IN EVIDENZA

RECENSICORNER #5 – DEADPOOL 2 (PARTE 1)

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,453FansMi piace
1,560FollowerSegui
194FollowerSegui

ESCE IL NUOVO CAPITOLO DELLA SAGA DEL MERC WITH A MOUTH. AVRANNO ALZATO L'ASTICELLA? SCOPRIAMOLO

Attenzione!!! Articolo con alto contenuto di spoiler. Rischio di una multa da 27,5€ a 1275€ e confisca del libretto di circolazione.

Procedere a proprio rischio e pericolo.

Se vuoi skipparti la ramanzina sulla trama del film aspetta ancora un giorno, ma se invece non hai visto il film o vuoi capirci qualcosa di più questo è il post giusto ?

Advertising

 

PRESUPPOSTI

Ne avevamo già parlato qua. Non ero proprio eccitato e trepidante all’idea di andare a vedere Deadpool 2. Non mi aveva convinto a pieno il primo capitolo, era troppo distante forse dall’idea di quello che mi era fatto leggendo i fumetti. Mi sembrava poco affine. Così gambe in spalla e dopo essermi fatto qualche idea sommaria, sono andato al cinema,

Questo primo dei due articoli che usciranno sul nuovo film di Deadpool riguarderà più che altro una spiegazione della trama, domani invece vi faremo sapere le nostre impressioni generali.

 

TRAMA

Si parte “accannone”. Questo tocca dirlo. Nella prima scena il mercenario si fa saltare in aria dando fuoco a chissà quanti ettolitri di benzina, pur sapendo di non riuscire a morire. Ma perché dunque? Presto detto, lui stesso introduce un flashback per spiegare meglio la situazione.

È un momento molto prolifico per l’attività di mercenario di DP. Riceve un sacco di commissioni per uccidere super cattivi a suon di Scimitarra e insulti verbali.

Dopo un tour mondiale alla ricerca di cattivoni da eliminare torna per l’ultima missione a casa. Non riesce qui ad uccidere il capo della banda che si chiude in un bunker. Inseguito da decine di uomini armati, Deadpool decide di scappare servendosi del suo Taxi che lo aspetta fuori.

Arrivato a casa chiede scusa per il ritardo alla fidanzata Vanessa e si scambiano un bacio per celebrare il loro anniversario.

Come regalo il mercenario dà alla ragazza un gettone del posto in cui hanno passato il loro primo appuntamento, “un gettone di puro piombo”.

La ragazza, degna della proverbiale ironia del compagno gli posiziona il suo contraccettivo nella scatola di un anello. I due vogliono mettere su famiglia.

Dopo un tentativo di procreazione, durante il proverbiale discorso per la decisione del nome entra in scena l’uomo che Deadpool aveva cercato di uccidere poco prima.

A seguito di un’entrata a sorpresa, ritardata dal resto della squadra, il cattivo spara un colpo che prende in pieno Vanessa. Che muore.

Si ritorna dunque alla scena iniziale dove il mercenario, sentendosi colpevole dell’accaduto si fa saltare in aria, sapendo comunque di non potersi fare troppo male.

Poco dopo l’esplosione che coinvolge tutto il suo appartamento, entra in scena Colosso, baluardo degli Xmen che viene a sincerarsi delle condizioni psicolgiche di Wade. Il gigante cromato raccoglie i pezzi di Deadpool e lo porta alla Xmen mansion.

Dopo una prima riluttanza il mercenario decide di entrare a far parte del gruppo di mutanti paladini della giustizia, assieme a Colosso e Testata Mutante Negasonica accompagnata da Yukio, la sua nuova ragazza.

Come prima missione il gruppo è chiamato a fermare un ragazzo mutante in cura presso un istituto di riabilitazione per mutanti. Il ragazzino preso da un raptus ha distrutto di ogni. Deadpool dopo aver avuto una discussione con lui capisce che in quella clinica i ragazzi vengono sfruttati e malmenati. Non potendo sopportare tale affronto si scaglia contro il direttore e i subordinati. In tutta risposta sia il rosso che il ragazzo mutante, Russell, vengono imprigionati con tanto di collare inibitore di poteri.

Mentre fanno il loro esordio in carcere, facendo già arrabbiare un paio di gruppi pericolosi, fa l’ingresso in campo Cable.

