IN EVIDENZA

DC Comics: Non solo Doomsday Clock ha visto il DCU incrociarsi con il mondo di Watchmen

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,481FansMi piace
1,560FollowerSegui
206FollowerSegui

La DC Comics con il suo ultimo reboot, Rinascita, ha stravolto il DC universe con l’introduzione del mondo di Watchmen. Ma questa non è la prima volta dove vediamo questo cross-over.

Dove ci fu il primo incontro

Nell’ormai lontano giugno del 1988, ci fu un primo accenno ad un cross-over DC/Watchmen, con The Question. Infatti in The Question #17 di Dennis O’Neil e Denys Cowan lui incontrò Rorschach.

Steve Ditko creò il personaggio nel 1967 come un personaggio secondario in Blue Beetle della Charlton Comics. Agli inizi, The Question era un personaggio più violento e duro, che seguiva la filosofia dell’Oggettivismo di Ayn Rand.

Acquisizione della Charlton Comics

Dopo l’acquisizione da parte della DC Comics, Alan Moore e Dave Gibbons decisero di prendere spunto dai personaggi acquistati dalla Charlton Comics per la loro maxi-serie di 12 numeri che avrebbe affrontato complessi sociali e idee politiche. La storia è quella che tutti conosciamo, Watchmen.

Quindi Moore e Gibbons crearono delle versioni differenti dei personaggi della Charlton Comics, possiamo vedere Capitan Atom diventare Doctor Manhattan, Blue Beetle diventare Nite Owl, Nightshade diventare Spettro di Seta e The Question diventare Rorschach.

Tenendo conto del successo che la storia del duo Moore e Gibbons ebbe, la DC decise di puntare su alcuni dei personaggi della vecchia casa editrice, così nacque grazie a O’Neil e Cowan le prime storie di The Question.

Lui è Vic Sage, il vero nome di The Question, era un giornalista ed una persona molto scontrosa e critica con coloro che non fossero d’accordo con la sua filosofia di vita.

L’incontro

Su The Question #17, Vic si trova ad investigare su una banda di criminali che trafficano armi. Lui riesce a scovarli e scopre che la loro base è a Seattle, città di Freccia Verde, quindi prende un aereo per cercare di fermare i loro piani. In aeroporto, compra una copia di Watchmen e dopo averlo letto Vic ha una simpatia immediata per Rorschach e gli ricorda il suo vecchio io.

Vic si addormenta e sogna di essere come Rorschach, rivivendo una scena in cui un uomo dà la vita per lui. I costumi dei due personaggi si mischiano come dimostrazione che erano contemporaneamente la stessa persona. Vic da quel momento decide di comportarsi come lui. Diventando più spericolato e violento fino a quando viene catturato e messo sotto tiro dai due cattivi. E quando gli chiedono quali sono le sue ultime parole lui risponde “Si, Rorschach fa schifo!”. Ma a salvargli la vita per questa volta ci pensa Oliver Queen.

La sua ultima frase fa capire quello che O’Neil tentava dire riguardo con questo numero cross-over. Vic e Rorschach si sono sviluppati nel tempo per diventare due personaggi diversi nonostante fossero stati costruiti per essere la stessa persona. Infatti Kovacs è morto e The Question è stato salvato da Green Arrow.

Questo è stato il primo incontro fra il DC universe e il Mondo di Watchmen, ora dopo Doomsday Clock, entrambi con le loro tante somiglianze, ma diversi sviluppi di personaggio, fanno parte del Multiverso DC.

Continuate a seguirci, qui su NerdPool.it, per non perdervi le prossime novità legate al mondo DC Comics.

ARGOMENTI CORRELATI

FONTE:CBR

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,481FansMi piace
1,560FollowerSegui
206FollowerSegui

Scrivi qui il tuo commento...

I PIÙ VISTI DI OGGI