DC Comics: Un Watchman si unisce alla Justice League

Nite Owl, l'eroe di Watchmen, arriva nell'universo DC per aiutare la Justice League

ATTENZIONE: Il seguente articolo contiene spoiler riguardo Justice League #34 di Scott Snyder e James Tynion IV, in vendita ora solo in America.

Negli ultimi numeri, la Justice League sta viaggiando attraverso il Multiverso con l’obiettivo di reclutare eroi per la loro squadra. La minaccia da fronteggiare è ancora una volta Lex Luthor, divenuto l’Apex Legend dopo aver inaugurato lo Year of the Villain.

Ad aiutare le forze del bene è arrivato un personaggio che lascerà sbalorditi molti lettori. Questo infatti proviene dall’universo narrativo di Watchmen, il famosissimo graphic novel che negli anni ’80 rivoluzionò il mondo della Nona Arte.

Foto: DC Comics

La League ha viaggiato anche attraverso il tempo nel tentativo di recuperare i frammenti di Totalità. Questo ha creato insolite alleanze: nel passato Flash e Lanterna Verde si alleano con la JSA e Vandal Savage; mentre nel futuro la Trinità DC recluta Brainiac. Inoltre, Kamandi viaggia attraverso il Multiverso chiedendo l’aiuto di eroi di ogni realtà.

Il risultato è un esercito comprendente eroi provenienti da realtà alternative ben note ai fan. Troviamo infatti personaggi dai futuri di Batman Beyond e Kingdom Come, mentre non mancano gli eroi della realtà sovietica di Superman: Red Son o il presidente degli Stati Uniti visto in Multiversity.

Come preannunciato, è presente anche un personaggio di Watchmen. L’eroe in questione è Daniel Dreidberg, il secondo Gufo Notturno. Il suo destino nell’opera originale vede Dreidberg ritirarsi a vita privata insieme alla seconda Silk Spectre, dopo che il piano di Ozymandias aveva in un certo senso riportato la pace nel mondo.

Foto: DC Comics

Scritto da Alan Moore e disegnato da Dave Gibbons nel 1986, Watchmen mostra una realtà ucronica dove gli eroi sono realtà, gli Stati Uniti hanno vinto la guerra del Vietnam e Richard Nixon, il Presidente più pericoloso della storia americana, è al suo terzo mandato.

L’unico essere metaumano presente nell’opera è il Dottor Manhattan, capace di creare ed alterare la materia a proprio piacimento. Vedendo passato, presente e futuro allo stesso tempo, il personaggio assume un comportamento freddo e distaccato nei confronti dell’umanità. E’ consapevole che l’uomo è inevitabilmente legato al destino, ed infatti si definisce “un burattino capace di vedere i fili”. Nasce così la sua idea riguardo all’insignificanza dell’uomo rispetto alla sua figura, adottando un atteggiamento simile a quello che una persona qualunque ha con un insetto.

Gli altri eroi presenti, tutti senza poteri, rispecchiano un aspetto della società: c’è chi fa del costume un modo per guadagnare fama e ricchezza, chi diventa un’eroina spinta dalla madre, e chi, come Gufo Notturno, è mosso da un innato senso di giustizia.

Daniel eredita il mantello dall’eroe di guerra Hollis Mason dopo che quest’ultimo sarà andato in pensione rivelando al mondo la sua identità. Sarà poi costretto ad abbandonare la sua identità in seguito ad un decreto contro i vigilanti.

Dalla sua pubblicazione, è la prima volta che un personaggio di Watchmen irrompe nell’universo DC classico. In Doomsday Clock, serie in 12 numeri di Geoff Johns, avviene un primo contatto tra i due mondi. In particolare scopriamo come il Dottor Manhattan abbia influenzato il corso degli eventi sin dal rilancio dei New 52, ma non dirò altro per evitare spoiler. Comunque non è ben chiaro come si ripercuoteranno gli effetti dell’evento sulla continuity ufficiale.

Insomma, Watchmen è un pilastro del fumetto mondiale, e sicuramente uno dei più importanti mai prodotto in America. L’opera risponde a due domande che tutti gli appassionati di supereroi si sono fatti almeno una volta, ovvero: “Come sarebbe un mondo popolato da eroi in maschera?” e “Cosa accadrebbe se un super-essere dotato di poteri divini fosse in mezzo a noi?”.

Continuate a seguirci, qui su NerdPool.it, per non perdervi le prossime novità legate al mondo DC Comics.

Vi ricordiamo che grazie a NerdPool potrete creare la vostra casella di fumetti presso L’idea che ti manca, non lasciatevi sfuggire questa occasione.

Scrivi qui il tuo commento...