Elden Ring Official Artbook – Recensione

"Senza vita, eppure vivente, la grazia perduta da tempo, attraversa la nebbia dove si apre l'Interregno in cerca dell'Anello Ancestrale. E divieni Lord Ancestrale."

Per celebrare l’universo del videogioco RPG di Elden Ring, il 19 Ottobre 2023 Panini Comics e From Software Inc. hanno rilasciato la collector dell’Official Artbook del famoso e amato videogioco. Gli artbook sono disponibili sia in un cofanetto contenente entrambi i volumi insieme a 4 litografie, che singolarmente.  

Il packaging esterno si presenta abbastanza solido pur non avendo una sovraccoperta rigida, sia su fronte che retro sono presenti due immagini di copertina ad alta definizione di ottima fattura. Infatti, sulla copertina possiamo vedere l’Anello Ancestrale con il titolo leggermente in rilievo dorato. In questi volumi è doveroso dire che la qualità della stampa e la resa dell’immagine sono di altissimo livello. Il punto di forza di questi volumi è proprio l’art direction che in Elden Ring è fondamentale parlando in un senso strettamente artistico. Quindi la cura al dettaglio da parte di From Software e Panini non poteva mancare riguardo questi artbook tanto attesi dal pubblico. 

Volume 1

In questo primo volume verranno trattate principalmente le ambientazioni, la concept art e art direction di Elden Ring, mentre il secondo si incentrerà maggiormente sulla concept art dei nemici, le armi, le rune e i design dei trofei. 

Un particolare che abbiamo notato subito è il fatto che non vi siano molte descrizioni riguardo al come siano state realizzate le ambientazioni, oggetti, armi, personaggi ecc. Ma è un dettaglio giustificabile dato che si tratta di un artbook e non di una guida in cui sono necessarie vaste spiegazioni e descrizioni. Sicuramente delle risposte a eventuali dubbi o curiosità sarebbero state molto gradite. Un’altra piccola sottigliezza è che vi sono alcune immagini divise su due pagine, le quali avendo per la maggior parte un focus centrale, sono di difficile visione essendo vicinissime alla rilegatura; a questo punto sarebbe stato preferibile disporre le immagini in modo orizzontale per non disturbare la visione con una stampa non del tutto visionabile a causa di un focus centrale in cui vi è la rilegatura. 

Le Illustrazioni d’apertura, le ambientazioni e i personaggi

Sfogliando il primo artbook verremo accolti inizialmente da delle illustrazioni d’apertura come una nota scena con protagonista Malenia, per poi immediatamente passare agli scenari dark e gotici tipici del noto videogioco di From Software. Unico difetto di queste sono le immagini troppo scure per la stampa a differenza delle stesse che vediamo con molta più facilità sugli schermi giocando al videogioco tramite playstation 5, playstation 4, Xbox series x/s, Xbox One o pc utilizzando Microsoft Windows in ogni caso. Ma sono solo delle sottigliezze per un prodotto di alta qualità che contiene una vasta raccolta di image board del videogioco RPG. 

Nel secondo capitolo potremo vedere l’ “accogliente” Sepolcride dell’Interregno, dove abbiamo dovuto spesso adattarci, scoprire le meccaniche di gioco, e utilizzare le risorse presenti. Elden Ring è un gioco strutturato come un vero e proprio Open World con location misteriose, segreti e tesori. Nella regione della Sepolcride abbiamo dovuto recuperare una serie di oggetti (che vedremo ovviamente anche in questi artbook) e vari strumenti indispensabili per l’avventura. Esploreremo anche la regione Caelid, l’altopiano di altus, le vette dei giganti come il sacro albero di Miquella. Vedremo anche il mondo sotterraneo e altri scenari come gli accampamenti, le torri divine e le catacombe sotterranee. 

Alla fine del primo artbook ci saranno anche i noti e famosissimi personaggi come il SenzaluceMelina, Ranni la strega, il Confessore, Blaidd il Mezzolupo, il design base poco prima e infine il design degli indumenti.  

Volume 2

Il secondo Artbook, in copertina raffigura la Regina Marika, dea dell’Interregno e tratta molto di più dei personaggi di Elden Ring insieme alle varie armi e oggetti di gioco. L’opera ha delle dimensioni notevoli, contiene circa 400 pagine di Artbook per volume, quindi un totale di circa 800 pagine con degli Artwork magnifici che rappresentano appieno lo spirito del videogioco di Elden Ring, permettendo una visione chiara e immersiva dell’universo di gioco con tutte le ambientazioni, i personaggi con le loro caratteristiche che li hanno resi celebri, noti, e amati dal pubblico; oltre a varie sezioni dedicate ai nemici, agli oggetti, rune e e alle armi che abbiamo utilizzato nel gioco svariate volte. 

