Joaquin Phoenix ha parlato di Joker e di alcuni aspetti del film durante la conferenza stampa alla Mostra del Cinema di Venezia.

L’attore ha spiegato come per il suo Joker non si sia ispirato a nessuna interpretazione precedente:

Per me l’attrattiva nel fare questo film era proprio quella di avere un approccio nuovo, completamente nostro. Per questo non mi sono rifatto a nessuna interpretazione del passato, era esclusivamente nostra. Il primo passo è stato affrontare il tema della perdita. E infatti ho anche perso molto peso, un aspetto che colpisce anche dal punto di vista psicologico. Ho parlato con Todd(il regista), ho parlato davvero tanto con lui, abbiamo letto un libro che suddivide i diversi tipi di personalità e le loro azioni. Volevo la libertà di creare qualcosa che non fosse identificabile. Non volevo che uno psichiatra potesse identificare questa personalità proprio perché non è un carattere reale. Volevamo avere quella libertà di cui avevamo bisogno. È stato come cercare un equilibrio.

La risata del Joker:

Ancor prima di leggere la sceneggiatura, sono partito dalla risata, che ho sviluppato come una qualcosa che è quasi doloroso. È una parte di Joker che cerca di emergere. Tutti noi abbiamo un’idea di come può essere la sua risata. Non pensavo di essere in grado di farlo. Ho cercato di lavorare da solo, ma alla fine ho dovuto chiamare Todd per fare un’audizione alla mia risata. Mi ci è voluto molto tempo, non volevo che fosse una cosa ridicola.

Quando gli si parla di Oscar per la sua interpretazione Joaquin Phoenix risponde così:

A me piace molto la luce di Arthur, la sua gioia, non solo il suo tormento. Mi interessava la lotta interiore per cercare la felicità, la connessione, quell’amore, quel calore. È la parte che secondo me andava sviluppata di più. Durante le riprese scoprivamo continuamente aspetti nuovi del personaggio, è stato così fino alla fine.

Restate con noi per altre notizie sul film provenienti dal Festival di Venezia.

La sinossi di Joker

Joker, che arriverà nelle sale italiane a partire dal prossimo 3 ottobre. È incentrato sulla figura dell’iconico villain ed è uno standalone originale, diverso da qualsiasi altro film tratto dai comics apparso sul grande schermo fino ad ora. L’esplorazione di Phillips su Arthur Fleck (Phoenix), un uomo profondamente turbato e ignorato dalla società, non è soltanto uno studio crudo e affascinante del personaggio, ma una storia più ampia che si prefigge di lasciare un insegnamento, un monito.

Il cast

Il tre volte candidato all’Oscar Joaquin Phoenix (“The Master”, “Quando l’amore brucia l’anima”, “Il Gladiatore”) è il protagonista del film al fianco del premio Oscar® Robert De Niro (“Toro scatenato”, “Il Padrino – Parte II”) nei panni di Franklin. Fanno parte del cast anche Zazie Beetz (“Deadpool 2”), Frances Conroy (le serie TV “American Horror Story”, “Castle Rock” di Hulu), Marc Maron (le serie TV “Maron”, “GLOW”), Bill Camp (“Red Sparrow”, ” Molly’s Game”), Glenn Fleshler (le serie TV “Billions”, “Barry”), Shea Whigham (“First Man – Il primo uomo”, “Kong: Skull Island”), Brett Cullen (“42 – La vera storia di una leggenda americana”, “Narcos” di Netflix), Douglas Hodge (“Red Sparrow”, “Penny Dreadful” in TV) e Josh Pais (l’imminente “Motherless Brooklyn”, “Insospettabili sospetti”).

Il candidato all’Oscar® Phillips (“Borat”, la trilogia di “Una notte da leoni”) dirige il film da una sceneggiatura che ha scritto insieme all’autore candidato all’Oscar® Scott Silver (“The Fighter”), basato sui personaggi di DC. Il film è prodotto da Phillips e dal candidato all’Oscar® Bradley Cooper (“A Star Is Born”, “American Sniper”) con la loro Joint Effort, e dalla nominata all’Oscar® Emma Tillinger Koskoff (“The Wolf of Wall Street”). I produttori esecutivi sono Michael E. Uslan, Walter Hamada, Aaron L. Gilbert, Joseph Garner, Richard Baratta e Bruce Berman.

Dietro le quinte, Phillips è stato affiancato dal direttore della fotografia Lawrence Sher (“Godzilla II King of the Monsters”; la trilogia di “Una notte da leoni”), lo scenografo Mark Friedberg (“Selma – La strada per la libertà”; “The Amazing Spider-Man 2 – il potere di Electro”), il montatore Jeff Groth (“Trafficanti”, “Una notte da leoni III”) e il costumista premio Oscar® Mark Bridges (“Il filo nascosto”, “The Artist”). Musiche di Hildur Guðnadóttir (“Soldado”).

Uscita Cinematografica

Warner Bros. Pictures presenta, in collaborazione con Village Roadshow Pictures e BRON Creative, una produzione Joint Effort, un film di Todd Phillips: “Joker”, arriverà nelle sale italiane a partire dal 3 ottobre 2019 e sarà distribuito in tutto il mondo dalla Warner Bros. Pictures.

Continuate a seguirci, qui su NerdPool.it, per non perdervi tutti gli aggiornamenti.

Scrivi qui il tuo commento...