IN EVIDENZA

Ginny & Georgia: la recensione della serie Netflix

Ginny & Georgia è la serie Netflix, disponibile dal 24 Febbraio. La serie, a prima vista, sembra voler replicare lo stesso successo avuto a suo tempo di Una mamma per amica” ma, durante la visione, ci accorgiamo che la storia è notevolmente diversa. Un passato difficile, delle scelte che sono costate molto e un presente pericoloso.

Ginny & Georgia: la recensione

Ginny & Georgia: la trama

La serie, ideata da Sarah Lampert e diretta da Debra J. Fisher, racconta la storia di una donna single (Georgia Miller ) con due figli: Virginia chiamata Ginny e Austin, il fratellino più piccolo. Dopo l’improvvisa morte del marito e patrigno dei bambini Georgia trasferisce la famiglia in una cittadina del Massachussets per poter ricominciare una nuova vita, e sperare di mettere radici dopo i numerosi trasferimenti affrontati.

All’inizio sembra che le cose per tutti vadano bene, Georgia riesce a trovare lavoro nell’ufficio del sindacio e Ginny si inserisce nella sua scuola, la Wellsbury High School, avrà per la prima volta delle amiche e dovrà imparare a destreggiarsi tra nuovi amori e nuove amicizie.

Ma il passato, torna prepotente a bussare alla porta di Georgia e per la famiglia cominciano nuovamente i problemi.

Una figlia confusa, una madre ed una amica

Ginny è un adolescente confusa, non la classica però. Non ha mai potuto vivere un adolescenza normale, non ha mai stretto amicizia, ha solo girati di città in città sentendo addosso tutto il peso dell’essere sola con una madre così bella e affascinante.
Eppure quando arriva nella nuova città tutto cambia, finalmente ha delle amiche e addirittura una storia d’amore. Ginny cercherà quanto più possibile di affermare sè stessa e la sua identità, sforzandosi di far vedere agli altri (ma forse più a sè stessa) quanto sia diversa da sua madre.
Eppure, buon sangue non mente, e nel corso della sua storia si renderà conto che madre e figlia sono più simili di quanto lei stessa non creda.

  Outriders: la nostra recensione dello sparatutto di Square Enix!
  I Married a Girl to Shut my Parents up - Recensione

Georgia, è due donne in una. In perenne lotta con il suo passato, nonostante la sua giovane età sono molti gli ostacoli che ha dovuto affrontare e le cose terribili che ha dovuto fare, per salvare sè stessa e i suoi figli.
La serie, nel corso dei 10 episodi, si compone di numerosi flashback che raccontano il passato della donna, così che possiamo capire le sue azioni del presente e, in un certo senso, farci stare dalla sua parte.

Ginny & Georgia è una serie che si lascia guardare facilmente, ma non ha niente a che vedere con la storia di “Una Mamma per Amica”. Perchè le due nonostante l’affetto, nonostante Gergia provi ad essere amica di sua figlia, sono in costante conflitto tra di loro.

Ginny & Georgia: la recensione

Un pò troppo?

La serie inoltre, vuole affrontare tematiche difficili. Ma quand’è che diventa troppo?
I topic importanti ci sono, stupro, violenza, razzismo, il rapporto con il proprio corpo e il farsi del male.
La serie affronta tutte queste tematiche ma senza approfondirle, il che lascia un pò l’amaro in bocca in quanto per i temi trattati, e per come la serie è strutturata si sarebbe potuta fare un pò più di selezione sui temi così da poterli approfondire meglio.

E voi avete visto Ginny & Georgia?
Cosa ne pensate?

Continuate a seguirci, qui su NerdPool.it, per non perdervi tutte le curiosità e gli aggiornamenti!

ARGOMENTI CORRELATI

REVIEW OVERVIEW

Ginny & Georgia
6

Scrivi qui il tuo commento...