PUBBLICITÀspot_imgspot_img

Chainsaw Man 3 – Recensione

Chainsaw Man si merita tutto il successo che sta riscuotendo sia da noi che in patria. Bisogna ammettere che il primo volume non era stato davvero esaltante, ma dai numeri successivi, con l'introduzione di nuovi personaggi e una maggiore introspezione psicologica, la serie si sta rivelando sempre più interessante e c'è curiosità nello scoprire come verranno affrontate alcune questioni ancora avvolte nel mistero.

Torniamo a immergerci puntuali, dopo due mesi, nel mondo di Chainsaw Man, uno dei manga del momento dal grande successo in patria e proposto in Italia da Planet Manga. Tatsuki Fujimoto sta creando un perfetto mix tra horror e comedy che si conferma di altissimo livello in questo terzo volume.

TRAMA

Denji ha sacrificato la sua umanità per unirsi al diavolo-motosega Pochita e sopravvivere a uno scontro feroce contro un branco di demoni. D’altro canto, proprio per questa sua nuova abilità, i devil hunters hanno deciso di ingaggiarlo e di affidarlo alla loro squadra più importante, incaricata di cercare il famigerato demone-pistola. Tuttavia, la situazione non è delle migliori. Alla fine dello scorso volume, i devil hunter agli ordini di Himeno sono stati intrappolati in una dimensione isolata dal mondo esterno. Il misterioso diavolo che li tiene prigionieri è però pronto a restituire la libertà ai suoi ostaggi in cambio di un piccolo sacrificio: uccidere Denji!

CONSIDERAZIONI GENERALI

La cosa che più colpisce di Chainsaw Man è il modo in cui Fujimoto riesce a mantenere la storia sempre sul confine labile tra horror e commedia. Come negli scorsi numeri, anche nel terzo si alternano momenti di grande azione e combattimenti sanguinolenti con scene bizzarre e quasi ridicole. Entrambe hanno spesso come fulcro centrale Denji. Il ragazzo, da una parte, combatte senza sosta e senza ragionare contro il demone nemico, rischiando più volte la vita. Dall’altra, noi lettori sappiamo benissimo che le ragioni che lo spingono a combattere non sono proprio eroiche: se lo sconfiggerà, Himeno dovrà dargli un bacio con la lingua…OK!

È pur vero che Denji ha alle spalle un passato molto difficile. Per anni è stato costretto a vivere solo con il suo cane/diavolo-motosega Pochita e a mangiare quasi nulla, lavorando come cacciatore di demoni per ripagare il debito del padre. Da quando i devil hunters lo hanno ingaggiato la sua vita è cambiata radicalmente. Di conseguenza, qualsiasi cosa che assaggia o vede per la prima volta è per lui fonte di grande emozione, che si tratti di un semplice pasto o di un bacio.

Dopo la fine dello scontro iniziano alcuni capitoli più leggeri, nei quali vengono approfonditi diversi membri della squadra di devil hunters e Denji cerca, giustamente, di ottenere la sua ricompensa. Non voglio rivelarvi troppo, ma vi avviso che la sua missione avrà un esito piuttosto vomitevole. Ma ovviamente il pericolo è sempre in agguato e il finale del volume introduce nuovi personaggi che sembrano avere tutte le carte in regola per mettere a dura prova i devil hunters.

I disegni di Fujimoto mi sembrano perfettamente in linea con la storia. In particolare, il suo tratto viene esaltato nelle scene d’azione, super dettagliate, e nel raffigurare i volti dei demoni, spesso davvero agghiaccianti. Forse il più terrificante, al momento, è uno dei nemici che compaiono negli ultimi capitoli del volume.

CONCLUSIONE

Chainsaw Man si merita tutto il successo che sta riscuotendo sia da noi che in patria. Bisogna ammettere che il primo volume non era stato davvero esaltante, ma dai numeri successivi, con l’introduzione di nuovi personaggi e una maggiore introspezione psicologica, la serie si sta rivelando sempre più interessante. Sono molto curioso di scoprire come verranno affrontate alcune questioni ancora avvolte nel mistero. La parte finale del terzo volume è finora quella che mi ha preso maggiormente e non vedo l’ora che esca il quarto.

L’autore ha anche annunciato di recente la conclusione della prima parte dell’opera con il volume 11. Nei prossimi mesi, partirà la pubblicazione della seconda metà ma non più su Shonen Jump. I nuovi capitoli usciranno direttamente su Shonen Jump+, la piattaforma digitale della rivista omonima disponibile in tutto il mondo. Planet Manga sta mantenendo una cadenza bimestrale, dunque ci diamo appuntamento ad aprile per proseguire la lettura.

Continuate a seguirci, qui su NerdPool.it, per non perdervi le prossime novità legate al mondo del Fumetto.

- Advertisement -

IL NOSTRO VOTO

Chainsaw Man si merita tutto il successo che sta riscuotendo sia da noi che in patria. Bisogna ammettere che il primo volume non era stato davvero esaltante, ma dai numeri successivi, con l'introduzione di nuovi personaggi e una maggiore introspezione psicologica, la serie si sta rivelando sempre più interessante e c'è curiosità nello scoprire come verranno affrontate alcune questioni ancora avvolte nel mistero.
Voto
8

ARGOMENTI CORRELATI

LEGGI ANCHE

Fullmetal Alchemist Ultimate Deluxe Edition 1 – Recensione

Un classico del genere shonen in una edizione da non perdere. Stiamo parlando di...

Ascender vol.3: Il Mago Digitale – Recensione

È uscito per Bao Publishing a inizio luglio il terzo volume di Ascender, la...

PANINI COMICS presenta BLUE LOCK Vol.1

Planet Manga presenta il primo volume di Blue Lock, manga vincitore del 45° Kodansha Manga Award nella categoria miglior shonen, che...

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

CORRELATI

Fullmetal Alchemist Ultimate Deluxe Edition 1 – Recensione

Un classico del genere shonen in una edizione da non perdere. Stiamo parlando di Fullmetal Alchemist, la serie di Hiromu Arakawa edita da Planet...

Ascender vol.3: Il Mago Digitale – Recensione

È uscito per Bao Publishing a inizio luglio il terzo volume di Ascender, la serie sequel di Descender, sempre scritta da Jeff Lemire e...

PANINI COMICS presenta BLUE LOCK Vol.1

Planet Manga presenta il primo volume di Blue Lock, manga vincitore del 45° Kodansha Manga Award nella categoria miglior shonen, che racconta le gioie e i dolori dello sport più amato...

Mickey Mouse Mystery Magazine 1 – Recensione

Tra il 1999 e il 2001 Disney Italia ha presentato una serie che ha reinventato il personaggio di Topolino in una maniera completamente inedita....
spot_img
PUBBLICITÀspot_imgspot_img