Una volta nel carcere il mutante viaggiatore nel tempo semina il panico e indirizza il suo arrivo verso l’uccisione di Russell. Nell’atto di difendere il ragazzino Wade allontana Cable e gli dice di disinteressarsi del giovane. Sentito il discorso Russell si sente tradito e lascia Deadpool alle prese con Cable.

A seguito dello scontro DP viene catapultato dentro un lago ghiacciato e arriva a morire.

Nella morte momentanea prima di resuscitare, ha una visione di Vanessa. Lei gli fa intendere che il suo cuore non appartiene a quel posto, ma che deve trovare il modo di salvare il futuro di Russell che si sente abbandonato e solo.

Per salvare il ragazzo DP mette in piedi una squadra di super eroi con l’amico barista.

Vengono assoldati:

  • Shatterstar: ragazzo alieno che a detta sua è in grado di fare qualsiasi cosa meglio di tutti data la sua razza;
  • Vanisher: ha il potere di essere invisibile. Un must. Ma mi sa che al colloquio era comunque in ritardo non stava dando prova dei suoi poteri;
  • Bedlam: può maneggiare i campi magnetici;
  • Domino: è fortunata. Basta e avanza;
  • Rictor: sputa acido, riflusso da eroe;
  • Peter: non un eroe, totalmente inutile, spaventato e non addestrato. Manco a dirlo sarà il preferito di DP.

Con questa squadra di primo pelo DP si lancia all’assalto del furgone blindato che trasporta Russell e tutti gli altri prigionieri in un’altra prigione.

Paracadutandosi dall’aereo tutti i componenti della nuova squadra, la X-Force, muoiono. Tutti, tranne Deadpool e Domino. Partita alla grande la missione di recupero.

Una volta riusciti a sequestrare il furgone Deadpool e Cable si ritrovano a litigare per la liberazione di Russell, nessuno dei due lo vuole lasciare all’altro.

Riuscito a scappare dalla sua cella di contenimento Russell libera il prigioniero più temibile del convoglio: Fenomeno.

Arrivati al confronto diretto il giovane mutante dice a Deadpool di non volere più il suo aiuto, dice di non aver bisogno della sua amicizia.

Una volta riuniti a casa della madre cieca di Wade, l’avanzo della X-force riceve la visita di Cable, che propone un patto.

Dice di essere ritornato dal futuro per uccidere Russell in quanto futuro uccisore della sua famiglia. Deadpool lo convince a farsi dare trenta secondi per tentare di redimere il ragazzo e di non fargli uccidere la sua prima vittima, cosa che lo porterà e diventare un omicida: il direttore del centro di riabilitazione in cui era chiuso.

Per lo scontro finale DP cerca aiuto negli X-men con tanto di serenata a Colosso. Sentendosi tradito dal comportamento di Wade quando era uno stagista Xmen, il mutante cromato lo ignora e Deadpool è obbligato a battere in ritirata.

Una volta arrivati al centro di riabilitazione la X-Force si trova una clinica in fiamme e Russell che cerca il direttore per fargliela pagare.

Durante uno scontro con Fenomeno, che è coinvolto con Russell, fa l’entrata in scena Colosso che arriva in soccorso dell’amico con entrambe le ragazze degli X-men.

DP cerca in tutti i modi di convincere Russell a non uccidere il direttore, cerca anche di convincerlo chiedendo al ragazzo di colpirlo con indosso il collare inibitore.

Dato la mancata riuscita del piano di Deadpool Cable spara un colpo verso il giovane, ma Wade si lancia sulla traiettoria di colpo e con addosso il collare prende la pallottola al posto del ragazzo.

Vista la scena Russell si convince a non uccidere il direttore e alla vera amicizia di Deadpool.

DP muore dopo un soliloquio in cui decanta le buone azioni di tutti i suoi amici e dopo averli ringraziati.

Dopo essere dipartito riesce finalmente ad entrare in contatto con Vanessa in un primo momento. Poi lei rivela che ancora non è quello il suo posto. Che deve tornare, che staranno insieme in futuro.

Cable utilizza la sua ultima possibilità di viaggio nel tempo per salvare DP mettendogli sopra il cuore il gettone di piombo che aveva regalato alla sua ragazza.

La X-force è così riformata e con un nuovo giovane mutante salvato dal lato oscuro della forza.

 

 

Advertising

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,453FansMi piace
1,560FollowerSegui
194FollowerSegui

Scrivi qui il tuo commento...