IN EVIDENZA

Le origini rivisitate di Hal Jordan in Lanterna Verde: Terra Uno

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,481FansMi piace
1,560FollowerSegui
196FollowerSegui

Il percorso di Hal Jordan da pilota collaudatore a poliziotto spaziale intergalattico è una delle storie di origini più iconiche dell’Universo DC Comics. Tuttavia, Lanterna Verde: Terra Uno di Gabriel Hardman e Corinna Bechko offre una rivisitazione delle origini del Cavaliere di Smeraldo, senza restrizioni dettate dalla continuity.

Oltre a fornire un’alternativa fantascientifica e più attuale al retroscena di Hal Jordan, scuote anche l’origine del Corpo delle Lanterne Verdi e dei loro creatori, i Guardiani dell’Universo. Nonostante Lanterna Verde: Terra Uno differisca dalla più nota origine di Hal Jordan, mantiene ancora intatti gli elementi chiave del mito della Lanterna Verde, raccontando la storia di un eroe audace arruolato in una guerra molto più grande di lui. Con l’uscita di Lanterna Verde: Terra Uno Vol 2 a poche settimane di distanza negli USA, torniamo a dare un’occhiata a questa graphic novel facente parte dell’universo di Terra Uno.

Hal Jordan non è un collaudatore di aerei per la Ferris Aircraft in questà realtà, bensì un’astronauta della Ferris Galactic che svolge il ruolo di ricercatore di asteroidi finché non s’imbatte in uno degli anelli delle Lanterne Verdi. Questo lo porta in una missione nello spazio per ricostruire il caduto Corpo delle Lanterne Verdi. Ci troviamo di fronte a una storia sci-fi e in un certo qual modo realistica. Hal Jordan viene dipinto come uno scienziato intelligente e capace con un background nello spazio e nelle scienze. Non mancano comunque i riferimenti alla mitologia di Geoff Johns, che gli autori scompongono e adattano alla nuova ambientazione.

Nell’universo canonico Hal viene reclutato dall’anello di un morente Abin Sur, mentre in questa realtà la Lanterna viene ritrovata morta da lungo tempo con il suo anello al dito e con la batteria del potere al suo fianco in una navicella distrutta. Solo quando il suo copilota tenta di indossare l’anello, catapultando i due nello spazio, Hal afferra l’anello appartenuto all’alieno dalla pelle viola e gli salva la vita.

Hal scopre che il suo nuovo anello appartiene al defunto Corpo delle Lanterne Verdi che i Guardiani hanno decimato creando i Manhunters. Questa presa inversa aggiunge un nuovo livello di complessità alla figura dei Manhunters, originariamente pensati come il primo tentativo da parte dei Guardiani di creare un corpo di polizia spaziale formato da androidi. Al protagonista viene quindi chiesto di intraprendere un viaggio alla ricerca di altri portatori di anelli quando si scopre che la batteria centrale sul pianeta Oa non è stata distrutta come si pensava in precedenza.

In definitiva, questa storia altera con successo numerosi dettagli sull’origine di Hal Jordan, rendendolo una figura centrale anche della mitologia di questo universo alternativo. Terra Uno, con le modifiche al Corpo delle Lanterne Verdi, ai Manhunters, ai Guardiani della Galassia e allo status spaziale dell’umanità, rimescola le carte in tavola e ci fornisce una nuova e coraggiosa interpretazione dell’iconico eroe DC.

A poche settimane dall’uscita di Lanterna Verde: Terra Uno vol 2, prevista per l’11/08/20 negli Usa, non ci resta che consigliarvi di recuperare il primo volume che costituisce anche un ottimo starting point per i neofiti, non richiedendo conoscenze pregresse sulla mitologia del personaggio o dell’Universo DC in generale.

Continuate a seguirci, qui su NerdPool.it, per non perdervi le prossime novità legate al mondo DC Comics.

Vi ricordiamo che grazie a NerdPool potrete creare la vostra casella di fumetti presso L’idea che ti manca, non lasciatevi sfuggire questa occasione.

ARGOMENTI CORRELATI

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,481FansMi piace
1,560FollowerSegui
196FollowerSegui

Scrivi qui il tuo commento...

I PIÙ VISTI DI OGGI

Fortnite, Stagione 4: tutti i dettagli dell’update 14.40 – LIVE

Anche questa settimana il tweet sull’account ufficiale @FortniteStatus ci ha confermato l'avvento dell'update 14.40 con il solito periodo di downtime per le ore 10:00 (ora italiana). La...