IN EVIDENZA

The Last of Us: parte II

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,455FansMi piace
1,560FollowerSegui
194FollowerSegui
  • Introduzione.

Non dobbiamo certo presentare la Naughty Dog, casa che ha sfornato alcuni tra i migliori titoli videoludici al mondo, per praticamente tutte le console di casa SonyCrash BandicootJake & Dexter The Last of Us sono solo alcuni esempi delle saghe più famose; ed è proprio di quest’ultimo gioco, che all’E3 2018 è stato presentato il nuovo capitolo: The Last of Us: parte II.

Cosa sappiamo del gioco.

Era inevitabile, visto il grande successo del primo gioco, che i fan chiedessero a gran voce un nuovo episodio di The Last of Us.

Questo gioco sarà ambientato dopo gli avvenimenti del primo capitolo, e vedrà come protagonista Ellie, che privata dell’aiuto di Joel, dovrà affrontare nuove minacce e crisi tipiche del mondo post apocalittico in cui vive.

Advertising

Come già detto, la protagonista sarà probabilmente privata dell’aiuto del suo compagno/padre. Nelle sequenze di gameplay mostrate e dalle informazioni rilasciate durante l’evento, non si sa che fine abbia fatto il secondo protagonista del gioco.

Della trama purtroppo non conosciamo ancora molto se non quanto sopra riportato e che secondo alcuni rumors, potrebbe essere raccontata tramite salti temporali, il che ci direbbe un po’ del passato della protagonista.

Le novità del gioco.

Ellie, ormai 19enne, a questo giro dovrà fare i conti, non solo con i classici RunnerClickerStalker Bloater, ma anche con gli altri esseri umani.

In un’ambientazione che ricorda molto quella di The Walking Dead, la protagonista dovrà far fronte a gruppi di persone, non infette, intente a dare la caccia ad altri umani.

Per fare ciò e rendere l’esperienza ancora più realistica e adrenalinica la Naughty Dog ha sviluppato una IA completamente nuova, per The Last of Us: parte II, in modo da rendere i movimenti e le reazioni, non solo dei cattivi, ma anche di tutto il resto della fazione “sana”, più vere.

Gli umani come nemici non saranno così “facili” da affrontare come gli infetti. Potendo contare sull’intelligenza, infatti, saranno in grado di prevedere le nostre mosse, e darci una caccia più spietata, controllando minuziosamente ogni angolo, rendendo nessun posto realmente sicuro; saranno, inoltre, in grado di adattarsi al tipo di arma impugnata, cambiando stile di combattimento. Neanche l’erba alta ci aiuterà contro di loro, che ci fornirà una copertura solo per poco tempo.

Ricordiamoci che inoltre Ellie ha una statura che ci porterà a pensarci due volte prima di lanciarci a spranga tratta e fucile spianato contro i nemici. Se nel primo capitolo, sebbene questa strategia non fosse la migliore, ma fosse comunque utilizzabile, in The Last of Us: parte II lo stealt sarà praticamente l’unica modalità di gioco. Arco, frecce e pugnale, che sono le armi che abbiamo potuto vedere nel trailer, saranno anche quelle preferite da Ellie.

Il sistema di combattimento ci darà però una mano. Attraverso schivate fatte nei tempi giusti, infatti, si potrà provare ad affrontare gli avversari, per potersi nascondere il prima possibile, sfruttando l’agilità della protagonista.

La grafica.

Menzione d’onore va fatta per la grafica.

Spesso molti casual gamer attribuiscono a quest’elemento la riuscita o meno di un gioco.

Sebbene questo non sia vero, è vero però che anche l’occhio vuole avere la sua parte, e se sul gioco in questione si è fatto un lavoro egregio, quest’elemento non può far altro che alzare il livello del prodotto finale. Un esempio è quello di Horizon Zero Dawn, gioco che ad un’ottima storia e gameplay aggiungeva l’elemento grafica eccelsa.

Anche per The Last of Us: parte II gli sviluppatori non hanno voluto essere da meno. I volti sembrano quasi reali, come è possibile vedere nel trailer/gameplay, caratterizzati fino all’inverosimile e dei quali è possibile anche intravedere anche i più piccoli tremori, facendoci provare empatia per i personaggi.

La vegetazione, inoltre, si deformerà al nostro passaggio.

Conclusione.

Il gioco si presenta, quindi, sotto i migliori auspici, e se la storia sarà avvincente come quella del primo capitolo, si potrà presto parlare di successo immediato.

Non ci è dato sapere quando il gioco uscirà, nel frattempo vi lasciamo qui il trailer visto all’E3.

Advertising

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,455FansMi piace
1,560FollowerSegui
194FollowerSegui

1 commento

Scrivi qui il tuo commento...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: