Stranger Things 4 volume 2: recensione dell’epico finale

Stranger Things 4 Volume 2 ci regala un finale epico ed emozionante e ci lascia con una sensazione di vuoto e di perdita
9
spot_imgspot_img

Ieri Netflix ha rilasciato gli ultimi due episodi dell’epico finale della quarta stagione di STRANGER THINGS. Il volume 2 include gli episodi 8 e 9 (scritti e diretti dai Duffer Brothers) seguito del volume 1 rilasciato a Maggio.

Sinossi Di Stranger Things 4

Sono passati sei mesi dalla battaglia di Starcourt che ha portato terrore e distruzione a Hawkins. Mentre affrontano le conseguenze di quanto successo i  protagonisti si separano per la prima volta, e le difficoltà del liceo non facilitano le cose. In questo periodo particolarmente vulnerabile arriva una nuova e orribile minaccia soprannaturale assieme a un mistero cruento che, una volta risolto, potrebbe mettere fine agli orrori del Sottosopra.

Creata dai Duffer BrothersStranger Things è prodotta da Monkey Massacre Productions e 21 Laps Entertainment con i Duffer Brothers come produttori esecutivi, insieme a Shawn Levy e Dan Cohen di 21 Laps Entertainment, Ian Paterson e Curtis Gwinn

STRANGER THINGS. (L to R) Natalia Dyer as Nancy Wheeler, Gaten Matarazzo as Dustin Henderson, Joe Keery as Steve Harrington, Joseph Quinn as Eddie Munson, Maya Hawke as Robin Buckley, Priah Ferguson as Erica Sinclair, Sadie Sink as Max Mayfield, and Caleb McLaughlin as Lucas Sinclair in STRANGER THINGS. Cr. Courtesy of Netflix © 2022

Cast: Winona Ryder (Joyce Byers), David Harbour (Jim Hopper), Millie Bobby Brown (Undici), Finn Wolfhard (Mike Wheeler), Gaten Matarazzo (Dustin Henderson), Caleb McLaughlin (Lucas Sinclair), Noah Schnapp (Will Byers), Sadie Sink (Max Mayfield), Natalia Dyer (Nancy Wheeler), Charlie Heaton (Jonathan Byers), Joe Keery (Steve Harrington), Maya Hawke (Robin Buckley), Priah Ferguson (Erica Sinclair), Brett Gelman (Murray), Cara Buono (Karen Wheeler) e Matthew Modine (Dott. Brenner).

Recensione

Tanto di quello che bisognava dire su questa spettacolare stagione 4 di Stranger Things l’ho scritto nella recensione del volume 1 (Qui). Questa stagione ha creato aspettative altissime, ha messo in moto diversi scenari che avrebbero potuto far andare tutto storto eppure, ha retto il colpo e ha messo in scena uno show epico e meraviglioso. Un viaggio straordinario, pieno di umanità e di crescita personale e di gruppo.

Le ultime due puntate riescono ad annullare la distanza tra i personaggi portando la battaglia tra Undiici e Vecna su un livello diverso. Mentre intorno a loro il gruppo di Hawkins cerca un piano per sconfiggere Vecna e il gruppo della California cerca di aiutare Undici, i due si scontrano all’interno della mente e creano qualcosa che non abbiamo mai visto.

Per la prima volta abbiamo un “mostro” umano, non solo una cosa cattiva senza anima come potevano essere il demogorgone o il Mindflyer, ma una persona che ha sofferto e che ha una storia quasi uguale e contrapposta a quella della nostra piccola eroina creando un legame ancora più profondo tra i due.

Momenti commoventi

Ma oltre alla lotte anzi, alle lotte sparse nel mondo, abbiamo scene che ci fanno emozionare. Non più bambini i ragazzi di Hawkins ci regaleranno momenti intimi e commoventi e di grande maturità.
Menzione d’onore a Noah Schnapp che ci regala i due momenti migliori, che fanno capire quanto sia cresciuto come attore ma, anche come personaggio all’interno della serie, ed è lecito chiedersi quanto sarà grande il suo contributo nella prossima stagione.

Anche Sadie Sink e Caleb McLaughing ci regalano conversazioni di una grande maturità, per non parlare di Joseph Quinn e Gaten Matarazzo che fanno crescere l’amicizia tra Dustin ed Eddie e creano un’altra delle meravigliose coppie che si sono create all’interno di Stranger Things. Come quella creata dagli adulti e dalla tanto attesa reunion tra Hopper e Joyce che ci fa quasi saltare di gioia.

Un cattivo studiato

Tornando a Vecna, la storia che ci viene mostrata a partire dalla puntata 7, unita a quanto appreso in queste due ultime puntate finali, ci fanno pensare che tutta questa storia sia stata programmata fin dall’inizio creando un mondo intero fatto di mostri e poi introdurre un essere umano collegato e a tutto e a tutti, un ponte quasi tra i due mondi, quello normale e il sottosopra. Qualcosa che ho trovato, a mio avviso davvero spettacolare.

Conclusione

Le due puntate conclusive di Stranger Things 4 volume 2 di regalano un finale epico e meraviglioso, un ritratto di crescita e di dolore. Ci fa stare seduti sull’attenti in attesa di quanto accadrà, mostra scene che ci faranno brillare gli occhi ed altre che ce li faranno bagnare (Si, lo ammetto,ho pianto moltissimo!). E ci lascerà alla fine con un senso di vuoto e di attesa di quello che potrà accadere nella stagione 5, che sarà anche la conclusiva dell’intera serie di Stranger Things.

spot_imgspot_img
Le due puntate conclusive di Stranger Things 4 volume 2 di regalano un finale epico e meraviglioso, un ritratto di crescita e di dolore. Ci fa stare seduti sull'attenti in attesa di quanto accadrà, mostra scene che ci faranno brillare gli occhi ed altre che ce li faranno bagnare. E ci lascerà alla fine con un senso di vuoto e di attesa di quello che potrà accadere nella stagione 5, che sarà anche la conclusiva dell'intera serie di Stranger Things.

NerdPool non finisce qui, anzi, questo è solo l’inizio. Entra a far parte della nostra Community Social, tramite i Gruppi Tematici!

Argomenti correlati

POTREBBERO INTERESSARTI:

spot_img

Correlati

Prey: la recensione senza spoiler del nuovo film Disney+

Prey, il film direct-to-stream arriverà in esclusiva su Disney+...

Netflix: tutti i film e le serie in arrivo ad agosto 2022 in Italia!

Questo agosto non andrete in ferie oppure non sapete...

Blonde: Ana De Armas è Marilyn Monroe nel trailer ufficiale!

Pochi minuti fa, Netflix ha diffuso il trailer di...
spot_img

Commenta la notizia!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Le due puntate conclusive di Stranger Things 4 volume 2 di regalano un finale epico e meraviglioso, un ritratto di crescita e di dolore. Ci fa stare seduti sull'attenti in attesa di quanto accadrà, mostra scene che ci faranno brillare gli occhi ed altre che ce li faranno bagnare. E ci lascerà alla fine con un senso di vuoto e di attesa di quello che potrà accadere nella stagione 5, che sarà anche la conclusiva dell'intera serie di Stranger Things.Stranger Things 4 volume 2: recensione dell'epico finale