Nel quarto episodio di Swamp Thing, intitolato “Darkness on the Edge of Town“, la serie del DC Universe ci spinge verso nuovi misteri legati ad un oscuro virus proveniente dalla palude.

1×04: “Darkness on the Edge of Town”

L’epidemia del virus della palude sta passando, ma un corpo di quasi 100 anni ne ha scatenata un’altra più potente e oscura. Questa oscurità non è mai stata pensata per lasciare la palude, ma la sua fuga ha costretto Abby ad indagare ancora una volta sui misteri di Morais. Nel frattempo Alec sa tutto sull’oscurità contenuta nella palude e si adatta sempre più velocemente al suo nuovo stato.

In questa puntata di Swamp Thing, Abby ritorna nella palude alla ricerca di Alec. La scienziata vuole aiutarlo nel modo migliore e chiede ad Alec un campione di tessuto per studiarlo. Alec avverte l’amica che la palude contiene una potente oscurità che è stata liberata. Abby torna così in ospedale per analizzare il campione, ma Jason Woodrue la interrompe. Secondo Jason le cellule non possono mostrare le caratteristiche sia delle piante e gli animali. Abby permette a Woodrue di dare una sbirciatina al campione e Jason si rende conto di avere tra le mani una scoperta unica. 

Le cellule di Alec assomigliano a cellule vegetali ma sono disposte come cellule animali, quindi l’uomo chiede il permesso ad Abby di studiare il campione, ma Abby non è stupida. Sa che Jason lavora per Avery e decide di accettare l’aiuto di Jason, solo dopo aver ricevuto la promessa di mantenere segreti i risultati ad Avery. Abby esce per visitare Susie, la ragazzina sta molto meglio, ma ha ancora Alec nei suoi pensieri. Nel frattempo arrivano i Sunderland, che annunciano una festa a base di pesce per celebrare la prima vittoria sul virus. Maria si allontana per andare a trovare Susie, costringendo Abby ad andare via, non prima di dire a Susie di nascondere i suoi disegni di Alec, ma Maria quasi immediatamente si accorge del mostro della palude.

swamp thing 1x04 "Darkness on the Edge of Town" dc universe

Il nuovo virus oscuro

L’oscurità di cui Alec parlava, viene allo scoperto a causa di due boscaioli illegali che ritrovano un cadavere caduto da un albero. Uno degli uomini, Todd, viene tagliato dal cadavere dopo aver trovato alcuni dei suoi denti e una vecchia chiave d’albergo. Todd il mattino dopo ritorna al suo vero lavoro da Delroy’s, ma nota immediatamente qualcosa che non va. Il ragazzo ha delle allucinazioni, infatti è convinto di avere un serpente avvolto attorno al suo braccio. Liz e Delroy provano a calmarlo, ma Todd prende un coltello e infilza il suo stesso braccio in continuazione, fino a infilare la mano nel tritarifiuti.

Lucilia e Abby arrivano poco dopo, Liz incolpa nuovamente la palude, ma non c’è tempo per fare supposizioni, infatti Delroy, tagliato da Todd, inizia ad avere allucinazioni. L’uomo rivede i ladri che hanno ucciso sua nonna, tira fuori un fucile e inizia a sparare, Lucilia riesce a fermarlo, ma riceve un graffio sul collo. Delroy si sveglia nell’ospedale e informa Abby che Todd lo l’ha graffiato ed è stato nella palude la notte prima. Abby si dirige verso la palude, scoprendo il corpo mummificato da cui tutto è partito. Alec non è molto indietro e avverte la donna che l’oscurità cerca sempre un’ospite. Abby capisce la situazione e individua Lucilia come ospite attuale del virus. Swamp Thing le dice che l’oscurità appartiene alla palude e manda Abby in città per trovare Lucilia.

Il sacrificio di Swamp Thing

L’intera città è in ebollizione per la festa organizzata da Avery. Tutti tranne Abby e Liz, che sono arrivate a collegare il morto della palude ad un vecchio albergo pieno di storie di fantasmi e cadaveri. L’infezione risale agli anni ’30 e il cadavere era un ospite che scelse di sacrificarsi. Abby si precipita alla festa mentre Lucilia inizia ad avere allucinazioni vedendo Matt, suo figlio a terra sanguinante dopo che gli hanno sparato. Lo sceriffo impazzito, punta la pistola su Abby, credendo che lei sia l’assassina di Matt. Daniel, ancora impegnato a capire la sua connessione con Abby, si precipita nel disarmare Lucilia. Abby viene graffiata, liberando Lucilia e condannando se stessa ad essere l’ospite del virus.

Abby corre di nuovo alla palude ma soccombe alle sue stesse allucinazioni, vedendo un uomo che fin dalla sua infanzia abusava di lei. Alec la afferra e la costringe a passare l’infezione su di lui. Swamp Thing riesce poi a riportare l’oscurità nel cadavere iniziale, che viene così consumato dalla palude. Abby domanda ad Alec come sapeva che avrebbe funzionato. Swamp Thing le rivela coì la sua connessione con le piante, coloro che gli hanno confidato il segreto della palude. Ci sono cose peggiori però, la palude sta combattendo a causa di anni di inquinamento e Alec si sente sempre di più come se stesse perdendo se stesso. Abby sa che è ancora Alec nel suo cuore e promette di rimanere al suo fianco. Alec ha però paura di ciò che potrebbe diventare quando l’oscurità della palude continuerà a salire in superficie.

Ma l’oscurità avvolge il Marais, specialmente i Sunderland. Ad inizio puntata abbiamo visto Avery bruciare il corpo di Gordon nel bayou. Nel finale lo vediamo convincere la moglie ad adottare Susie, ma l’adozione è in realtà un’acquisizione. Avery infatti paga lo zio di Susie per la sua custodia. Tutto perchè Jason Woodrue abbia la possibilità di studiarla.

Considerazioni

Swamp Thing 1×04: “Darkness on the Edge of Town” è una puntata più veloce rispetto alle prime tre, ma non per questo ne vengono smarriti i dettagli. Anche le sottotrame procedono con accurata efficienza, resta da capire come la riduzione degli episodi e il non avere una seconda stagione, possa poter chiuderle tutte.

Rimane sempre presente l’accuratezza ad alcuni dettagli fumettistici che stanno accompagnando tutte le serie del DC Universe.

Cosa ne pensate di questa puntata? fatecelo sapere nei commenti.

Vi diamo appuntamento a settimana prossima qui su NerdPool.it per il recap dell’1×05 di Swamp Thing, la terza serie DC Universe.

Scrivi qui il tuo commento...