I fan sono sempre stati abituati a vedere i fumetti degli X-Men incorporare la lettera X nei loro titoli, con esempi che vanno da X-Factor a X-Force. Ma dopo l’annuncio di Jonathan Hickman in merito al lancio di House of X e Powers of X prima del suo rilancio complessivo del franchise di X-Men, molta attenzione verrà prestata alla decifrazione di ogni singolo indizio disponibile per avere un’idea di cosa aspettarsi.

Naturalmente tutto questo ci porta a riflettere sul significato che sta dietro i titoli House of X e Powers of X. Ad esempio, perché sono stati scelti quei nomi? E quanto è importante che Powers of X sia effettivamente pronunciato “Powers of Ten?

Per fortuna, Hickman ha risposto a tutto questo durante una sessione di domande e risposte con Marvel Comics.

House of X è la House of Xavier, che si rifà alla House of M di [Brian Michael] Bendis”, ha rivelato Hickman.” Powers of X è focalizzato sui poteri dei mutanti.

Hickman in precedenza aveva rivelato i dettagli della storia di House of X e Powers of X, con una serie che trattava di un mese chiave nella storia di X-Men e l’altra che guardava alla storia del franchise nell’universo Marvel.

Uno, House of X, è la storia di un mese fondamentale nella storia degli X-Men in cui tutto cambia per i mutanti sulla Terra. E l’altro, Powers of X, è una storia sulla storia dei mutanti nell’universo Marvel“, Ha detto Hickman. “Funziona come una serie di rivelazioni in cui ogni numero di HOX che segue POX – e viceversa – ti fa reinterpretare il problema che hai letto in precedenza.

Continuate a seguirci, qui su NerdPool.it, per non perdervi le prossime novità. Inoltre non perdetevi il nostro speciale sul San Diego Comic-Con 2019.

Scrivi qui il tuo commento...