George R.R. Martin, la mente dietro Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco ha espresso le sue idee sulle polemiche nate dopo la messa in onda di Game of Thrones 8.

A più di un mese dalla conclusione dell’ottava ed ultima stagione di Game of Thrones (Il Trono di Spade) le polemiche non vogliono esaurirsi. Sulla questione si è espresso anche George R.R. Martin evidenziando come internet sia un ambiente del tutto tossico.

“Internet è tossico in una maniera in cui la cultura delle vecchie riviste editoriali (fanzine) e dei fan dell’epoca dei fumetti e della fantascienza non sono mai stati. I dissensi c’erano anche allora, erano presenti anche delle faide, ma nulla come la follia che si vede su internet al giorno d’oggi”.

George R.R. Martin ha avuto modo di dire la sua anche sul finale di Game of Thrones e le differenze con i libri. L’autore è rimasto molto sul vago, facendo comunque capire che ci saranno differenze sostanziali.

“Gli showrunnner della serie HBO avevano a disposizione sei ore per questa stagione finale, io mi aspetto che questi ultimi due libri occupino circa 3000 pagine di manoscritto prima di arrivare alla fine. E se più pagine e capitoli risulteranno necessari, allora li aggiungerò.”

Cosa ne pensate? Fatecelo sapere nei commenti.

Game of Thrones: secondo George R.R. Martin internet è tossico

Continuate a seguirci, qui su NerdPool.it, per non perdervi tutti gli aggiornamenti e le curiosità.

Scrivi qui il tuo commento...