PUBBLICITÀspot_imgspot_img

Humankind – La nostra recensione dello strategico

Humankind è senza dubbio una bella ventata d'aria fresca nel genere degli strategici. Sicuramente c'era spazio per migliorare alcune cose, per dare qualche spazio di gameplay maggiore, ma già così è sicuramente un titolo che si distingue dalla massa e che ha una propria anima. Siamo sulla strada giusta.
PUBBLICITÀspot_imgspot_img

Oggi andremo ad esaminare un gioco che si è proposto di rivoluzionare il genere 4X, si tratta di Humankind. Sviluppato da Amplitude Studios, e pubblicato da SEGA il 17 agosto 2021, il titolo fu annunciato al Gamescon nel 2019. Questo gioco ci offre l’opportunità di scegliere il destino delle civiltà, andando a ricalcare le orme della saga Civilization, ma con una propria anima. Il nuovo strategico a turni di casa Amplitude, dunque, sembra avere tutte le carte in regola per sbaragliare la concorrenza.

Humankind Recensione

La storia

La prima fase di Humankind consiste nell’esplorazione. Il punto di partenza è l’era Neolitica. Grazie all’aiuto dei nostri cacciatori, dovremo cercare i rimasugli di antiche popolazioni ormai sparite. L’obbiettivo è quello di trovare delle terre rigogliose per poter creare un primo insediamento: insomma, la più classica delle storie negli strategici. In questo modo si avrà inoltre la possibilità di accumulare risorse e fare in modo di poter reclamare altri territori, così da iniziare a delineare la forma del nostro futuro impero. Ad esempio, invece di trovare barbari pronti saccheggiare le nostre terre, possiamo trovare animali più o meno pacifici, come cervi, mammuth o orsi. Quest’ultimi sono le risorse principali in grado di far crescere la nostra popolazione in modo veloce.

In Humankind tutto è fluido: si può riempire la tesoreria grazie all’attitudine commerciale dei fenici, poi spendere tutto per finanziare i grandi eserciti romani nell’era successiva; oppure, quando le possibilità di espansione si esauriscono, scegliere gli inglesi e produrre più cibo per far crescere le città conquistate. La varietà di approcci e le sottigliezze strategiche che possono emergere da questa meccanica mi hanno sorpreso piacevolmente, e rendono Humankind un’esperienza (anche di riflessione) rarissima nel genere.

Humankind Recensione

Il gameplay

Una volta che si avvia il gioco, la prima cosa da fare è creare una partita personalizzandola a proprio piacimento. Si potrà scegliere tra la dimensione della mappa, la difficoltà, la conformazione del territorio e così via. La mappa, per come è strutturata, ricorda titoli dello stesso genere, quindi qui non vi sono grandissime innovazioni.
Il gameplay di Humankind prevede combattimenti che avvengono i tre turni, ma se non vi è un vincitore entro questo tempo, la fazione che si trova in difesa vincerà a tavolino. In una partita diventerà anche possibile scegliere di abbracciare diverse culture (ne troviamo in tutto dieci) e tutte con influenze diverse sulla popolazione e la sua visione del futuro. È scontato dire che tutte le variabili hanno un grande peso nel proseguo della nostra Campagna di conquista del mondo.

Per quanto riguarda la struttura “di contorno” di Humankind, le musiche e le scelte cromatiche per la mappa e l’interfaccia, esaltano i piccoli quadri che compaiono nei vari menù o nelle descrizioni delle strutture. In questo modo regalano al gioco un’armonia davvero rilassante che sottolinea la bellezza del cammino umano, lastricato di folklore di ogni genere e tradizioni secolari.

Humankind Recensione

Possiamo, perciò, dire che Humankind è un grande, grandissimo viaggio all’interno della Storia dell’uomo, nonostante ci metta di fronte ad alcuni percorsi che possono differire dal reale andamento della storia stessa. Tutto è vincolato, però, al nostro stile di gioco ed alle nostre scelte, perché d’altronde le culture e le popolazioni sono fortemente radicate, ma si sono costruite nel tempo.

E voi che ne pensate di questo titolo? Avete già giocato a Humankind? Fatecelo sapere nei commenti e continuate a seguirci su NerdPool.it! Fate un salto anche sul nostro canale Twitch per non perdere fantastiche sessioni di gioco con tutti i titoli del momento!

IL NOSTRO VOTO

Humankind è senza dubbio una bella ventata d'aria fresca nel genere degli strategici. Sicuramente c'era spazio per migliorare alcune cose, per dare qualche spazio di gameplay maggiore, ma già così è sicuramente un titolo che si distingue dalla massa e che ha una propria anima. Siamo sulla strada giusta.
Grafica
8
Sonoro
7
Gameplay
7
Longevità
8

NerdPool non finisce qui, anzi, questo è solo l’inizio. Entra a far parte della nostra Community Social, tramite i Gruppi Tematici!

TI POTREBBERO INTERESSARE

ARGOMENTI CORRELATI

LEGGI ANCHE

Il terzo occhio 1 di Osamu Tezuka – Recensione

Un bambino come tanti se non fosse per un occhio in più che gli...

Grand Theft Auto: San Andreas – In arrivo su Xbox Game Pass

Grand Theft Auto: The Trilogy - Definitive Edtition, è stata annunciata non poco tempo...

Assassin’s Creed Valhalla: nuova espansione in arrivo?

Negli ultimi periodi il successo di Assassi'ns Creed Valhalla è cresciuto molto, ottenendo più...

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

spot_img
spot_img

CORRELATI

Il terzo occhio 1 di Osamu Tezuka – Recensione

Un bambino come tanti se non fosse per un occhio in più che gli conferisce strani poteri. Questa è la premessa de Il terzo...

Grand Theft Auto: San Andreas – In arrivo su Xbox Game Pass

Grand Theft Auto: The Trilogy - Definitive Edtition, è stata annunciata non poco tempo fa da parte di Rockstar Games. Questa trilogia include i...

Assassin’s Creed Valhalla: nuova espansione in arrivo?

Negli ultimi periodi il successo di Assassi'ns Creed Valhalla è cresciuto molto, ottenendo più contenuti del previsto. Una notizia che è trapelata di recente...

Bob 84 – Recensione

Panini Comics ci invita a fare un viaggio nel tempo e a tornare (per chi l'ha vissuta) nella Milano degli anni '70. Vincenzo Filosa...
spot_img
PUBBLICITÀspot_imgspot_img