Stranger Things 3: Netflix e Dario Argento ci spiegano l’horror anni ’80

Dario Argento, il maestro del brivido italiano svela i segreti dei film horror e spiega come affrontare i mostri degli anni ’80. Sì, anche quelli di Stranger Things.

Nonostante i già ottimi ascolti di Stranger Things, Netflix continua la campagna promozionale sul territorio italiano proponendo ai fan una piccola lezione sul cinema horror anni ’80. Il professore poteva essere solo uno: Dario Argento.

Il regista di Profondo Rosso e Suspiria ci parla di quegli anni, definendoli “meravigliosi e strani“, dove il cinema di horror si esprimeva al suo meglio. I mostri degli anni 80, per Argento, “venivano creati per spaventare il pubblico che però ne rimaneva puntualmente affascinato”.

Dario Argento definisce Stranger Things come “una serie interessante e anche inquietante, strano misto tra horror e sci-fi”.

Poi aggiunge, ammettendo: “Se l’avessi girata io negli anni ’80 avrei messo più sangue, avrei fatto comporre musica con punti drammatici e con molti jump scare”.

Trovate il video completo direttamente in copertina.

Cosa ne pensate delle dichiarazioni di Dario Argento? Fatecelo sapere nei commenti!

È in arrivo il gioco di Stranger Things!

Tutti i riferimenti agli anni ’80 visti nella terza stagione!

Vi ricordiamo che Stranger Things 3 (qui la nostra recensione) è disponibile alla visione su Netflix dal 4 luglio 2019.

Stranger Things 3: Netflix e Dario Argento ci spiegano l'horror anni '80

Nella terza stagione di abbiamo ritrovato i nostri protagonisti preferiti: MikeElevenDustinLucas, il Detective Hopper e gli altri impegnati in quella che si preannuncia essere un avventura da brividi. Tra i nuovi arrivi troviamo Maya Hawke nel ruolo della giovane Robin, una ragazza che lavora nel nuovo centro commerciale di Hawkins, insieme a Steve, nel negozio di gelati Scoops Ahoy.

Avete già visto la terza stagione? Raccontateci le vostre impressioni nei commenti

Continuate a seguirci, qui su NerdPool.it, per non perdervi tutti gli aggiornamenti e le curiosità sulla serie.

Scrivi qui il tuo commento...