343: Halo Infinite chiude con le stagioni e “cambia approccio”

IL GIOCO CONTINUERÀ AD ESSERE SUPPORTATO, MA 343 STA ANCHE LAVORANDO A NUOVI PROGETTI

La Stagione 5 di Halo Infinite, uscita lo scorso ottobre, sarà l’ultima del gioco, come ha confermato lo sviluppatore 343.

Lo studio sta passando ad un “modello operativo” a partire dal 30 gennaio, in cui offrirà 20 livelli di ricompense sbloccabili gratuitamente ogni quattro-sei settimane.
Il prossimo aggiornamento gratuito di Halo Infinite, Operation Spirit of Fire, aggiungerà nuove opzioni di personalizzazione, una nuova mappa, aggiunte alla Fucina e altro ancora il 30 gennaio.

L’abbandono di stagioni più ampie e di lunga durata rappresenta un cambiamento significativo per Infinite.
Parlando durante una diretta streaming venerdì, il senior community manager di 343, John Junyszek, ha sottolineato che l’azienda continuerà a supportare Infinite nel 2024.
Tuttavia, ha confermato che lo studio sta lavorando anche a nuovi progetti, oltre allo sparatutto.

Nuove strade

Stiamo cambiando il modo in cui ci avviciniamo a Infinite in futuro“, ha detto. “Per i giocatori questo probabilmente suonerà molto familiare.
Il succo è che non ci riferiamo più alle ‘stagioni’, ma ci stiamo allontanando dalle stagioni“.

Ha poi aggiunto: “Per noi dello studio, sarà un anno entusiasmante per Halo. Abbiamo un team dedicato che sta lavorando per supportare Halo Infinite e continuare a consegnarlo in futuro, ma anche sì, abbiamo altri team che stanno accelerando verso il futuro lavorando su progetti nuovi di zecca… ci sono un sacco di cose che bollono in pentola“.

La scorsa estate, l’allora capo degli studios di Xbox, Matt Booty, aveva suggerito che 343 Industries avrebbe continuato a lavorare sulla serie Halo anche in futuro, ma che altri studios avrebbero potuto essere coinvolti nel loro sviluppo.
Quando gli è stato chiesto se questo potesse significare che il team di Call of Duty di Activision avrebbe potuto lavorare al gioco, Booty non lo ha escluso, ma ha anche affermato che non sarebbe stato imposto dalla direzione di Xbox.

Se una cosa del genere dovesse accadere, dovrebbe provenire dagli studios“, ha spiegato Booty. “È improbabile che venga imposto dall’alto“.

343 è stata colpita da un numero significativo di licenziamenti l’anno scorso, nell’ambito di una più ampia serie di tagli di Microsoft, che ha visto il licenziamento di circa 10.000 dei suoi 220.000 dipendenti.

Lo studio texano Certain Affinity, che ha collaborato a serie come Halo, Call of Duty, Left 4 Dead e Doom, ha annunciato lo scorso anno di aver assunto ulteriori incarichi di sviluppo per Halo Infinite.

Continuate a seguirci su Nerdpool.it per non perdervi altre notizie e recensioni a tema videoludico!

CORRELATI