Nel primo capitolo del secondo volume degli artbook ufficiali di Elden Ring veniamo subito introdotti ai vari avversari e boss che abbiamo affrontato nel corso della nostra avventura del videogioco. Ci saranno Godfrey, Godrick, Rennala, Margit, Radahn il flagello celeste, Malenia la Spada di Miquella e Malenia la dea della marcescenza, fino ad arrivare a Radagon dell’Ordine Aureo. E alla fine di questo primo capitolo ci saranno anche altri nemici che abbiamo sconfitto. 

Le Armi Pregiate

Nel capitolo 5, o capitolo 2 se li si conta per volume singolo, esploreremo le armi pregiate. Cominciando da quelle appartenenti al potere della rimembranza come il drago innestato, l’ascia di Godrick, l’arco pesante del leone, lo scettro regale cariano, la lama blasfema e il tridente sacro di Mohgwin. Nella vasta selezione di armi ci saranno anche gli splendidi image board dei pugnali come il Kriss di scintipietra, il Wakizashi e il Coltello nero. 

Per quanto riguarda le spade, oltre alla lama blasfema troveremo anche la spada da lato nobiliare, la Spada cifrata, la Spada da cavaliere di Miquella, la Spada da cavaliere cariano, la Spada della notte ardente e tante altre ancora. Ma anche scudi, balestre ecc. 

L’Inventario, Ceneri e Stegonerie

Ci sarà poi una sezione, l’ultima del secondo Artbook Ufficiale di Elden Ring, dedicata all’inventario: Icone oggetti e altro. In questa sezione troveremo tantissimi oggetti che abbiamo utilizzato nel gioco come le ampolle, i bolli, vasi e tanti elementi utili nel corso dell’avventura del Senzaluce. Ci saranno anche le Ceneri, come: le Ceneri di Nobile Viandante, Ceneri di nobile Stregone, Ceneri di Paggio, Ceneri di Lupo Solitario; ma successivamente arriveremo ai materiali da creazione e poi a quelli di rinforzo. Andando avanti ci saranno anche gli oggetti essenziali e le stregonerie: Ciondolo di Scintipietra, Luna Nera di Ranni, proiettile magmatico, e vari incantesimi.

Oltre alle Ceneri di cui abbiamo parlato prima ci sono anche le Ceneri di Guerra, Talismani, Informazioni e le Rune Maggiori: la Runa Maggiore di Malenia, Runa Maggiore di Radhan, Rune Riparatorie come la Runa Riparatoria dell’ordine Perfetto, la Runa Riparatoria della Maledizione, e la Runa Riparatoria del Principe della Morte. Infine, vedremo gli Stemmi, i Trofei come l’Anello Ancestrale, il Lord Ancestrale, l’Era delle Stelle, il Signore della Fiamma della Frenesia, gli Spiriti Leggendari e altri ancora fino alle Mappe: Interregno in Superficie e la Mappa dell’Interregno Sottosuolo.  

Nonostante alcuni piccoli difetti, l’Official Artbook di Elden Ring è un’opera di ottima qualità e che ogni collezionista appassionato di Elden Ring, dovrebbe avere. Ringraziamo Panini Comics per aver avuto l’opportunità di recensire la collector dell’Official Artbook.

L’opera ha delle dimensioni notevoli, contiene circa 400 pagine di Artbook per volume, quindi un totale di circa 800 pagine con degli Artwork magnifici che rappresentano appieno lo spirito del videogioco di Elden Ring, permettendo una visione chiara e immersiva dell’universo di gioco con tutte le ambientazioni, i personaggi con le loro caratteristiche che li hanno resi celebri, noti, e amati dal pubblico; oltre a varie sezioni dedicate ai nemici, agli oggetti, rune e e alle armi che abbiamo utilizzato nel gioco svariate volte. 

CORRELATI

L’opera ha delle dimensioni notevoli, contiene circa 400 pagine di Artbook per volume, quindi un totale di circa 800 pagine con degli Artwork magnifici che rappresentano appieno lo spirito del videogioco di Elden Ring, permettendo una visione chiara e immersiva dell’universo di gioco con tutte le ambientazioni, i personaggi con le loro caratteristiche che li hanno resi celebri, noti, e amati dal pubblico; oltre a varie sezioni dedicate ai nemici, agli oggetti, rune e e alle armi che abbiamo utilizzato nel gioco svariate volte. Elden Ring Official Artbook - Recensione