Il manga di Dragon Ball Super sta procedendo e siamo già alle prime entusiasmanti battute che vedono coinvolti Goku e Vegeta nel nuovo arco narrativo “ Il Prigioniero della Pattuglia Galattica”. Questi eventi si collocano temporalmente dopo i fatti riportati nel film Dragon Ball Super: Broly.

Potrebbe esserci qualche SPOILER, quindi fermatevi ora se non volete rovinarvi la sorpresa!

I membri della Pattuglia Galattica reclutano Majin Bu, poichè al suo interno è rinchiuso il potere di uno dei Grandi Kaioshin. Tutto ciò è necessario per contrastare il nuovo nemico, Moro il Mangia Pianeti. 

Originariamente il Kaioshin aveva sigillato la magia di Moro sacrificando buona parte dei suoi poteri divini, tuttavia lo stregone è riuscito ad evadere rappresentando una minaccia molto seria.

La rivista V-Jump ha appena pubblicato il nuovo capitolo del manga e così abbiamo potuto scoprire tanti nuovi particolari.

Già avevamo detto che Goku resta sorpreso dalla pericolosità del nuovo antagonista solo tentando di individuare la sua aura. Non ha un livello combattivo eccessivamente alto, tuttavia ciò che il buon saiyan dai neri capelli a palma sente, è il grido di disperazione delle anime da lui assorbite. Infatti Moro è in grado di divorare letteralmente la forza vitale di interi pianeti e dei suoi abitanti.

Goku che individua il ki di Moro

Nell’inseguimento dello stregone, Goku e Vegeta, reclutati dalla Pattuglia Galattica per sconfiggere il nuovo nemico, si dirigono verso Namecc. Si tratta di un grande riferimento a Dragon Ball Z . Infatti lo stregone vuole utilizzare le Sfere del Drago di Polunga, ma ancora non ci è noto quale desiderio abbia in mente. 

Un altro dettaglio che ci riporta alla saga di Freezer è che uno dei suoi ex sicari, imprigionato con Moro, necessita di un aiuto potente per evadere e recuperale tutte. Lo stregone offre il suo aiuto chiedendo in cambio un solo desiderio. Questo lega abbastanza indissolubilmente Moro a Freezer ed infatti l’oscuro Tiranno Galattico torna a far sentire la sua voce pur non essendo direttamente implicato nella trama.

Vegeta e Goku percepiscono il pericolo e si precipitano su Namecc, dove pochi istanti dopo giunge anche Moro.

Il principe decide di testare per primo il livello combattivo del suo avversario ed in un primo momento ha la meglio. Infatti lo stregone, chiuso per secoli nella sua prigione, non ha avuto modo di assorbire energia vitale di altri pianeti.

Vegeta dichiara di non battersi con nessuno di così temibile, ma Moro lo smentisce subito, affermando con sicurezza che presto rivelerà il suo reale e terrificante potere coadiuvato alla magia.

Da un post su Twitter si vede Moro che mostra la sua vera identità.

Il capitolo 44 si conclude con il nemico pronto a rivelare la sua vera forza, derivata dalla magia, ai saiyan. Infatti Goku e Vegeta sono ignari del reale pericolo che stavolta li attende.

Se siete curiosi di saperne di più sul fantastico mondo di Dragon Ball, seguiteci sulla nostra rubrica settimanale Le Palle del Drago e sulla nostra pagina Facebook.