spot_imgspot_img

HBO Max ha censurato Birds of Prey?

PUBBLICITÀspot_imgspot_img

I fan della DC hanno notato che Birds of Prey e la fantasmagorica rinascita di Harley Quinn, sul servizio streaming HBO Max, è stato modificato. La pellicola con Margot Robbie, distribuita nel 2020, è stata un vero e proprio flop al botteghino mondiale.

Il film si apre ora con il seguente disclaimer:

Una censura abbastanza ovvia sulla maglietta indossata dal detective Montoya (Rosie Perez) in una particolare scena.

Le modifiche hanno coinvolto diverse scene del film DC.

Certamente HBO Max ha commesso un errore. La piattaforma Warner, infatti, non ha nulla contro i contenuti per adulti, poiché altri film di casa DC sono classificati come Rated-R: Batman v Superman: Dawn of Justice e il nuovo, folle The Suicide Squad – Missione Suicida di James Gunn.

Nel 2020, una “modifica” simile di Ritorno al futuro – Parte II è capitata su Netflix per un breve periodo. In quel caso, gli Universal Studios, che avevano fornito il taglio sbagliato del film alla piattaforma streaming, sono stati rapidi nel risolvere il problema.

Negli Sati Uniti, Birds of Prey e la fantasmagorica rinascita di Harley Quinn è stato vietato ai minori di 17 anni per la presenza di «violenza, linguaggio forte, riferimenti sessuali e uso di droghe». Il film ha incassato un totale di 202 milioni di dollari a fronte di un budget stimato tra gli 82 ed i 100 milioni. I dati hanno confermato che Warner non è risuscita nemmeno a rientrare in pari con i costi di produzione.

Continuate a seguirci su NerdPool.it per non perdervi le prossime novità legate al mondo del cinema e della Tv.

NerdPool non finisce qui, anzi, questo è solo l’inizio. Entra a far parte della nostra Community Social, tramite i Gruppi Tematici!

ARGOMENTI CORRELATI

LASCIA IL TUO COMMENTO

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

spot_img
spot_img

CORRELATI

spot_img

POTREBBERO INTERESSARTI: