spot_imgspot_img

The Falcon and The Winter Soldier: tutti gli easter egg dell’episodio 5

PUBBLICITÀspot_imgspot_img
SPOILER ALERT! Attenzione, seguono spoiler, proseguite a vostro rischio e pericolo!

La squadra ha catturato Judomaster (Nhut Le). Nel quarto episodio di Peacemaker, “The Choad Less Travelled”, è fuggito per un breve periodo e Peacemaker (John Cena) ha ottenuto la rivincita del loro precedente combattimento. La lotta volge a favore di Peacemaker e Judomaster inizia a spiegare che le Butterflies non sono “quello che pensi”. Poi, però è arrivata Leota Adebayo (Danielle Brooks) e ha sparato a Judomaster nel petto prima che potesse finire finire. Judomaster non ha ancora ripreso conoscenza. L’episodio si conclude con la rivelazione che il capo del team ARGUS di Peacemaker, Clemson Murn (Chukwudi Iwuji), è segretamente una Farfalla.

L’episodio 5 di The Falcon & the Winter Soldier è ricchissimo di riferimenti al MCU e ai fumetti Marvel.

Ecco a voi elencati tutti gli easter egg di questo episodio. Se non lo avete visto, non leggete l’articolo!

IL TITOLO DELL’EPISODIO: “TRUTH”

Il titolo stesso del quinto episodio di The Falcon and the Winter Soldier è un Easter egg. Chi conosce bene il mondo dei fumetti avrà subito pensato al ritorno di Isaiah Bradley. Il super-soldato dimenticato dal mondo è stato creato da Robert Morales nella miniserie Truth: Red, White and Black nel 2003, in una storia ispirata al famoso Tuskegee Study, dove uomini neri venivano esposti alla sifilide a scopo di ricerca. La miniserie provocò diverse polemiche poiché inseriva il pregiudizio razziale nella storia di Captain America. Tuttavia, Morales riuscì a vincere le critiche con un’opera di grande livello apprezzata dai fan e dalla critica fumettistica.

SI PONGONO LE BASI PER IL PROSSIMO FALCON

Un importante dettaglio di questo episodio è il momento in cui Sam Wilson lascia le ali di Falcon al suo amico Joaquín Torres. Nei fumetti Torres diventò effettivamente il secondo Falcon. La controparte fumettistica fu trasformata in un ibrido uomo-uccello da Power Broker e ha ali vere, ma la versione del MCU potrebbe essere un pochino diversa.

LA CONTESSA

John Walker viene privato della sua identità di Captain America. Subito dopo, viene avvicinato dalla Contessa Valentina Allegra de Fontaine, un personaggio ben conosciuto nei fumetti. La Contessa è una figura cardine nel mondo dello spionaggio Marvel, anche amante di Nick Fury, e potrebbe avere in mente di assemblare una squadra di agenti sotto copertura come i Thunderbolts. Nei fumetti, la Contessa è legata a organizzazioni come Leviathan e Hydra, e per un po’ è stata anche Madam Hydra. Di recente, abbiamo saputo che è sempre stata un agente russo sotto copertura e per questo è in prigione. Non uscirà niente di positivo da questo incontro per John Walker.

IL MONUMENTO A SOKOVIA

Zemo era scappato nello scorso episodio, ma basta poco a Bucky per capire la sua destinazione: il monumento a Sokovia. Il confronto tra Bucky e Zemo è molto teso e pone un punto di chiusura alla relazione tra i due quando Zemo dice di aver cancellato il suo nome dall’agenda di Bucky.

ZEMO PORTATO AL RAFT

Le Dora Milaje dichiarano il loro intento di portare Zemo al Raft, la prigione di massima sicurezza per superumani introdotta in Captain America: Civil War. Continuano quindi a rispettare il volere di Black Panther di lasciare in vita Zemo, ma è chiaro che faranno in modo di non farlo fuggire mai più.

IL PASSATO DI ISAIAH BRADLEY

I primi due episodi avevano introdotto la questione del pregiudizio razziale nella storia americana e se gli USA fossero pronti a un Captain America nero. Ora, il discorso viene ripreso nella conversazione tra Sam e Isaiah Bradley. Si fa riferimento al 332° Reggimento di fanteria, costituito nel 1942 e composto in prevalenza da soldati Neri e di base a Tuskegee.

Il passato di Bradley è stato un po’ modificato rispetto ai fumetti. Ha partecipato alla Guerra di Korea e non alla Seconda Guerra Mondiale, e viene omesso un elemento importante: nel MCU Isaiah non ha indossato il costume di Cap. Per il resto la storia resta la stessa della miniserie Truth: Red, White and Black. Probabile che i cambiamenti siano dovuti a un aggiustamento della linea temporale, la Seconda Guerra Mondiale è troppo lontana, e la Marvel vuole Sam Wilson come primo Captain America Nero nel MCU.

LE NUOVE ALI DI SAM SONO WAKANDIANE

Bucky and Sam with Wakandan box in Falcon and Winter Soldier

Bucky porta a Sam un nuovo paio di ali e forse un costume, forgiato dai wakandiani come ringraziamento per aver riportato Zemo alle Dora Milaje. I colori della valigetta sembrano ricordare più quelli di Captain America che quelli delle Stark-tech. Considerando che sono wakandiane, saranno sicuramente molto più avanzate di quelle usate finora da Falcon per volare e fatte di Vibranio.

“STEVE CI HA DETTO CHE COSA STAVA PIANIFICANDO”

Falcon & Winter Soldier allude a una conversazione che non abbiamo visto tra Steve Rogers e Bucky nella quale Steve ha spiegato ai suoi amici di voler rimanere nel passato e dare a Sam lo scudo. Questo spiega il fatto che, in Avengers: Endgame, Steve e Bucky sembravano essere consapevoli di dover dire addio a Steve e Bucky sapeva di dover cercare un vecchio Steve quando Hulk non fosse riuscito a riportare indietro Captain America. Probabilmente in questo momento Steve ha anche dato a Bucky la sua agenda.

IL RITORNO DI BATROC

Batroc il Saltatore è un villain minore di Captain America nei fumetti, ma sta diventanto sempre più presente nel MCU. Introdotto in Captain America: The Winter Soldier, quando guidava un gruppo dell’Hydra per prendere il controllo della Lemurian Star, finì per scontrarsi con Steve Rogers e non gli andò granché bene. Ora è ritornato nel primo episodio di Falcon & Winter Soldier e sembra stia lavorando per un gruppo terroristico chiamato LAF, ma non è riuscito a battere Falcon. Vuole vendetta e ha scelto di allearsi con Karli Morgenthau. Sembra anche rispondere agli ordini di Sharon Carter, che lo ha fatto uscire dalla prigione di Algiers.

JOHN WALKER STA DIVENTANDO US AGENT

L’episodio 5 si conclude con un’inaspettata scena dopo i titoli di coda in cui vediamo John Walker costruire un nuovo scudo. Nei fumetti, Walker, costretto ad abbandonare l’identità di Captain America, divenne US Agent. Tuttavia, nel MCU potrebbe succedere qualcosa di diverso visto che John sta dipingendo lo scudo con i colori di Captain America. Walker pensa ancora di essere l’uomo giusto per quel ruolo e vuole vendicarsi di Karli a ogni costo.

Continuate a seguirci, qui su NerdPool.it, per non perdervi le prossime novità legate al mondo Marvel Comics.

NerdPool non finisce qui, anzi, questo è solo l’inizio. Entra a far parte della nostra Community Social, tramite i Gruppi Tematici!

ARGOMENTI CORRELATI

LASCIA IL TUO COMMENTO

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

spot_img

CORRELATI

spot_img
Simone Giorgi
Sono Simone, 27 anni, e al momento mi divido tra Milano e Macerata. Laureato in Lingue e Letterature Straniere, ho frequentato il Master in Editoria della Fondazione Mondadori e lavoro come Junior Publisher per Pearson Italia. Ho sempre avuto una grande passione per la lettura, in particolar modo per i fumetti. Da Topolino ai manga, passando per i comics americani, il fumetto italiano e quello franco-belga, non rinuncio a esplorare ogni sottogenere di questo mondo così vasto e spesso troppo sottovalutato. Tuttavia, mi piace definirmi come un nerd a 360°, essendo appassionato anche di cinema e serie tv.

POTREBBERO INTERESSARTI: