IN EVIDENZA

Stadia: nuovo hardware per sfidare PS5 e Xbox Series X?

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,481FansMi piace
1,560FollowerSegui
196FollowerSegui

Google starebbe preparando un consistente upgrade ai server che ospitano i servizi di streaming videoludico.

Sembra che Google Stadia, il servizio di streaming videoludico della grande G, stia per avere un potenziamento hardware, che si tradurrebbe in prestazioni migliorate per tutti i giochi disponibili sulla piattaforma, e pieno supporto per i futuri arrivi. Questa mossa sembra dettata dalla chiara intenzione di contrastare l’arrivo di Playstation 5 e Xbox Series X.

Stadia

Stadia già ora offre una prestanza hardware superiore alle console attuali, garantendo a chi può godere della velocità di connessione necessaria di fruire dei titoli in catalogo alla risoluzione di 4K (o quasi) e con framerate elevato, 60 fotogrammi al secondo praticamente ovunque.

Sembra però che il colosso di Mountain View stia già guardando al futuro, preparando un consistente upgrade per le macchine che da remoto consentono l’esecuzione dei giochi su Stadia. Stando a quanto riportato da DailyGoogleStadiaNews alcuni sviluppatori intervistati, rimasti anonimi, avrebbero parlato di una sorta di Gen 2 per il servizio.

Questa nuova versione di Stadia andrebbe così a prepararsi per il confronto con le nuove console di Sony e Microsoft, che andranno per forza di cose ad elevare gli standard qualitativi grafici e prestazionali dei videogiochi.

Sappiamo infatti che PS5 e Xbox Series X, in arrivo a fine 2020, offriranno grafica in 4K come standard, prestazioni elevate e supporto hardware alla tecnologia Ray Tracing, quindi per Google si rende necessario un potenziamento del proprio servizio se l’intenzione rimane quella di competere ai massimi livelli nel mondo del gaming.

Probabilmente ne sapremo di più grazie all’evento Stadia Connect che si terrà la prossima settimana, comunque se queste dovessero rivelarsi voci fondate sarebbe un bel segnale da parte di Google, che dimostrerebbe di credere e supportare il suo servizio, e con la storica tendenza dell’azienda a chiudere tutto ciò che non va esattamente come vorrebbe non era certo scontato.

Continuate a seguirci su Nerdpool per non perdervi nulla su questo e molti altri argomenti.

ARGOMENTI CORRELATI

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,481FansMi piace
1,560FollowerSegui
196FollowerSegui

Scrivi qui il tuo commento...

I PIÙ VISTI DI OGGI