Finite le riprese della nuova serie Disney+ di Star Wars

spot_imgspot_img

La nuova serie del franchise di Star Wars ha terminato le riprese principali. Domenica, il coordinatore degli stunt George Cottle ha confermato sui suoi social media che le riprese di Star Wars: Skeleton Crew, una serie con Jude Law nel ruolo di protagonista, sono terminate. A parte il coinvolgimento di Law e la presenza come produttore di Spider-Man: No Way Home di Jon Watts, non si sa molto altro sulla serie, se non che dovrebbe arrivare su Disney+ nel corso dell’anno.

“Abbiamo chiuso con Skeleton Crew!!! Ancora una volta ho avuto la fortuna di essere circondato da alcuni degli stuntman più incredibili con cui abbia mai lavorato”, ha condiviso Cottle su Instagram. “Sono stato così fortunato a lavorare con tutti voi! Grazie per tutto il vostro duro lavoro e la vostra dedizione! Sono così eccitato per questo film!”.

Di cosa parla Skeleton Crew?

In quel poco di stampa che la serie ha ricevuto finora, si dice che lo show sarà simile a I Goonies o Stand By Me.

“Si tratta di un film giovane, dal sapore Amblin, con giovani che sono cresciuti nel mondo di Star Wars e sono esposti all’avventura”, ha detto Favreau a proposito di Skeleton Crew durante una conversazione con Entertainment Weekly. “I pupazzi, i costumi, le immagini, il mondo che viene ampliato. E ora mi tocca scrivere la prossima stagione di Mandalorian con tutti questi nuovi personaggi, nuove location e nuove creature… C’è questo gruppo coeso di storie che vengono raccontate grazie a tutti questi registi che stanno contribuendo”.

Skeleton Crew farà un crossover con The Mandalorian?

Poco dopo i suoi commenti precedenti, Favreau ha aggiunto che la serie potrebbe potenzialmente incrociarsi con altri show come The Mandalorian e Ahsoka.

“Tutti gli show a cui abbiamo lavorato – Mandalorian, Ahsoka, Book of Boba Fett, ora Skeleton Crew – esistono tutti nello stesso arco temporale”, ha spiegato Favreau a Entertainment Weekly. “Esistono tutti dopo Il ritorno dello Jedi. Quindi, tra Episodio VI ed Episodio VII, ci sono 30 anni che sono in qualche modo inesplorati, sicuramente sullo schermo”.

“C’è molto spazio per noi per raccontare storie, e ci sono molti personaggi che sono in gioco perché sappiamo chi c’è in quel periodo. In The Mandalorian, iniziamo a presentare quei personaggi. Cominciamo a ricordare a chi li conosceva già”, ha sottolineato il regista. “Oppure, se non conoscete le altre opere e siete appena arrivati a questo spettacolo, li presentiamo per la prima volta. Questo ci dà l’opportunità di avere storie che si interconnettono e personaggi che passano da una storia all’altra, e questo crea un tessuto molto ricco da esplorare”.

Cosa pensate? Fatecelo sapere nei commenti. E non dimenticate di iscrivervi al nostro gruppo Facebook dedicato alle serie tv e al cinema.

COMMENTA LA NOTIZIA

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

POTREBBERO INTERESSARTI:

Star Wars: Daisy Ridley pensa che un ritorno come Rey sarebbe “incredibile”

La Lucasfilm ha avuto una sorta di rinascita con...

Star Wars Visions: Ecco gli studi della seconda stagione

Star Wars Visions è stata la prima avventura dell'amato...

The Mandalorian 3: il nuovo poster e una nuova video featurette

Disney+ ha diffuso una nuova key art e un’emozionante...

Black Panther: Wakanda Forever è ora in streaming su Disney+

Black Panther: Wakanda Forever è arrivato su Disney+, dove...

Star Wars: Clone Wars, l’identità segreta del Generale Grievous era quasi [SPOILER]

Il cyborg Generale Grievous, armato di spada laser, è...

Percy Jackson: Rick Riordan annuncia la seconda stagione

Il mitico mondo di dei e mostri sta per...
spot_imgspot_img
spot_img

Correlati

spot_img