NerdPool incontra Liang Azha

spot_imgspot_img

Un ospite inaspettato ma che sicuramente ha conquistato i lettori italiani. Parliamo di Liang Azha, l’autore di All of You, titolo apprezzatissimo sia in digitale che cartaceo di Jundo. A Lucca Comics & Games 2023 è arrivato il primo volume cartaceo di Checkmate! Capture My Heart, la sua nuova serie Boys Love che ha firmato in anteprima. Abbiamo avuto l’occasione di sederci con lui e porgergli qualche domanda sulle sue opere. Ecco cosa ci ha raccontato.

All of you è la sua prima opera uscita in Italia grazie a Jundo prima in digitale e poi in edizione cartacea, ed è stata un grande successo. Secondo lei perché la storia di Nam Jue e Qi Shi prende ed emoziona un vasto pubblico?

A dire la verità neanch’io so come sono riuscito ad avere la possibilità di pubblicare in Italia (ride imbarazzato). Neanche io so spiegarmelo, ma sono felice che ci sia stato questo risultato.

In Checkmate! Capture My Heart ci è piaciuto e ci ha divertito che siano le sorelle di Lin Bao e Zheng Xiaotao ad aiutare e guidare i loro fratelli a dichiararsi. Come le è venuta questa idea originale e divertente? 

Io ho alcune amiche che sono autrici di romanzi e allo stesso tempo ho anche alcuni amici gay. Queste mie amiche sono solite offrire i loro pareri e consigli ai problemi di cuore dei loro amici omosessuali, e questa cosa produce molte risate, perché, invece di aiutarli a risolvere quei problemi, rendono la situazione più confusionaria e peggiore!. Penso che questa cosa sia molto buffa, e questa è stata l’ispirazione per Checkmate! Capture My heart.  

Liang Azha

Troviamo simpaticissimi i diversi cameo dei personaggi nelle sue diverse serie, come i protagonisti di Starting with a lie in All of you ma non solo. Possiamo presupporre che tutte le sue storie siano ambientate in uno stesso universo, che esista un “Azha Universe” se così lo possiamo chiamare? 

Si si, l’ho fatto apposta, perché penso che così sia interessante.

Pensando anche a quello che Lin Quan fa in Checkmate! Capture My Heart, lei legge i commenti dei lettori sulle sue opere e se sì, segue i desideri che esprimono o percorre la strada che ha deciso durante l’ideazione dell’opera?

Leggo sì i commenti dei miei lettori, ma hanno una piccolissima influenza sulle mie opere. Non seguo quello che mi chiedono, ma seguo le idee che ho in testa.

Quali altre serie ha in lavorazione, ce le potrebbe raccontare? E qual è la sua preferita e perché?

Attualmente sto pubblicando un’opera sul mio Weibo che si chiama Distinguished student of silly spirits (titolo non ufficiale) ed è un fantasy cinese ambientato in una scuola superiore. Uno dei due protagonisti dentro di se ha un mostro, mentre l’altro è un sacerdote taoista che vede il mostro dentro l’altro ragazzo e per questo si avvicina piano piano a lui. Il ragazzo con dentro il mostro crede di essere molto sfortunato perché tutte le persone che gli piacciono sono sfortunate, gli capitano sempre qualche incidente. Per questo motivo cerca di apparire come una persona fredda quando invece non lo è assolutamente

Liang Azha

I suoi manhua nascono per essere letti sul web, e qui da noi anche la pubblicazione digitale sta prendendo piede nonostante una predilezione per il cartaceo. Cosa pensa del cartaceo delle sue opere ed è stato coinvolto nella loro lavorazione? 

Leggo manga su internet in formato verticale, visto che si leggono sul cellulare, ma quando ero piccolo li leggevo in cartaceo, quindi conosco le regole per la loro lettura. In Cina mi sono occupato io stesso di fare la trasposizione delle mie opere, come All of you, dal digitale in cartaceo. In Italia invece lo ha fatto Jundo facendo un ottimo lavoro.

Ci piace molto il suo stile di disegno e i suoi colori pastello, molto delicato anche quando affronta momenti drammatici. Come ha sviluppato questo stile e da chi ha preso ispirazione?

A questa domanda mi sembra di aver risposto molte volte ultimamente (ride). Quando ero piccolo mi piaceva dipingere con gli acquerelli. Questo stile si sposa bene con le storie che narro che sono lenitive, vogliono essere rilassanti e tranquillizzanti ma anche stimolare e risvegliare qualcosa nel lettore. Quindi faccio in modo di usare questo stile in un mix che funzioni anche con il contenuto della trama.

Ci fa molto piacere che sia qui a Lucca Comics, non succede spesso soprattutto con autori di generi come i BL. Cosa ne pensa di questa fiera e trova differenze rispetto ad altre fiere alle quali ha preso parte?

Mi sta piacendo moltissimo Lucca Comics & Games! La principale differenza che ho trovato tra le fiere in Italia e Cina è che questa [fiera] sembra di più una fiera del libro, perché ci sono libri dappertutto. Quelle in Cina invece hanno anche spettacoli di intrattenimento, giochi e giostre. Ma a parte questa differenza, il resto mi sembra molto simile e ugualmente bello.

Liang Azha

Ringraziamo tantissimo Liang Azha per la disponibilità, Jundo per l’opportunità di questa intervista e Giada Spoldi per il supporto alla traduzione. Qui trovate la nostra recensione di All of you, composta di 4 volumi totali. Recensiremo presto anche Checkmate! Capture My Heart che trovate disponibile sullo shop Jundo anche con un’esclusiva variant cover. Cosa ne pensate delle risposte di Liang Azha e delle sue opere? Scrivetecelo nei commenti e continuate a seguire NerdPool per tante altre novità e incontri da Lucca Comics & Games e non solo!

LEGGI ANCHE:
Correlati