spot_imgspot_img

X-Men: la serie animata incontra il mondo di House of X in una nuova serie a fumetti

PUBBLICITÀspot_imgspot_img

Gli X-Men degli anni ’90 incontreranno presto gli X-Men di oggi in una nuova miniserie a fumetti intitolata X-Men ’92: House of XCII.

La serie di cinque numeri, in uscita a partire da aprile, avrà per protagonisti gli X-Men resi famosi dalla serie animata e dal lavoro di Chris Claremont e Jim Lee. Scritta da Steve Foxe (Spider-Ham: Great Power, No Responsibility, Rainbow Bridge) e disegnata da Salva Espin (Deadpool Kills Deadpool, Deadpool: Secret Agent Deadpool), ci mostrerà il tentativo dei mutanti degli anni ’90 di creare la loro nazione sull’Isola di Krakoa, come già successo nelle storie ideate da Jonathan Hickman su House of X e Powers of X.

Queste le parole di Foxe:

Tra i ricordi che ho di quando ero bambino c’è il momento nel quale ho comprato una action figure di Garrison Kane. Questo per dirvi quanto siano stati importanti per me i fumetti anni ’90 degli X-Men. Rendere omaggio a questa importante era nella storia mutante 30 anni dopo, e rielaborare il lavoro svolto da Jonathan Hickman, Tini Howard, Gerry Duggan e tanti altri, è un vero sogno. Se morissi domani, sarei felice…ma per favore fatemi risorgere su Krakoa.

X-Men ’92: House of XCII #1 uscirà il 6 aprile per Marvel Comics.

Continuate a seguirci, qui su NerdPool.it, per non perdervi le prossime novità legate al mondo Marvel Comics.

NerdPool non finisce qui, anzi, questo è solo l’inizio. Entra a far parte della nostra Community Social, tramite i Gruppi Tematici!

Sourcecbr

ARGOMENTI CORRELATI

LASCIA IL TUO COMMENTO

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

spot_img
spot_img

CORRELATI

spot_img
Simone Giorgi
Sono Simone, 27 anni, e al momento mi divido tra Milano e Macerata. Laureato in Lingue e Letterature Straniere, ho frequentato il Master in Editoria della Fondazione Mondadori e lavoro come Junior Publisher per Pearson Italia. Ho sempre avuto una grande passione per la lettura, in particolar modo per i fumetti. Da Topolino ai manga, passando per i comics americani, il fumetto italiano e quello franco-belga, non rinuncio a esplorare ogni sottogenere di questo mondo così vasto e spesso troppo sottovalutato. Tuttavia, mi piace definirmi come un nerd a 360°, essendo appassionato anche di cinema e serie tv.

POTREBBERO INTERESSARTI: