Lucifer: Tom Ellis rivela come ha contribuito a salvare la serie dalla cancellazione

È una delle storie di ritorno più interessanti dell’intrattenimento, almeno per quanto riguarda le serie televisive. Dopo essere andata in onda per tre stagioni su Fox, la serie Lucifer, amatissima dai fan, è stata cancellata. Successivamente Netflix ha preso in mano le redini salvando il progetto per una quarta stagione. Poi è stata rinnovata per quella che doveva essere una “quinta e ultima”, per poi ottenere a sorpresa il rinnovo per una sesta stagione, concludendo la sua corsa nel 2021. Per i fan della serie, si è trattato di un fantastico colpo di scena che ha permesso loro di vedere correttamente l’amata serie fino al suo completamento, ma si scopre che la star della serie Tom Ellis ha avuto un ruolo importante nel salvare la serie.

In un’apparizione al podcast Inside of You di Michael Rosenbaum (via PopCulture), Ellis ha rivelato di aver ricevuto la notizia della cancellazione di Lucifer mentre era a una convention e di averla data lui stesso sui social media.

Alla fine, nel fine settimana ricevetti una telefonata da un certo Peter Roth, che era a capo della Warner Bros. TV. La Warner Bros. era il nostro studio e lo produceva per la Fox. E mi ha detto: “Tom, voglio che tu sappia che non stiamo ignorando tutte queste cose che stanno accadendo sui social media. Cercheremo di fare qualcosa al riguardo’. E io gli ho chiesto: “Cosa vuoi che faccia?”. E lui mi ha risposto: “Puoi venire qui a Los Angeles e continuare ad alimentare il fuoco?”. Così sono arrivato all’aeroporto di Heathrow e ho ricevuto un messaggio da BBC News Night. Mi hanno detto che avevano notato quello che stava succedendo sui social media… riguardo allo show. Volevo apparire come ospite del programma per parlarne e per parlare del cambiamento della televisione e di tutte queste cose, e ho detto: “Assolutamente”.

Ha spiegato Ellis. Egli ha poi continuato:

Così, sono arrivato a Los Angeles, poi ho finito per fare un po’ di studio a Londra su questo argomento e per la settimana e mezza successiva, due settimane, è diventato l’unica cosa di cui parlavo e di cui la gente mi chiedeva. E poi, sapete, un paio di settimane dopo, Peter mi aveva avvisato che le cose stavano procedendo bene e poi abbiamo ricevuto l’annuncio di Netflix ed è stata un’esperienza meravigliosa che mi ha riconfortato. Non mi sono sentito così male a premere invio su quel tweet.

Lucifer è diventato un grande successo dopo la cancellazione

Mentre Lucifer era una delle serie preferite dai fan su Fox quando è stata cancellata, la serie ha finito per essere molto popolare una volta acquisita da Netflix. La serie ha continuato a essere una delle serie più trasmesse dal servizio di streaming, cosa che gli showrunner hanno trovato “strana e favolosa”.

È molto, molto strano e favoloso. Voglio dire, eravamo nella nostra piccola bolla di diavoli che risolvevano i crimini, senza sapere che qualcuno ci stesse davvero guardando. Non ne avevamo idea e poi quando siamo stati cancellati e tutti si sono sollevati nella grande guerra per riportarci indietro, siamo rimasti sbalorditi. Eravamo sbalorditi. Ne abbiamo parlato prima, ma è come se fossimo diventati fan dello show, perché i fan erano così appassionati. Era contagioso. Ci siamo detti: “Lo amano! Piace anche a noi!”. E diventavamo sempre più entusiasti di portare loro le cose. Ci trovavamo nella stanza e pensavamo: “Oh, questo gli piacerà”, oppure “Oh, no, no, no, no. Questo li farà arrabbiare. Non facciamolo”. Eravamo così protettivi, perché le persone erano così commosse dal nostro spettacolo. Lo amavano così tanto.

Ha dichiarato Ildy Modrovich a ComicBook.com.

Cosa ne pensate del ruolo di Ellis nel salvare Lucifer? Siete anche voi fan della serie? Diteci la vostra con un commento!

CORRELATI