, andrà a vuoto favorendo il nemico. Il consiglio della nostra guida è: imparate il timing e ragionate.

Brawlhalla Guida - 10 consigli per iniziare
Prenditi il tuo spazio

5 – Manteniamo le distanze! Un punto fondamentale, specie al giorno d’oggi…

In situazioni critiche (come quando si rimane con poca vita o poca energia), è incauto rushare verso l’avversario. Basterebbe un solo colpo potente, per gettarci tra le grazie delle valchirie. Per un gioco così vichingo, la violenza e la determinazione sono fondamentali, ma anche i vichinghi erano colmi di saggezza! Non farti prendere dall’impeto perché, quand’è necessario, a volte la tattica giusta è quella di tenere le distanze. Non ti chiediamo certo di scappare, ma evitare lo scontro diretto quando si è in svantaggio, è piuttosto rischioso. Forse prendersi un attimo di tregua per poi colpire il nemico al momento giusto, non è una cattiva idea. Brawlhalla non è un torneo dove, quando sei in difficoltà, non si può tornare indietro. La furbizia domina nel picchiaduro di Blue Mammouth Games e, se saprai usare adeguatamente l’astuzia, potrai ribaltare il risultato.

6 – Padroneggiare armi ed oggetti

Per quanto riguarda gli oggetti e le armi, possono essere equipaggiati con R1 o L1, e lanciati con gli stessi tasti. È possibile equipaggiarne solo uno alla volta, e troviamo 3 tipi di oggetti: il primo è la sfera chiodata, che può essere raccolta nuovamente dopo il lancio; la seconda è la bomba a mano, che esplode all’impatto e la terza, è la mina. Quest’ultima non rimbalza, a differenza delle altre rimane fissa nel punto in cui viene lanciata e sparisce dopo qualche minuto. È possibile farla esplodere anche evitando di metterci i piedi sopra, lanciando un altro oggetto o un’arma. Se siete troppo affezionati alla vostra arma, ma non volete rinunciare al lancio della bomba, c’è una soluzione a tutto. Non è necessario rinunciare ad entrambe le cose infatti, se direzionate il lancio dell’arma verso l’alto, potrete raccogliere e lanciare l’oggetto. Ciò non vi consentirà di perdere la vostra adorata arma poiché, se riuscirete a lanciare l’oggetto prima che l’arma tocchi il suolo, potete riprenderla.
Ovviamente, è necessaria parecchia dimestichezza e rapidità per farlo ma d’altronde, sarete comunque immobili.

Rapido e preciso, come un chirurgo!

7 – Buttalo fuori! Comprendere il modo di lanciare via l’avversario.

L’obiettivo di Brawlhalla, a questo punto della guida, sembra piuttosto chiaro: non dovrete far altro che gettare l’avversario fuori dallo schermo. Gli hub dei personaggi presentano delle colorazioni per indicarci la loro salute e, più colpi prendono, più si indeboliscono. Arrivati al rosso, gli eroi saranno in uno stato critico e basterà un colpo potente per trionfare. L’attacco potente, a differenza di quello leggero, ci consente di caricarlo per renderlo più efficace. In base alla direzione con cui lo combiniamo quindi, in base a quale attacco potente sceglieremo, sarà nostra premura prevedere come lo colpiremo. La posizione delle due leggende diviene prioritaria affinché il nostro pupillo, riesca a cogliere il proprio bersaglio.

Come una mazza da baseball!

8 – Guardami mamma, sto volando! Dovete imparare a farlo anche voi.

