IN EVIDENZA

Marvel: la strana storia dello Spadaccino

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

3,326FansMi piace
1,560FollowerSegui
186FollowerSegui

Ricomparso di recente nelle nuove storie Marvel, lo strabiliante Spadaccino ha un passato molto burrascoso e bizzarro. Probabilmente i lettori più giovani non conoscono quello che ha passato. Cerchiamo di ripercorrere insieme alcuni momenti vissuti dal personaggio sin dagli anni ’60.

SAPEVATE CHE…LO SPADACCINO HA ADDESTRATO OCCHIO DI FALCO?

Se tornassimo indietro a quando il giovane Occhio di Falco era ancora alle prime armi, molto prima di diventare l’arciere degli Avengers, lo potremmo trovare in un circo sotto la guida di un uomo chiamato DuQuesne. Jacques DuQuesne per essere precisi. Ed è proprio qui che sono cominciati i guai!

Sulle pagine di Avengers (1963) #19, scopriamo che Clint ha appreso da questo signore adulto la sua abilità nell’uso delle armi e, in particolare, dell’arco. Tutto bene…fino a quando non si scoprì che il suo mentore era un criminale dedito a rubare i soldi del circo e fuggì sulle colline, lasciando Barton disorientato e piuttosto perplesso!

In seguito, Clint assunse l’identità di Occhio di Falco e si unì agli Avengers, mentre DuQuesne diventò il sinistro Spadaccino e cercò di far parte dello stesso gruppo di eroi per sfuggire alle autorità. Un piano un po’ strambo, bisogna ammetterlo! Ciononostante, lo Spadaccino si trovò coinvolto in uno scontro con il Mandarino su Avengers (1963) #20 ma pur mostrandosi coraggioso, per Occhio di Falco rimaneva una persona malvagia.

SAPEVATE CHE…LO SPADACCINO HA SACRIFICATO LA VITA PER LA DONNA AMATA?

Da qui in poi le cose inizieranno a farsi sempre più strane. La mitologia dello Spadaccino fu fortemente ampliata su Avengers (1963) #129 e Gaint-Size Avengers (1974) #2, nei quali venne introdotto un essere cosmico conosciuto come la Madonna Celestiale.

In quegli anni, DuQuesne alternava momenti di eroismo ad atti meno eroici, ed era follemente innamorato di un’esperta di arti marziali chiamata Mantis, che all’insaputa di tutti è anche la cosiddetta Madonna Celestiale. Kang il Conquistatore lo sospettava e così decise di rapirla insieme ad altre due donne. Lo Spadaccino all’inizio partì al suo inseguimento.

Quando le cose iniziarono a complicarsi per Kang, decise di appellarsi al classico “Se io non posso averla, allora nessuno l’avrà!”, cercando di uccidere Mantis. A questo punto, lo Spadaccino, che intanto aveva sviluppato una coscienza, si frappose tra il colpo e la sua amata, finendo ucciso. Morì come un eroe. Una cosa che sorprese tutti, Avengers e non solo.

SAPEVATE CHE…LO SPADACCINO UNA VOLTA E’ RINATO SOTTO FORMA DI PIANTA?

Ma non pensate che sia finita qui…le cose si fanno ancora più bizzarre se ci soffermiamo a raccontare il giorno del suo matrimonio…

Su Giant-Size Avengers (1974) #4, Mantis scoprì ogni dettaglio del suo passato e gli Avengers l’esistenza dei Sacerdoti di Pama che l’avevano cresciuta. Questi nascevano da una parte della civiltà Kree molto pacifica e vivevano in un bel giardino insieme a ragazzo-albero alieno chiamato Cotati, e nel quale gli Avengers avevano seppellito lo Spadaccino dopo la morte.

Ecco…il Cotati era entrato nel corpo dello Spadaccino per professare il suo amore verso Mantis, per proporle di sposarsi, e vivere per sempre felici con la sua Madonna Celestiale, e andò proprio così! Ci fu un doppio matrimonio insieme a Visione e Scarlet e celebrato da Immortus, i due vennero trasformati in energia e lasciarono la Terra per crescere un figlio da soli. Ditemi se questo non è amore!

Continuate a seguirci, qui su NerdPool.it, per non perdervi le prossime novità legate al mondo Marvel Comics.

Vi ricordiamo che grazie a NerdPool potrete creare la vostra casella di fumetti presso L’idea che ti manca, non lasciatevi sfuggire questa occasione.

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

3,326FansMi piace
1,560FollowerSegui
186FollowerSegui

Scrivi qui il tuo commento...