IN EVIDENZA

D&D – Van Richten’s Guide to Ravenloft

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,787FansMi piace
1,560FollowerSegui
208FollowerSegui

"Go to hell, Strahd" "I'm already there"

Il team di Dungeons & Dragons ha da pochi giorni annunciato il nuovo manuale di prossima uscita, la Van Richten’s Guide To Ravenloft, ambientazione horror in uscita il 18 maggio 2021.

Cover art per Van Richten’s Guide to Ravenloft, di Anna Podedworna (sinistra) e Scott M. Fischer (destra).

La Van Richtens Guide To Ravenloft, manuale con la copertina rigida di 256 pagine, invita i giocatori a tornare nelle terre oscure di Ravenloft, il Semipiano del Terrore. Ravenloft è infatti anche l’ambientazione della campagna Curse of Strahd, da poco edita nella sua versione deluxe: Curse of Strahd Revamped Edition.

Nella guida di Van Richten, iconico personaggio di questo setting, dungeon master e giocatori potranno trovare tutto il necessario per creare le loro storie nelle terre infestate di Ravenloft.

Oltre alla regione di Barovia, già delineata nel volume Curse of Strahd, verranno esplorati anche altri mondi che compongono il Dominio del Terrore di Ravenloft e la guida permetterà, a chi vorrà cimentarsi nell’impresa, di costruirne di nuovi.

Al suo interno saranno presenti le descrizioni e le relative statistiche dei mostri che popolano questi luoghi, vari NPC, nuovi background, nuove sottoclassi, nuovi trinkets tematizzati, nuove opzioni di personalizzazione dei Dark Gifts, meccanica presente già in Curse of Strahd, e le Lineage del Dhampir (nato dall’unione tra un umano e un vampiro), del Reborn e dell’ Hexblood.

Tra le nuove sottoclassi presenti nel manuale vi sarà un nuovo collegio per il bardo (College of Spirits) e un nuovo patrono per la classe del warlock (The Undead Pact).

Van Richten’s Guide To Ravenloft , copertina Variant – Full Art

In linea con la nuova politica della Wizards of The Coast il popolo dei Vistani, già rivisto nell’ultima edizione della Curse of Strahd, subirà qualche cambiamento per allontanare ogni possibile stereotipo razziale. Originariamente infatti era dipinto come un popolo nomade dalla natura malvagia e con una predilezione per i gioielli e i preziosi in genere.

Dalle prime indiscrezioni inoltre sembra che nella Van Richten’s Guide To Ravenloft non sarà presente uno dei personaggi più iconici di questo mondo dopo Strahd Von Zarovich: Lord Soth.

Ogni dominio che compone Ravenloft è retto da un signore oscuro e quello di Sithicus, letteralmente “Terra degli Spettri” in lingua elfica, appartiene al Cavaliere della Rosa Nera Lord Soth. Wes Schneider, senior game designer and lead designer del volume ha riferito tramite Twitter che la decisione di non includere nel libro questo personaggio così popolare è dovuta al desiderio degli autori di rispettare la storia del personaggio, ormai conclusa.

Ancora qualche mese e poi potremmo finalmente avventurarci nelle terre di Ravenloft, lande avvolte in una nebbia perenne dove il pericolo è in agguato dietro ogni angolo…

Strahd Von Zarovich (sinistra) e Lord Soth (destra)

ARGOMENTI CORRELATI

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,787FansMi piace
1,560FollowerSegui
208FollowerSegui

Scrivi qui il tuo commento...

I PIÙ VISTI DI OGGI