Starfield: il Lead Designer discute di alcune critiche mosse al gioco

Emil Pagliarulo, lead designer di Starfield, ha recentemente affrontato alcune critiche comuni sollevate nei confronti dei giochi (e soprattutto nei confronti dell’ultimo RPG di Bethesda), discutendo di quanto alcuni giocatori siano scollegati dalla realtà dello sviluppo dei giochi e di come le persone non dovrebbero illudersi di sapere perché alcune cose sono così come sono.

Avendo acquistato molti giochi, Pagliarulo capisce che un consumatore ha il diritto di lamentarsi, e lo farebbe anche se non conoscesse la realtà dello sviluppo dei giochi e la lotta degli sviluppatori per dare vita alla loro visione con risorse sempre diverse.
Lo sviluppo di un gioco, ha continuato Pagliarulo, è una serie di concessioni e decisioni difficili, poiché gli sviluppatori devono spesso trovare un equilibrio tra il gioco che vogliono fare e quello che possono fare, e non sempre le due cose coincidono.

Fare i conti con il rimescolamento degli sviluppatori, le scadenze incombenti e le decisioni creative che uno sviluppatore può non voler prendere, ci sono volte in cui le cose non girano come previsto.

In fin dei conti, ogni giocatore può non gradire o addirittura odiare una parte di un gioco, ma nessuno dovrebbe illudersi di sapere perché alcune cose sono così come sono, dato che una certa parte di un gioco può essere il risultato di certe scelte fatte in condizioni specifiche“, ha concluso il lead designer di Starfield.

Pur non nominandolo apertamente, è innegabile che Emil Pagliarulo stesse affrontando con il suo lungo thread su X/Twitter le critiche mosse a Starfield.

Voi concordate con le dichiarazioni di Emil Pagliarulo? Fatecelo sapere come sempre qui sotto nello spazio commenti e continuate a seguirci su Nerdpool.it!

CORRELATI