House of the Dragon 1×07: HBO risponde alle critiche per le scene troppo scure

spot_imgspot_img

L’episodio 7 di House of the Dragon ha avuto uno degli stessi inconvenienti tecnici che ha avuto Game of Thrones corso della sua stagione finale: i fan si sono infatti lamentati del fatto che l’episodio fosse troppo poco illuminato per poter vedere molti dei dettagli più fini in ogni inquadratura. La cosa ancora più sorprendente è che l’episodio 1×07 di House of the Dragon, “Driftmark”, è stato diretto dallo showrunner Miguel Sapochnik, lo stesso responsabile della regia dei più famosi episodi “dark” di Game of Thrones: il famigerato episodio 8×03, “The Long Night“, quello della Battaglia di Grande Inverno.

Con gli spettatori di House of the Dragon ora (ancora una volta) in tumulto per la scarsa presentazione tecnica dello show, la HBO è stata costretta a rilasciare una dichiarazione pubblica sulla questione. Un utente di Twitter ha pubblicato un reclamo, affermando:

“Vorrei che @hbomax si scusi in forma scritta per aver fatto letteralmente un intero episodio di schermo nero di #HouseOfTheDragon. Questo è ridicolo”.

La risposta postata da HBO Max recita:

“Ciao Stephen! Apprezziamo che tu ci abbia contattato in merito alla scena notturna in House of the Dragon: Episodio 7 che appare scura sul tuo schermo. L’illuminazione attenuata di questa scena è stata una decisione creativa intenzionale. Grazie! ^LL”.

Questo dibattito, come detto, infuria da quando la stagione finale di Game of Thrones è andata in onda nella primavera del 2019. Infatti, dopo che l’episodio della Battaglia di Grande Inverno “La lunga notte” ha suscitato un forte clamore per i toni molto scuri, il direttore della fotografia del regista Miguel Sapochnik, Fabian Wagner (Overlord), ha difeso la scelta stilistica dell’illuminazione, facendo eco a quanto detto da altri autori dello show, ovvero che si trattava di una scelta tematica e stilistica per rendere le mutevoli svolte del destino, le emozioni oscure o le idee di oscurità e luce parte dell’estetica visiva.

L’episodio intitolato “Driftmark” di House of the Dragon è stato certamente un trampolino di lancio per alcune riflessioni metaforiche sulle ombre della morte e dell’oscurità che ricoprono la famiglia Targaryen. L’intero episodio era incentrato sul funerale di Lady Laena Velaryon, moglie di Daemon Targaryen, morta durante il parto. Quel funerale (e la realtà della morte di Laena) ha fatto emergere ogni tipo di tensione che ha diviso le famiglie Targaryen e Velaryo. Nella notte successiva al funerale di Laena, il futuro di molti personaggi è cambiato, quindi anche l’illuminazione è cambiata.

Al di là delle ragioni artistiche, gli altri membri del cast e della troupe di Game of Thrones e di House of the Dragon, così come i fan, hanno tutti mostrato apprezzamento per le scelte. Come, ad esempio, propone l’utente Twitter @khyronson:

“Dovete darvi una regolata e cambiare televisore… l’illuminazione è stata fatta con perizia e ha aggiunto un valore incredibile alla tensione atmosferica… l’ho maledettamente AMATO”.

Questa nuova serie, che funge da prequel agli eventi di Game of Thrones, adatta il romanzo Fuoco e Sangue di George R.R. Martin del 2018 per portare sullo schermo gli inizi della Casa Targaryen.

La serie va in onda tutti i lunedì su Sky.

Cosa pensate? Fatecelo sapere nei commenti. E non dimenticate di iscrivervi al nostro gruppo Facebook dedicato alle serie tv e al cinema.

COMMENTA LA NOTIZIA

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

POTREBBERO INTERESSARTI:

Doom Patrol 4: ecco il trailer della quarta stagione

HBO Max ha pubblicato il trailer della quarta stagione...

House of The Dragon: i 10 personaggi più violenti della serie

House of the Dragon ha introdotto molti personaggi che...

House of the Dragon: Graham McTavish parla del suo personaggio nella seconda stagione

Graham McTavish, che interpreta Ser Harrold Westerling in House...

George R.R. Martin rivela un divertente aneddoto sull’origine di Game of Thrones

George R.R. Martin ha detto che potrebbe tornare ad...
spot_imgspot_img
spot_img

Correlati

spot_img