Super Mario RPG – Un gradito remake

La nostalgia è un grandissimo motore emozionale sfruttato, ultimamente forse troppo spesso, nel mondo dell’intrattenimento. Le aziende cercano di capitalizzare il più possibile attraverso di esso, ma, purtroppo per loro, gli utenti si aspettano determinati standard qualitativi e non sono disposti a spendere denaro per prodotti mediocri. Nel mondo dei videogiochi abbiamo due tipologie di richiami nostalgici: Remastered e Remake. La prima tipologia ci riporta l’opera corretta dei bug e riveduta in termini grafici, ma l’anima del gioco resta la stessa. I remake, invece, riprendono il titolo originale, ma l’esperienza cambia in maniera, più o meno, significativa.  Esempi virtuosi di remake come Resident Evil IV o Final Fantasy VII hanno portato Nintendo a tentare questa strada dopo i moltissimi titoli remastered fatti dalla casa di Kyoto. Il primo titolo a ricevere questo trattamento è Super Mario RPG, titolo uscito originariamente per Super Nintendo che non ha mai raggiunto le regioni PAL fino alla sua uscita su Virtual Console.

Il Regno dei Funghi in pericolo!

La principessa Peach sta raccogliendo dei fiori di fronte a casa di Mario, quando il cielo si oscura e Bowser, come sempre, rapisce la giovane. Mario si lancia al suo inseguimento e raggiunge il castello di Re Koopa dove, dopo una breve battaglia, riesce a sconfiggere il suo acerrimo nemico. Il baffuto idraulico si affretta a salvare Peach, ma una gigantesca spada cala sul castello spedendo tutti i presenti in diverse parti del mondo. Mario prova a rientrare per cercare Peach, ma il suo tentativo si ferma immediatamente perché il ponte d’entrata crolla e non può far altro che andare al castello del Regno dei Funghi a portare la cattiva notizia.

Dopo aver spiegato la situazione al cancelliere, Mario è pronto a viaggiare per il mondo alla ricerca di un modo per entrare nuovamente nel castello di Bowser. Prima di poter partire, deve però aiutare Mallow, una strana creatura a cui hanno rubato una moneta Rana. I due insieme, dopo aver recuperato la moneta, si dirigono dal nonno di Mallow che spiega loro che devono collezionare sette stelle e sconfiggere Fabbro Magno per riparare la Via Stellare. Il loro viaggio ha così inizio.

La prima Stella conquistata da Mario e Mallow. – Super Mario RPG – Nintendo.

Cambiamenti

Come abbiamo detto prima, quando viene realizzato un remake avvengono dei cambiamenti. Super Mario RPG viene leggermente modificato nelle sue meccaniche di gioco, ma l’esperienza ludica non viene stravolta.

Le fasi esplorative delle diverse zone ora ci permettono di vedere i nemici coi quali scontrarci, lasciando così indietro l’obsoleto sistema degli incontri casuali. Quando scegliamo di affrontare un nemico, e ci andiamo addosso, veniamo catapultati nella classica arena da scontro dove avrà inizio il nostro combattimento. Lo scontro si svolge a turni e potremo schierare Mario e altri due personaggi, esattamente come nel passato; inoltre, durante i nostri scontri dovremo imparare il tempismo dei diversi attacchi per mettere a segno parate e colpi perfetti. Rispetto al titolo originale sono proprio i nostri attacchi perfetti a essere cambiati, ora quando ne metteremo a segno uno oltre a fare ingenti danni al nostro bersaglio, ne faremo una piccola percentuale anche a tutti gli altri nostri avversari

Il combattimento in Super Mario RPG. – Super Mario RPG – Nintendo.

A tutto questo si aggiunge una nuova meccanica di combattimento che, inizialmente, ci darà la possibilità di far intervenire Toad per portarci un aiuto in battaglia, ma che ben presto si trasforma in una mossa speciale variabile in base al nostro team. Per scatenare queste mosse speciali bisognerà riempire un indicatore, posizionato in basso a sinistra sul nostro schermo, attraverso attacchi e parate perfette, inoltre, più riusciremo a metterne in fila senza sbagliare, più il nostro indicatore si riempirà velocemente.

Una delle nuove animazioni di uno degli attacchi speciali in trio. – Super Mario RPG – Nintendo.

A questo bisogna aggiungere l’implementazione di un bestiario che raccoglie le informazioni sui diversi mostri che incontreremo durante la nostra avventura, e la possibilità di tornare a sfidare i diversi boss dopo aver concluso il gioco.

Una formula classica

Come ogni RPG che si rispetti, alla fine di ogni combattimento vinto guadagneremo esperienza per salire di livello. A ogni incremento, potremo scegliere quali caratteristiche potenziare ulteriormente tra punti vita, attacco e difesa fisica o capacità magiche. Inoltre, a determinati livelli impareremo delle nuove abilità da usare grazie ai Punti Fiore. Un’unità specifica condivisa da tutto il gruppo che ci permette di utilizzare le diverse capacità uniche dei nostri personaggi, alcune delle quali utilizzabili anche fuori dalle battaglie.

Le abilità speciali di Mario. – Super Mario RPG – Nintendo.

Oltre ai combattimenti, come in tutti gli RPG sono presenti divertenti attività alternative che ci permettono di scoprire segreti e ottenere oggetti segreti sempre più forti.

Modernità

Super Mario RPG, sviluppato inizialmente da Squaresoft, necessitava di un corposo restyling, proprio per questo motivo Nintendo si è affidata alla software house giapponese ArtePiazza. Gli sviluppatori hanno lavorato principalmente sulla grafica del titolo, trasformando lo stile classico 2D del tempo all’attuale 3D. Questo ha portato anche alla creazione di nuove animazioni e di filmati in CG capaci di estasiare i giocatori di tutte le età.

Se la grafica necessitava di un restyling completo, la musica aveva bisogno di essere riarrangiata e Yoko Shimomura, il compositore originale, ha fatto esattamente questo. Per i più nostalgici è presente un’opzione per utilizzare le musiche originali non riarrangiate, così da restituire quel feeling retrò presente in moltissimi giochi indie.

La mappa di gioco. – Super Mario RPG – Nintendo.

Un RPG da scoprire

Super Mario RPG è, per molto di noi, un gioco di ruolo tutto da scoprire perché mai arrivato a tempo debito nel nostro paese. Purtroppo la breve durata per un titolo di questo genere mina, in parte, l’ottima esperienza che si prova durante quest’avventura. La storia è solida e lineare, piena di momenti divertenti, come abbiamo imparato ad aspettarci dai giochi, vecchi e nuovi, di Mario. La mancanza del doppiaggio potrebbe risultare indigesta a qualcuno, ma questa non è mai stata una vera e propria prerogativa dei titoli della grande N. Nintendo che, nell’anno di Super Mario, ci ha fatto quest’ultimo regalo capace di rallegrare le nostre giornate facendoci divertire moltissimo.

Super Mario RPG è un ottimo remake. Grafica completamente aggiornata e gameplay riveduto e corretto, ci portano un titolo estremamente divertente e appagante, il cui difetto più grande risiede nella sua breve durata, ma che, proprio per questo, risulta più appetibile ai neofiti del genere e anche ai videogiocatori più giovani che desiderano cimentarsi con un gioco diverso.

CORRELATI

Super Mario RPG è un ottimo remake. Grafica completamente aggiornata e gameplay riveduto e corretto, ci portano un titolo estremamente divertente e appagante, il cui difetto più grande risiede nella sua breve durata, ma che, proprio per questo, risulta più appetibile ai neofiti del genere e anche ai videogiocatori più giovani che desiderano cimentarsi con un gioco diverso.Super Mario RPG - Un gradito remake