IN EVIDENZA

Doom Patrol: cos’è successo negli episodi 4 e 5?

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

3,326FansMi piace
1,560FollowerSegui
192FollowerSegui

Nerdpool ha visto per voi altri due episodi di Doom Patrol e non possiamo far altro che confermare quanto sia affascinante la nuova serie del DC Universe!

Doom Patrol 1×04 “Cult Patrol”

Il quarto episodio di Doom Patrol mette momentaneamente da parte la ricerca di Caulder e Mr. Nobody per introdurre la magia nella serie. Gli sgangherati protagonisti dovranno vedersela con il culto del libro non scritto (Unwritten Book) e la città perduta di Nurnheim.

In questo episodio vediamo l’esordio del detective e mago Willoughby Kipling (Mark Sheppard), personaggio ideato da Grant Morrison. Il mago arriva in un momento in cui Cyborg cerca in tutti i modi di unire il gruppo, provando a far capire a Jane, Rita, Larry e Cliff il significato della parola Team. Inconsciamente Kipling, con la sua richiesta di collaborazione, aiuterà il gruppo a cimentarsi.

La Doom Patrol dovrà aiutare Kipling a difendere Elliot dalla madre Martha (Lilli Birdsell), il ragazzo arrivato al suo diciottesimo compleanno, ha completato il percorso di “scrittura” che lo ha reso il libro dell’occulto che serve a distruggere il mondo

Nel tentativo di fermare l’ascesa del Decreatore, Jane e Cliff si ritrovano nella città perduta di Nurnheim, la situazione non sarà delle migliori e si ripercuoterà sulla terra. Mentre il resto del gruppo presidia la villa per difendere Elliot, Larry si avvicina sempre di più alla sua controparte Negative Man.

Questa puntata è sicuramente la più folle vista fin’ora, ma mantiene sempre e comunque la propria credibilità. E’ davvero difficile rimanere indifferenti alle curiosità e alla bellezza che questa serie porta sul piccolo schermo.

Doom Patrol 1×05 “Paw Patrol”

Tornano di prepotenza i grandi assenti delle scorse puntate Alan Tudyk(con la sua voce narrante!) e Timothy Dalton nei panni di Mr. Nobody e The Chief. Per salvare il mondo dal Decreatore servirà la loro insolita alleanza, l’unico modo sarà quello di attuare un piano davvero folle.

Il quinto episodio è però centrato su Jane, infatti il piano di Mr.Nobody e del dottor Caulder ha bisogno di una delle sue molteplici personalità, più precisamente, quella della Dottoressa Harrison. Mentre il Decreatore incenerisce cose e persone, nel passato Jane crea un anti-culto pronto a sconfiggerlo nel momento del bisogno, nasce così il Ricreatore. Questo viaggio nel passato, ci permetterà di vedere alcuni elementi importanti nella vita di Jane, che ci porteranno al primo incontro con Caulder.

Diane Guerrero con la sua Jane è davvero super in questo episodio, finalmente abbiamo potuto apprezzare i vari lati del suo personaggio, ma resta ancora da scoprire chi o cosa ha scatenato l’allora piccola Kay ad avere queste molteplici personalità.

Una volta salvato il mondo, MR. Nobody come da accordi riporta via Caulder tra la disperazione del gruppo, inoltre suggerisce a Jane una parola che attuerà il suo piano diabolico: “DOOM PATROL“!

In questo pazzo e delirante episodio c’è di tutto: due enormi occhi che si guardano nel cielo, un cane che sprigiona parole tatuate dal suo corpo, il ritorno della testa di cavallo di Baphomet e molte altre sorprese che per chi ha letto i fumetti di Grant Morrison faranno molto piacere.

Insomma, se non avete ancora cominciato a vedere la serie, cosa state aspettando? non ve ne pentirete.

Doom Patrol va in onda negli Stati Uniti ogni venerdì sulla piattaforma DC Universe.

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

3,326FansMi piace
1,560FollowerSegui
192FollowerSegui

Scrivi qui il tuo commento...