Harry Potter: tutti i ministri della magia nella linea temporale della saga

spot_img

Il franchise di Harry Potter deve la sua popolarità alla complessa trama e alla costruzione di un mondo incredibilmente dettagliato. Come nel mondo reale, anche il mondo magico di Harry Potter ha un organo di governo primario, il Ministero della Magia. Il Ministro della Magia è il capo del Ministero ed è l’equivalente del Primo Ministro in Gran Bretagna. Durante la maggior parte del periodo di Harry Potter, Ron Weasley e Hermione Granger a Hogwarts, Cornelius Caramell era il Ministro della Magia.

Nel corso degli anni però si sono succeduti diversi Ministri della Magia. Molti nella comunità magica speravano che Albus Silente sarebbe diventato Ministro della Magia, ma Silente rimase a Hogwarts. Quando Lily Potter, Severus Piton e i Malandrini stavano crescendo e iniziavano a studiare a Hogwarts, il Ministro della Magia cambiò più volte, quando Voldemort salì al potere.

Ignatius Tuft (1959-1962)


Ignatius Tuft era il Ministro della Magia quando sono nati James e Lily Potter. Era il figlio di Wilhelmina Tuft, il precedente Ministro della Magia tra il 1948 e il 1959. Molti ritengono che Ignatius Tuft sia stato eletto Ministro della Magia solo grazie alla popolarità della madre.

Dopo la morte del Ministro della Magia in carica, Wilhelmina Tuft, il figlio Ignatius prese il suo posto. Egli aveva idee molto pericolose e discutibili e cercò di istituire un programma di abbattimento dei Dissennatori. Per questo motivo, Ignatius Tuft fu estromesso dalla carica dopo un solo mandato.

Nobby Leach (1962-1968)


Nobby Leach fu il primo Ministro della Magia di origine babbana. Si trattò di una nomina molto controversa all’epoca, in quanto i pregiudizi nei confronti dei nati babbani erano ancora presenti nel Ministero. Diversi membri del Wizengamot si dimisero dagli incarichi governativi per protesta.

Il mandato di Nobby Leach come Ministro della Magia fu offuscato da voci e teorie cospirative sul suo coinvolgimento nella vittoria della Coppa del Mondo FIFA 1966 da parte dell’Inghilterra. Tuttavia, Leach negò costantemente queste affermazioni. Lasciò il Ministero della Magia nel 1968 dopo aver contratto una misteriosa malattia. Alcuni ritengono che Abraxas Malfoy, il nonno di Draco, abbia avuto un ruolo nella partenza di Leach.


Eugenia Jenkins (1968-1975)

Eugenia Jenkins divenne Ministro della Magia dopo che Nobby Leach lasciò l’incarico. Durante il periodo in cui fu a capo del Ministero della Magia, tra il 1968 e il 1969 si svolsero le marce per i diritti dei Magonò. I Magonò chiedevano diritti e opportunità migliori. Tuttavia, un gruppo di Purosangue estremisti scoppiò in sommosse.

Eugenia Jenkins, in qualità di Ministro della Magia, affrontò le rivolte in modo adeguato. Ma durante la prima ascesa di Lord Voldemort, fu estromessa dall’incarico. La comunità magica la ritenne incapace di affrontare la sfida.

Harold Minchum (1975-1980)


Nel periodo in cui James, Sirius, Lupin e Peter stavano creando la Mappa dei Malandrino a Hogwarts, Harold Minchum divenne Ministro della Magia. Erano tempi tumultuosi per la comunità dei maghi. Voldemort stava aumentando i suoi seguaci e la Prima Guerra dei Maghi ebbe luogo durante il suo periodo, tra il 1970 e il 1981.

Harold Minchum era severo e integralista. Mise più Dissennatori intorno ad Azkaban, ma non riuscì a fermare l’ascesa al potere di Voldemort. In quel periodo James e Lily Potter si sposarono e Lily rimase incinta di Harry.

Millicent Bagnold (1980-1990)


Millicent Bagnold era Ministro della Magia alla fine della Prima Guerra dei Maghi. La prima caduta di Voldemort avvenne nel 1981, quando fu dato per morto dopo lo scontro di Voldemort con i Potter. Durante il suo mandato, Millicent Bagnold fu responsabile dei processi ai Mangiamorte.

Quando Millicent Bagnold era Ministro della Magia, Barty Crouch era a capo del Dipartimento di Applicazione della Legge Magica. Ma quando suo figlio fu processato per l’attacco ai Paciock, Barty Crouch fu messo a capo del Dipartimento di Cooperazione Magica Internazionale. Millicent Bagnold andò in pensione nel 1990 e molti speravano che Albus Silente le succedesse. Tuttavia, Silente rifiutò.

Cornelius Caramell (1990-1996)



Prima di diventare Ministro della Magia, Cornelius Caramell era un ministro junior del Dipartimento degli Incidenti e delle Catastrofi Magiche. Anche se Albus Silente rifiutò l’incarico, Caramell si affidò molto a Silente per i consigli durante i suoi primi anni da Ministro.

Durante il suo mandato Cornelius Caramell ha visto il ritorno di Lord Voldemort. Tuttavia, Caramell si rifiuta di accettare il ritorno di Voldemort e conduce una campagna diffamatoria contro Silente e Harry Potter. Ma quando Voldemort apparve nel Ministero stesso durante il quinto anno di Harry a Hogwarts, Cornelius Caramell fu costretto ad accettare il suo ritorno e fu estromesso dalla carica. Caramell rimase al Ministero come consigliere del Ministro della Magia.

Rufus Scrimgeour (1996-1997)



Rufus Scrimgeour era a capo dell’Ufficio degli Auror prima di essere nominato Ministro della Magia. Sostituì Cornelius Caramell quando la comunità magica chiese un leader più forte di fronte a una seconda guerra tra maghi. Scrimgeour cercò di rassicurare la popolazione magica pubblicizzando gli arresti, riorganizzando gli uffici del Ministero e cercando persino di reclutare Harry Potter.

Tuttavia, Scrimgeour creò solo un’apparenza di sicurezza e non si rese conto che i Mangiamorte si erano infiltrati nel Ministero. Questo errore gli costò la vita e Scrimgeour fu ucciso dopo che i Mangiamorte organizzarono un colpo di stato al Ministero solo un anno dopo la sua nomina a Ministro.

Pius O’Tusoe (1997-1998)



Pius O’Tusoe era a capo del Dipartimento di Applicazione della Legge Magica prima di diventare Ministro della Magia. Ma non si candidò e fu nominato dopo il colpo di stato dei Mangiamorte e fu colpito dalla Maledizione Imperius. Per questo motivo, O’Tusoe non fa parte della maggior parte dei registri ufficiali dei Ministri della Magia.

Pius O’Tusoe era un fantoccio del regime dei Mangiamorte e non aveva alcun controllo su tutto ciò che faceva durante questo periodo. In qualità di capo del Dipartimento di Applicazione della Legge Magica, Thicknesse prese misure per impedire a Harry di lasciare la casa dei Dursley. Ciò fece sospettare all’Ordine della Fenice che fosse sotto il controllo di Voldemort già prima della morte di Scrimgeour.


Kingsley Shacklebolt (1998-2019)



Kingsley Shacklebolt era un auror che si unì all’Ordine della Fenice durante la Seconda Guerra dei Maghi. Ha combattuto al fianco di Harry, Ron e Hermione durante la Battaglia di Hogwarts. Shacklebolt è stato Ministro della Magia ad interim durante il periodo successivo alla Seconda Guerra Magica, prima di essere ufficialmente eletto per la carica.

Come Ministro della Magia, Kingsley Shacklebolt guidò una massiccia riforma del Ministero. Lavorò al fianco di Harry, Ron e Hermione per porre fine alla corruzione e ai pregiudizi nei confronti dei nati babbani. Shacklebolt vietò anche l’uso dei Dissennatori come guardie di Azkaban e nominò Harry Potter capo dell’Ufficio degli Auror.

Hermione Granger (2019-)

Hermione Granger ha avuto un ruolo importante nella sconfitta di Voldemort durante i suoi anni a Hogwarts. Insieme a Harry e Ron, Hermione ha combattuto in diverse battaglie durante la Seconda Guerra dei Maghi. Al termine della guerra, tornò a Hogwarts per completare la sua istruzione prima di entrare nel Dipartimento per la Regolamentazione e il Controllo delle Creature Magiche del Ministero.

Hermione Granger era un’importante dipendente del Ministero durante il periodo in cui Shacklebolt era Ministro. Come dipendente del Ministero, Hermione si è battuta per un migliore trattamento degli elfi domestici, una causa che ha iniziato a sostenere durante il periodo trascorso a Hogwarts. Nel 2019, Hermione Granger è succeduta a Kingsley Shacklebolt come Ministro della Magia.

spot_img

COMMENTA LA NOTIZIA

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

CORRELATI