Marvel svela la nuova “apertura” Marvel Spotlight

Tutti e cinque gli episodi di Echo sono stati resi pubblici e stanno dando ai fan del Marvel Cinematic Universe molto di cui parlare. La serie live-action non solo entra nella storia per essere il primo progetto TV-MA del franchise, ma anche per essere il primo titolo sotto la nuova bandiera Marvel Spotlight, e ha anche una nuova “apertura” per accompagnarlo.

Ogni episodio di Echo si apre con una nuova sigla, al contrario di quella standard dei Marvel Studios. La brevissima introduzione in bianco e nero mostra il marchio Marvel Spotlight ed è accompagnata da una nuova sigla composta dal prolifico compositore e regista di Werewolf by Night Michael Giacchino.



Che cos’è Marvel Spotlight?


L’etichetta Marvel Spotlight sarà utilizzata per i titoli che presentano una più ampia varietà di storie, che non richiedono una conoscenza preliminare del MCU. Il nome Marvel Spotlight deriva dall’omonima serie antologica della Marvel Comics, che ha attraversato gli anni ’70 e ’80 e ha portato al debutto di molti personaggi. È stato anche riferito che la prossima serie Marvel Wonder Man sarà anch’essa sotto l’insegna Marvel Spotlight.

“È un po’ come nei fumetti, nel senso che ci sono alcune storie che si legano alla continuity e che fanno parte della narrazione generale, e altre che sono più autonome e sono incentrate sui personaggi, come lo è Echo”, ha spiegato il produttore della Marvel Brad Winderbaum in una recente intervista a Comicbook.com. “In realtà, il marchio Spotlight rappresenta un’opportunità per i fan più occasionali che potrebbero non sapere cosa è successo nell’ultimo film dei Vendicatori di presentarsi e goderselo alle sue condizioni”.

CORRELATI