E se ci trovassimo noi in quella situazione? Se veniamo lanciati in aria, come torniamo a terra? Semplice, bisogna sapersi muovere a mezz’aria!
Combattere a mezz’aria può essere molto efficace, ma farlo a distanze eccessive, è una pazzia. Quando il nostro avversario ci lancerà al limite dello spazio concessoci, utilizzare gli attacchi sarà fondamentale. Si tende spesso a dare priorità al salto, eseguibile solamente tre volte. Come il salto, anche i due attacchi sono eseguibili solo tre volte ma in genere, è l’attacco potente ad essere più efficace. Nel momento in cui il nostro obiettivo è quello di tornare nel migliore dei modi a terra, è necessario dosare le mosse della nostra leggenda. Premere lo stesso tasto, sprecherebbe i colpi a nostra disposizione dunque, è necessario alternarli. Oltre agli attacchi e al salto, anche la schivata sarà fondamentale. Insieme all’attacco potente, è la mossa più efficace ma, a mezz’aria, la schivata può essere eseguita una sola volta.
Il problema della schivata, consiste nell’1v1 poiché, se il nostro avversario è concentrato solo su di noi, probabilmente sarà al limite del terreno per colpirci con un attacco potente. Sta a noi decidere se risparmiare la schivata quando stiamo per atterrare, o magari effettuarla prima. Spesso, alcuni avversari caricano gli attacchi potenti solo per farci sprecare la schivata. Ci rendiamo conto che la tattica è tutto, e che quindi bisogna tenere in considerazione i possibili fake step.
Se si combina il tasto della schivata con un qualsiasi attacco, si effettuerà un colpo a mezz’aria. Tecnica spesso inaspettata, che può prendere di soppiatto l’avversario, ma non sarà poi possibile effettuare la schivata.

Fatti rispettare!

9 – Calma e sangue freddo, sempre.

Quando spediamo gli avversari in aria, questi nel tentativo di risalire potrebbero fregarci. Se l’avversario si appoggia al bordo del terreno, può tentare di risalire ma, se siamo al limite per evitargli di rimettersi in piedi, è meglio evitare di fare un attacco verso il basso. Sarebbe una buona opzione dal momento in cui si trova in difficoltà ma, se la sua agilità è pressoché evidente, meglio non muoversi.
Se proprio non c’è modo che risalga, si potrebbe provare ad accennare un’iniziativa di colpirlo con un attacco leggero basso. Effettuare un attacco potente, potrebbe smontare completamente la nostra tattica. Fingere di essere caduti nella sua trappola, saltando sopra di lui per poi risalire immediatamente, potrebbe far crollare del tutto il suo piano.

Non lasciarti andare ai tuoi sentimenti, e mantieni il controllo

10 – Imparate le peculiarità delle mappe

Ogni mappa è diversa e le sue caratteristiche sono peculiari. Alcune presentano appoggi in movimento, altre un elevato numero di strutture, altre sottili passaggi dove si può procedere verso il basso. Le ultime sono le più ingannevoli, soprattutto per chi è alle prime armi. Basta infatti premere il tasto verso il basso, per scendere al di sotto della struttura. Se non si comincia a prendere dimestichezza con gli stage, sarà dura improvvisare una tattica.
Alcune mappe tendono ad essere pressoché instabili, al punto che si ha una certa difficoltà a trovare il terreno. Altre invece, sono così piene di strutture che è difficile spazzar via l’avversario, se non ci si trova sul punto più alto dello stage. Per quanto possano rappresentare un vantaggio, le strutture possono far rimbalzare l’avversario ostacolando la sua eliminazione.

È ovvio che, come in tutti i videogiochi, più si gioca e più si prende dimestichezza ma, con questi 10 consigli che compogono la Guida per Brawlhalla, puoi già sedere al tavolo dei campioni.

Sali sul gradino più alto del podio!

Bonus! Suggerimento 11 – Fare i big money!

È consigliato non solo di giocare il più possibile e completare le sfide, ma anche di partecipare alla Rissa Settimanale. È possibile accedere alla modalità tramite il menù principale, ed ogni settimana, si partecipa ad una nuova sfida. Completandole, si otterranno gettoni premio, per poter sbloccare sempre nuove feature. Sicuramente con il colore nuovo o la skin del caso, non diventerete più forti, ma incuterete timore e rispetto. Mica pizza e fichi norreni.

E voi, siete pronti a conquistare il Valhalla come Bödvar l’Orso? Fateci sapere nei commenti cosa ne pensate di Brawlhalla e della Guida coi 10 consigli per vincere ogni match (o quasi), e continuate a seguirci su Nerdpool.it.

Advertising

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,449FansMi piace
1,560FollowerSegui
193FollowerSegui

Scrivi qui il tuo commento...