IN EVIDENZA

Resident Evil 4 Remake: dettagli sul potenziale nuovo rifacimento

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

3,326FansMi piace
1,560FollowerSegui
191FollowerSegui

Nuovo leak rivela interessanti dettagli sul possibile prossimo remake della saga, non ancora annunciato da Capcom.

Quasi un mese è passato dall’uscita del remake di Resident Evil 3, e già le voci si concentrano su quello che potrà essere il futuro della serie collaterale dei rifacimenti della famosa saga horror di Capcom. Ebbene, sembra proprio che tutte le più recenti voci puntino tutte in una sola direzione, ovvero allo sviluppo di Resident Evil 4 Remake.

Resident Evil 4 Remake

Il quarto episodio ufficiale del franchise fu un titolo storicamente molto importante per il brand Capcom, il quale nella sua prima pubblicazione nel 2005 sancì la prima grande svolta per la serie (la seconda è avvenuta nel 2017 col sorprendente Resident Evil 7). Questo episodio con protagonista per la seconda volta Leon S. Kennedy è anche ad oggi uno dei più amati dell’intera saga.

Nonostante il setting di gioco già molto più moderno ed una realizzazione tecnica che ben si difende anche dopo 15 anni (il gioco è stato nel tempo rimasterizzato e portato su praticamente tutte le macchine da gioco degli ultimi tre lustri) a quanto pare Capcom è convinta che ora sia questo l’episodio su cui dover applicare l’attuale politica di remaking, invece di concentrarsi su Code: Veronica come moltissimi fan chiedevano a gran voce.

A riportare molteplici dettagli su Resident Evil 4 Remake è il noto insider Dusk Golem, già in passato autore di interessanti leak riguardanti la saga, tornato ultimamente alla ribalta grazie alle recenti indiscrezioni riguardanti Resident Evil 8. Il leaker in questione sostiene che RE4 Remake sia in sviluppo addirittura già dal 2018, con un’uscita prevista per il 2022 su pc e console.

Questo ci porta a pensare che Capcom stia davvero facendo le cose in grande, dato che se la voce si rivelasse veritiera questo nuovo remake godrebbe di uno sviluppo più lungo di quello toccato a quelli di Resident Evil 2 e 3. Inoltre il team incaricato dei lavori sarebbe anche più grande di quelli dei suddetti remake precedenti.

Questo team, chiamato M-Two, sarebbe inoltre stato costituito appositamente per occuparsi del progetto e di eventuali altri remake, e avrebbe già collaborato alla realizzazione di Resident Evil 3 Remake, per fare pratica con l’ambiente e il motore grafico e prepararsi all’attuale sviluppo.

Oltre ad M-Two nello sviluppo di Resident Evil 4 Remake sono coinvolti anche membri dei team dietro a RE2 Remake e a Devil May Cry 5, secondo Dusk Golem. E Shinji Mikami? Sempre stando alle parole dell’insider il papà di Resident Evil, nonchè director del primo episodio e anche del RE4 originale, avrebbe inizialmente dovuto collaborare al remake, ma gli attuali impegni lavorativi glie lo hanno impedito.

Il buon Mikami è infatti a capo di Tango Gameworks ed è al momento impegnato nello sviluppo di Ghostwire Tokyo. Inoltre ora è sotto contratto presso Bethesda quindi non potrebbe in nessun caso lavorare per un’altra compagnia. Ma a quanto pare ha comunque dato la sua benedizione al progetto e ha in qualche modo contribuito dando diversi consigli agli sviluppatori al lavoro sul remake.

Vi ricordiamo che quanto riportato va considerato come rumor in attesa di una conferma ufficiale da parte di Capcom, e vi invitiamo a seguirci su Nerdpool per ulteriori notizie e approfondimenti.

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

3,326FansMi piace
1,560FollowerSegui
191FollowerSegui

Scrivi qui il tuo commento...