IN EVIDENZA

Marvel: presa di posizione sull’uso del simbolo di Punisher da parte della Polizia

Mentre continuano le proteste per George Floyd in tutto il mondo, la Marvel afferma che sta prendendo sul serio l’uso non autorizzato dell’iconico simbolo del teschio di Punisher da parte della polizia americana.

Alla domanda di Gizmodo riguardo all’uso del teschio da parte degli agenti, la Marvel ha affermato, con un tweet pubblicato il 31 maggio:

Siamo contrari al razzismo. Sosteniamo l’integrazione. Siamo al fianco dei nostri dipendenti neri, narratori, creatori e l’intera comunità nera. Dobbiamo essere uniti e farci sentire

Il teschio, diventato simbolo del Blue Lives Matter, un contromovimento nato per sensibilizzare le persone nei confronti delle forze di polizia americane, è stato sfoggiato dalle forze armate statunitensi durante i violenti episodi e manifestazioni.

Disney e Marvel non hanno mai dato importanza alla cosa, nonostante si trattasse di uso di un logo registrato. Ma alla luce delle recenti proteste e le rivolte scoppiate a livello nazionale contro la brutalità della polizia, le cose sono cambiate.

Lo scrittore Matt D. Wilson si è impegnato su Twitter chiedendo alla compagnia di stanziare ancora più soldi per la causa. Insieme a lui, diversi creatori di fumetti hanno invitato Marvel e Disney a intraprendere azioni legali contro il simbolo usato dalla polizia senza licenza. Ne abbiamo parlato in un articolo precedente.

Anche il co-creatore di Punisher Gerry Conway sta cercando di lanciare una raccolta fondi a sostegno del movimento Black Lives Matter con l’obiettivo di contrastare l’uso dell’iconico logo da parte delle forze dell’ordine. Ha scritto su Twitter:

Sto cercando giovani illustratori che vorrebbero partecipare a un piccolo progetto di raccolta fondi per #BLM per rivendicare il teschio di Punisher come simbolo di giustizia anziché come oppressione della polizia senza legge.

Creato appunto da Conway, al fianco di Ross Andru e John Romita Sr. (con il contributo di Stan Lee), Frank Castle (Punisher) è apparso per la prima volta in Amazing Spider-Man #129 nel 1974. Conway è stato a lungo contrario, nei confronti degli agenti di polizia, all’uso del simbolo di Punisher, data la sua natura. Castle infatti, è un vigilante disturbato e violento che, a seguito dell’omicidio della sua famiglia, intraprende una violenta lotta al crimine, fungendo da giudice, giuria e carnefice. Quindi c’è da chiedersi se proprio un personaggio come Castle possa essere il simbolo adatto per chi dovrebbe garantire l’ordine.

Proprio lo scorso ottobre, Conway disse:

Qualsiasi “poliziotto” che indossa il logo di Punisher nella sua veste ufficiale si identifica come un fuorilegge. Questi “poliziotti” sono una vergogna per le forze di polizia di tutto il mondo. Mostrano un livello di stupidità e irresponsabilità e dovrebbero essere licenziati immediatamente.

Conway ha poi rilasciato ulteriori dettagli sulla sua potenziale campagna a seguito di varie domande e discorsi su Twitter.

Per essere chiari, questo piccolo progetto è aperto a chiunque voglia contribuire con il proprio tempo e il proprio impegno. Non è un concerto a pagamento ed è destinato a raccogliere fondi per supportare BLM. Spero di raccogliere più artisti con una varietà di stili e approcci diversi.

Per quanto riguarda il dibattito sul fatto che il simbolo di Punisher possa mai essere un simbolo per la giustizia sono d’accordo ma quello che non deve essere è un simbolo di oppressione.

Altri creatori della Marvel hanno manifestato il loro dissenso con The Punisher #13 del 2019 di Matthew Rosenberg e Szymon Kudranski, dove lo stesso Frank Castle incontra due agenti di polizia che gli dicono di ammirare i suoi metodi. Castle strappa l’adesivo del teschio sulla loro auto e gli dice: Non siamo uguali. Avete prestato giuramento per rispettare la legge. Aiutate le persone. Io ho rinunciato a tutto questo tanto tempo fa. Non fate quello che faccio io. Nessuno dovrebbe farlo.

Continuate a seguirci, qui su NerdPool.it, per non perdervi le prossime novità legate al mondo Marvel Comics.

Vi ricordiamo che grazie a NerdPool potrete creare la vostra casella di fumetti presso L’idea che ti manca, non lasciatevi sfuggire questa occasione.

Via:CBR

Scrivi qui il tuo commento...