L’ultimo film del franchise di Dragon Ball sta avendo un enorme successo in Giappone, e da domani sarà disponibile anche nelle sale americane. Dragon Ball Super: Broly è già diventato un cult, nonostante non sia ancora disponibile in tutto il mondo, e ci si interroga se il grosso omone arrabbiato possa essere un buon candidato come dio della distruzione.

Dragon Ball

Non nascondiamocelo: molti di noi vorrebbero Broly all’interno della serie. Le teorie proposte dai fan si stanno diffondendo a macchia d’olio e sono arrivate anche alle orecchie di Jason Douglas, doppiatore americano di Lord Beerus e Re Cold nel film.

Durante un’intervista, è stato chiesto a Douglas se Lord Beerus dovesse temere di essere “sollevato dal suo incarico” per dare spazio a Broly. Alla fine, se Toppo era idoneo a diventare dio della distruzione, Broly non avrebbe problemi a impersonare quel ruolo.

Nonostante questo, Douglas non è fiducioso su questa possibilità dicendo che Broly ha una forza incontrollabile, ma i suoi poteri sono stati decisamente ridimensionati rispetto ai primi film.

I poteri di Broly sono gli stessi di Goku e Vegeta, e di tutti gli altri Saiyan. Vedo Broly come un ragazzino senza regole, molto poco prevedibile, perciò non so se sceglierà di stare dalla parte dei buoni o dei cattivi. Tutto dipenderà da cosa o chi lo conquisterà per primo.

Broly,quindi, potrebbe diventare l’asso nella manica di tutto Dragon Ball, oppure diventare un personaggio fisso, ancora non è detto nulla di certo. Quello che si sa è che la prossima saga di Super coinvolgerà molto gli dei nelle battaglie, e Broly potrebbe essere utile per sconfiggerli. Stay tuned!

Leggi anche:

Dragon Ball Z: altre nuove illustrazioni in stile Marvel e DC

Dragon Ball Super – Broly: pietra miliare del Box Office globale

I 5 FILM CHE NON DEVI PERDERE A MAGGIO

Scrivi qui il tuo commento...