IN EVIDENZA

The Batman: Robert Pattinson torna a parlare di The Batman e della sua quarantena

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,481FansMi piace
1,560FollowerSegui
197FollowerSegui

Robert Pattinson è tornato a parlare di The Batman e di come sta passando questo periodo di quarantena che ha causato lo stop delle riprese del film Warner/DC.

Intervistato da GQ durante la quarantena a Londra, Pattinson ha parlato nuovamente di The Batman e delle versioni precedenti alla sua:

Un fatto che apprezzo è che esistano delle versioni molto, molto ben riuscite e definitive del personaggio, ma stavo anche riflettendo che ci sono state svariate interpretazioni dello stesso altrettanto definitive. L’altro giorno stavo guardando il making of di Batman e Robin e, anche al tempo, George Clooney si era detto preoccupato per il fatto che l’eroe fosse già stato interpretato da altri che ne avevano già restituito varie sfaccettature. E questo nel 1996, 1997… 

Pattinson si è però detto fiducioso di avere trovato le parti mancanti per fare qualcosa di diverso, mostrandosi consapevole del fatto che Batman sia già stato esplorato più volte in passato:

Abbiamo visto una versione leggera del personaggio (Keaton), una più esaurita (Bale) e una specie di versione animalesca (Affleck). Se le metti insieme, il quadro diventa soddisfacente tanto che ti porta a pensare: quale potrebbe essere la mia versione? C’è qualcosa dentro di me che potrebbe funzionare se avessi la possibilità di interpretarlo? In fin dei conti, è tutto parte di un’eredità, giusto? Tutto questo mi piace.

L’attore è tornato anche sulle varie discussioni dei fan su internet, e alle alte aspettative generate da un film su Batman:

Sono così rare le cose della vita a cui la gente si interessa con passione prima ancora che accadano. Puoi quasi sentire la spinta delle aspettative e questo ti dà energia. Tutto ciò è diverso da quando stai interpretando un ruolo che forse nessuno vedrà, giusto? In un certo senso, come dire… rende tutto un po’ più eccitante!

Pattinson ha spiegato come sta passando il tempo nell’appartamento londinese che gli ha messo a disposizione la produzione di The Batman, dove sta vivendo con la sua ragazza, la modella Suki Waterhouse:

Trascorro molto tempo da solo, perché sei quasi sempre costretto a farlo e quindi non riesco davvero a ricordare come sarebbe non avere questo tipo di stile di vita. Ma parlando con i miei amici e i miei familiari, che ora sono costretti a fare la stessa cosa, mi rendo conto che tutti sono così realmente vulnerabili all’isolamento, il che è abbastanza scioccante.

Il nuovo Batman ha dichiarato che durante questo periodo ha completamente perso il senso del tempo:

Ho PC e telefono rotto. Molte persone mi rimproverano questo mio lato della personalità, perché non ho minimamente il senso del tempo e per me una cosa di due anni fa potrebbe essere benissimo di una settimana fa.

Warner Bros. ha anche messo a disposizione di Pattinson una personal trainer, che gli ha fornito una palla Bosu e un peso, raccomandandogli di usare entrambi. Ma a differenza di Zoe Kravitz, che arriva ad allenarsi anche cinque volte alla settimana, Pattinson è molto più restio all’attività fisica, e ci ha scherzato su:

Penso che se ti alleni in continuazione, sei parte del problema e crei un precedente. Voglio dire, nessuno lo faceva negli anni ’70 e persino James Dean non era esattamente muscoloso. Quando facevo “Twilight”, l’unica volta in cui mi hanno chiesto di levarmi la maglietta, credo mi abbiano detto di rimetterla.

Pattinson spiega anche come sia terrorizzato dal ritorno alla normalità:

Ho il terrore di essere arrestato se vado a correre al parco, e questa sensazione mi rende estremamente nervoso. Tornare nel mondo, se il mondo finalmente ritornerà, potrebbe davvero essere la parte più difficile.

The Batman

Il film diretto da Matt Reeves (i film “Il pianeta delle scimmie“), vede Robert Pattinson (l’imminente “Tenet, “The Lighthouse”, “Good Time”) che interpreta il vigilante e detective di Gotham City, Batman, e il miliardario Bruce Wayne.

Al fianco di Pattinson, recitano nei panni di personaggi famosi e famigerati di Gotham, Zoë Kravitz (“Animali fantastici: i crimini di Grindelwald”, “Mad Max: Fury Road”) nel ruolo di Selina Kyle; Paul Dano (“Love & Mercy”, “12 anni schiavo“) nel ruolo di Edward Nashton; Jeffrey Wright (i film di “Hunger Games”) nel ruolo di James Gordon del GCPD; John Turturro (i film di “Transformers”) nel ruolo di Carmine Falcone; Peter Sarsgaard (“I magnifici 7“, “Black Mass – L’ultimo gangster”) nel ruolo del Procuratore Distrettuale di Gotham, Gil Colson; Jayme Lawson (“Farewell Amor”) è la candidata sindaco Bella Reál, con Andy Serkis (i film “Il pianeta delle scimmie“, “Black Panther”) nel ruolo di Alfred; e Colin Farrell (“Animali fantastici e dove trovarli”, “Dumbo”) in quello di Oswald Cobblepot.

Batman è una creazione di Bob Kane con Bill Finger. Basato su personaggi della DC, “The Batman” uscirà nelle sale il 1° ottobre 2021, e sarà distribuito in tutto il mondo dalla Warner Bros. Pictures.

Continuate a seguirci, qui su NerdPool.it, per non perdervi le prossime novità legate al mondo DC Comics.

ARGOMENTI CORRELATI

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,481FansMi piace
1,560FollowerSegui
197FollowerSegui

Scrivi qui il tuo commento...

I PIÙ VISTI DI OGGI