Cyberpunk: Edgerunners è esplicito come il suo trailer NSFW

Il trailer NSFW di Cyberpunk: Edgerunners offriva rappresentazioni grafiche di sesso, nudità e gore. Tutti e 10 gli episodi della serie anime sono all'altezza della situazione.

spot_imgspot_img

Ambientato nella fittizia Night City, Cyberpunk 2077 è un gioco di ruolo d’azione ambientato in un futuro distopico che segue un tono e una premessa simili al franchise di Blade Runner. Come parte dell’esperienza di fantascienza neo-noir, il gioco presenta rappresentazioni grafiche di violenza e consente agli utenti di avere incontri sessuali con vari personaggi durante le missioni. Poiché l’anime Cyberpunk: Edgerunners di Trigger e Netflix è ambientato nel mondo di Cyberpunk 2077, le rappresentazioni grafiche di sesso, nudità e violenza sono scontate. Ciò che differisce è l’eccesso di rappresentazione nell’anime rispetto alla rappresentazione nel gioco.

Quanto segue contiene spoiler per gli episodi 1-10 di Cyberpunk: Edgerunners, ora in streaming su Netflix.

Per i fan che conoscono la serie di videogiochi Cyberpunk, i potenziamenti cibernetici sono comuni e parte integrante della trama. Quando gli utenti giocano nei panni di V, il protagonista di Cyberpunk 2077, hanno la possibilità di migliorare il corpo del personaggio installando nuovi dispositivi cibernetici a seconda delle necessità. Quando V riceve nuovi impianti, l’esperienza viene vissuta dal punto di vista della prima persona e viene sottoposto ad anestesia. L’installazione del nuovo cyberware è poco o per nulla mostrata. Questo non è il caso di Cyberpunk: Edgerunners.

La controparte di V in Cyberpunk: Edgerunners è David Martinez, un ragazzo latino-americano la cui madre single li trasferisce a Night City affinché lui possa avere una possibilità di diventare una Corporazione frequentando l’Accademia Arasaka. Una delle prime protesi che David riceve all’inizio della serie è una potente spina dorsale artificiale nota come “Sandevistan“, che viene mostrata graficamente dal punto di vista della terza persona. Invece di essere sottoposta ad anestesia, la spina dorsale viene dolorosamente innestata sul corpo di David, con l’incisione mostrata e grandi quantità di sangue sparse sul pavimento. È interessante notare che, man mano che David diventa più macchina che uomo, le scene di installazione del cyberware diventano meno cruente e non viene mostrato David in preda a dolori lancinanti.

Un altro tratto distintivo di Cyberpunk 2077 è la rappresentazione grafica delle sequenze d’azione violente. Nel gioco, ogni volta che V incontra problemi durante le missioni, viene raffigurato mentre uccide i nemici, in genere con una pistola. A seconda del tipo di arma utilizzata, i nemici vengono colpiti da proiettili – con tanto di schizzi di sangue – oppure la loro testa può essere fatta saltare in aria se si trovano a distanza ravvicinata. In quest’ultimo caso, il sangue tende a scoppiare in modo esplosivo. Cyberpunk: Edgerunners presenta le sequenze d’azione in modo altrettanto violento, ma i dettagli sono molto più espliciti e inquietanti.

Più volte nel corso dell’anime, i personaggi vengono violentemente smembrati e i corpi interi vengono fatti saltare in aria con grandi pozze di sangue che fanno un enorme schizzo. Anche nelle decapitazioni il sangue sgorga come una fontana. Nel caso di teste fatte esplodere da pistole o altre armi potenti, i bulbi oculari sono mostrati a penzoloni e i cervelli si vedono riversare su ciò che resta della testa. Mentre le sequenze d’azione violenta sono rappresentate con la stessa rapidità nell’anime e nel gioco, una differenza sostanziale è la frequenza con cui sono rappresentate a distanza ravvicinata. Tra i due, le morti violente a distanza ravvicinata sono più frequenti nell’anime che nel gioco.

Per quanto riguarda la rappresentazione del sesso e della nudità, non sono rappresentati allo stesso modo nell’anime, con la nudità che fa la parte del leone sullo schermo. Questo è un aspetto che differisce dal gioco, soprattutto perché la rappresentazione del sesso e della nudità è anche legata alle trame dei rispettivi protagonisti del gioco e dell’anime. Nel gioco, V è rappresentata come più attiva sessualmente e ha incontri sessuali con diverse persone. Poiché V è raffigurato come bisessuale, va a letto sia con uomini che con donne, e la rappresentazione dell’incontro sessuale è vissuta esclusivamente dal punto di vista di V. La quantità di nudità mostrata dipende anche dall’ambientazione e dall’illuminazione.

In Cyberpunk: Edgerunners, David ha una sola relazione sentimentale con la sua compagna di squadra, Lucy, e i rapporti sessuali avvengono sempre fuori campo. Il più delle volte vengono mostrati nudi insieme, con Lucy che viene ripresa sia di fronte che di spalle. Al contrario, David viene mostrato completamente nudo solo di spalle. I personaggi che sperimentano il sesso dallo stesso punto di vista in prima persona di V nel gioco sono personaggi di supporto che si masturbano con dispositivi di realtà virtuale, tra cui un paio di occhiali a visiera che coprono gli occhi. Questo tipo di realtà virtuale permette agli utenti di sperimentare orge ed eiaculazione senza l’assistenza di un partner reale. Anche la nudità è mostrata più graficamente nel mondo virtuale che in quello reale.

Un ultimo modo in cui la rappresentazione della nudità nell’anime si spinge oltre i limiti è l’unica apparizione di un personaggio a caso che viene mostrato mentre urina in pubblico. Questa è l’unica volta che un pene viene mostrato molto brevemente sullo schermo prima che il personaggio venga ucciso da David dopo aver ceduto alla cyberpsicosi. Sebbene il trailer NSFW di Cyberpunk: Edgerunners offra un breve assaggio della quantità di sesso, nudità e violenza che gli spettatori possono aspettarsi di vedere nell’anime, tocca appena la punta dell’iceberg di quanto viene effettivamente mostrato in tutti i 10 episodi della serie.

spot_imgspot_img

Di cosa si parla nell'articolo:

FONTECBR

POTREBBERO INTERESSARTI:

NerdPool non finisce qui, anzi, questo è solo l’inizio. Entra a far parte della nostra Community Social, tramite i Gruppi Tematici!

spot_img

Correlati

TUDUM 2022: tutti gli annunci dell’evento Netflix

L'evento globale per i fan Tudum di Netflix ha...

The Witcher 3 e Blood Origin: le date di uscita su Netflix

Come annunciato sabato in occasione dell'evento per i fan...

TUDUM: The Witcher ritorna con la Stagione 3

Il primo poster della terza stagione di The Witcher...
spot_img

Commenta la notizia!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here