Grandi Maestri Romano Scarpa: la recensione!

Conoscere il maestro !

Grazie agli amici di Panini Comics abbiamo avuto modo di leggere il volume della nuova collana Grandi Maestri Disney, dedicato per l’occasione a Romano Scarpa. Un volume davvero prezioso e di ottima fattura che ci ha permesso di riassaporare le storie del grande maestro veneziano autore di più di 400 storie !

Raccontare il maestro

Difficile, difficilissimo forse, quasi impossibile racchiudere in un solo volume la genialità, lo spirito innovatore, la potenza narrativa di un così grande maestro Disney. Non è infatti un caso che la collana si sia aperta proprio con Romano Scarpa. Senza di lui infatti non esisterebbe la Disney Italia, che è senza dubbio una fucina di talenti e di storie riconosciute per la loro magnificenza al livello internazionale. Eppure questo volume ci prova attraverso una selezione di storie bellissime che almeno in parte provano a raccontarci dell’evoluzione stilistica e narrativa del maestro Romano Scarpa. Disegnatore, sceneggiatore e anche animatore, Scarpa è il Michelangelo della nona arte, capace di far sognare generazioni di lettori e di ispirare gli autori Disney venuti dopo di lui.

Il volume perfetto per conoscere Romano Scarpa

Attraverso sei lunghe storie che spaziano tra il 1956 e il 1985, possiamo vedere l’evoluzione grafica e narrativa del maestro Romano Scarpa. Sembra impossibile, ma nonostante la prima storia “Paperino e i gamberi in salmì” abbia ormai quasi settant’anni, il suo tratto e lo stile narrativo non sono invecchiati di un giorno! Per storie della stessa epoca di altri autori non si potrebbe dire lo stesso. Infatti queste, sovente se paragonate con quelle “moderne”, risultano spesso verbose e graficamente datate.

Ci viene sinceramente da dire che questo è un volume che dovrebbero leggere soprattutto coloro che ritengono impropriamente che la Disney produca solo storie spensierate, adatte ad un pubblico di pre adolescenti. Infatti Scarpa ha la capacità di integrare nelle storie che scrive tantissimi riferimenti cinematografici, citando e ispirandosi a grandi registi come Fritz Lang e Alfred Hitckcock.

Attraverso le varie storie si può notare come partendo da uno stile molto aderante al canone disney americano, Romano Scarpa acquisisca un suo stile unico che lo accompagnerà per le oltre quattrocento storie disegnate e sceneggiate.

Incredibile poi la varietà nelle tematiche trattate nelle storie che passano dallo spionistico all’horror, fino ad un grande omaggio alla sua Venezia.

Le tre storie che ci sono più piacute

Scegliere tre di queste storie potrebbe sembrare quasi un delitto, ma proveremo a raccontarvi in breve quelle che ci hanno maggiormente colpito fermo restando che sono tutte impredibili.

Partiamo da “Zio Paperone e l’energia elettrittica.” In questa storia Romano Scarpa si collega all’attualità di allora e in fondo anche di oggi, raccontandoci di uno Zio Paperone costretto a fare i conti con una salatissima bolletta della luce. Il motivo ? La crisi petrolifera del ’73 diretta conseguenza della terza guerra Arabo-Israeliana. Scritta nel ’76 e condita da un’ironia tagliente, con questa storia il maestro ci racconta attraverso i personaggi Disney la necessità di arrangiarsi e di trovare fonti elettriche “alternative”. Chissà che la vecchia tuba non possa dare qualche spunto a gli italiani di ieri e di oggi!

Impossibile non citare “Topolino e il Pippo-Lupo”. Qui Romano Scarpa trasforma il docile Pippo in un lupo mannaro assetato di gatti… Una storia horror comica che cita capolavori come The Wolf Man di George Waggner (1941) e classici della lettura come “Lo strano caso del dottor Jekyll e del signor Hyde”. Una storia tanto grottesca quanto imperdibile.

Per ultima, ma non per importanza, “Topolino e l’unghia di Kalì”. La struttura della storia con protagonisti Pippo e Topolino è quello del giallo in stile Agatha Christie. Una storia investigativa avvincente, con un bellissimo colpo di scena finale in grado di ribaltare quanto si poteva intuire fino a poco prima. Senza dubbio vi terrà incollati al fumetto dalla prima all’ultima pagina.

Conclusioni

Un volume imperdibile, da leggere e rileggere. La collana grandi maestri Disney esordisce alla grande e non vediamo l’ora di potervi parlare dei volumi successivi. Consigliato sia a vecchi lettori che ai neofiti per scoprire e riscoprire i grandi nomi del fumetto Disney!

Un volume imperdibile, in grado far comprendere a pieno attraverso una serie di editoriali e una selezione accurata di storie, l'enorme contributo del maestro Romano Scarpa al mondo del fumetto Disney. Infatti senza il grande maestro Veneziano non esisterebbe probabilmente né la Disney Italia, nonché alcune delle storie più belle mai scritte su questi personaggi. Da leggere e rileggere!

CORRELATI

Un volume imperdibile, in grado far comprendere a pieno attraverso una serie di editoriali e una selezione accurata di storie, l'enorme contributo del maestro Romano Scarpa al mondo del fumetto Disney. Infatti senza il grande maestro Veneziano non esisterebbe probabilmente né la Disney Italia, nonché alcune delle storie più belle mai scritte su questi personaggi. Da leggere e rileggere!Grandi Maestri Romano Scarpa: la recensione!