IN EVIDENZA

I Am Not Okay With This: La serie spiegata dal creatore

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,450FansMi piace
1,560FollowerSegui
193FollowerSegui

Avviso: il seguente articolo contiene spoiler della serie

Chiunque abbia visto la nuova serie Netflix I Am Not Okay With This concorderà sul fatto che è la fusione perfetta tra The End of the F***ing World e Stranger Things. Ma qual era l’intento dietro la serie? In questa articolo il creatore Jonathan Entwistle spiega i punti salienti della serie, e ci rivela la sua esperienza.

I Am Not Okay With This fin dal primo episodio ci presenta delle immagini violente e viscerali di un futuro che sapremo avverà: Sydney Novak (Sophia Lillis) ricoperta di sangue che corre in una strada vuota. La premessa di un evento oscuro che verrà svelato solo alla fine della serie. Nell’ultimo episodio infatti, l’evento viene messo a fuoco: l’esplosione della testa di Brad Lewis (Richard Ellis) di fronte all’intera scuola per colpa dei superpoteri di Syd.

Per Entwistle, I Am Not Okay With This rappresenta il secondo show creato basandosi sul lavoro dell’autore Charles Forsman, oltre a The End of the F***ing World. Adattando il fumetto per la televisione, Entwistle, che ha diretto ogni episodio di I Am Not Okay With This, cerca di sovvertire il genere del supereroe usando gli stessi stereotipi.

Advertising

Entwistle ha spiegato il motivo per cui ha scelto di adattare anche I Am Not Okay With This ha risposto:

“Per me, è stato come colmare un divario. C’è un modo diverso per fare la storia del supereroe? Ho amato tutti i lavori di Chuck. Ho scoperto questo libro quando lui aveva iniziato da poco a scriverlo, ho pensato che era una versione davvero fica di una storia di un supereroe, una cosa che non succede mai. Per me, ha rappresentato un modo per colmare il divario fra The End of the F***ing World e Stranger Things.”

Entwistle ha rivelato che inizialmente il personaggio di Sydney nel libro e nel progetto iniziale della serie era qualcuno molto più vicino ad Alyssa (di The End of the F***ing World). Quando è apparsa Sophia, però, hanno iniziato a lavorare con l’idea che fosse terrificata da tutto, che tenesse tutto dentro, e stava molto bene con la sua personalità.

Il finale di serie raccontato da Entwistle:

Il creatore ha inoltre spiegato la scena di Syd che corre coperta di sangue che vediamo fin dall’inizio:

“Fin dall’inizio volevo che la gente non sapesse a cosa fosse collegata l’immagine di Syd che corre -sua padre, qualcosa- fino alla fine. Ci sono solo tre momenti in cui lo vediamo prima del finale. Volevo dare un indizio del mistero, che avrebbe potuto verificarsi in qualsiasi scenario. Nel fumetto, lei uccide Brad, ma non in quel modo. Lei fa esplodere anche la sua stessa testa alla fine del libro. In tv, abbiamo voluto rendere vero il momento e abbiamo fatto esplodere una vera sacca di sangue. […] È stato fantastico, volevamo avere una reazione reale all’essere coperti di sangue. Rich, che interpreta Brad, è stato il suo grande momento! Lui è presente in tutti gli episodi e questo è il finale a cui è arrivato. Ha questo grande discorso e poi la sua testa esplode. Sapevamo esattamente come sarebbe stato, ci è voluta una settimana per girare la sequenza ma eravamo in controllo.”

Avete visto I Am Not Okay With This? Cosa ne pensate? Ditecelo con un commento!

Advertising

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,450FansMi piace
1,560FollowerSegui
193FollowerSegui

Scrivi qui il tuo commento...