IN EVIDENZA

The Falcon and the Winter Soldier: tutti gli easter egg dell’episodio 3

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,789FansMi piace
1,560FollowerSegui
208FollowerSegui
SPOILER ALERT! Attenzione, seguono spoiler, proseguite a vostro rischio e pericolo!

L’episodio 3 di The Falcon & the Winter Soldier è ricchissimo di riferimenti al MCU e ai fumetti Marvel.

Ecco a voi elencati tutti gli easter egg di questo episodio. Se non lo avete visto, non leggete l’articolo!

LE PAROLE D’INNESCO DA CAPTAIN AMERICA: CIVIL WAR

L’episodio 3 di Falcon & Winter Soldier si apre con Zemo che recita le parole che gli permettevano di controllare Bucky in Captain America: Civil War. Ma capisce subito dopo poche parole che queste non funzionano più. Ma allo stesso tempo Zemo comprende dalle reazioni di Winter Soldier che il programma è ancora lì, dormiente.

UN ACCENNO ALLA MORTE DI RE T’CHAKA

L’attacco terroristico di Zemo in Captain America: Civil War aveva portato alla morte di Re T’Chaka del Wakanda. Ha senso che Falcon faccia il suo nome, visto che Bucky ha vissuto per lungo tempo in Wakanda e ha già dichiarato di essere orgoglioso dell’identità di White Wolf che ha assunto in quel periodo. Liberare Zemo di prigione equivale in un certo senso a tradire il Wakanda. Il riferimento si ricollega anche alla scena finale dell’episodio.

LA PISTOLA L’ORO E LE MACCHINE D’EPOCA DI ZEMO

Il Barone Zemo è stato uno dei cattivi più importanti del MCU, visto che è riuscito a distruggere gli Avengers; forse Thanos non avrebbe mai trionfato se gli Avengers non fossero stati in conflitto tra loro dopo gli Accordi di Sokovia. Falcon & Winter Soldier serve a riavvicinare Zemo al personaggio dei fumetti. Lì, è un uomo ricco con una passione per collezionare macchine d’epoca e con una pistola d’oro molto famosa.

LA MASCHERA VIOLA DI ZEMO

Altro elemento distintivo di Zemo è la maschera viola che lo ha reso famoso nei fumetti. Il viola è stato il colore distintivo della famiglia Zemo dal 1500 e il Barone l’ha utilizzato per la sua maschera a partire dalla Seconda Guerra Mondiale. Heinrich era un genio sadico, la sua specialità quella di creare composti chimici tossici. Durante uno scontro con Captain America alcune sostanze finirono sul suo volto e la maschera restò legata alla sua pelle. Nel corso dei decenni, la maschera divenne un simbolo del potere di Heinrich Zemo, così suo figlio Helmut la adottò in suo onore.

BUCKY USA IL TACCUINO DI STEVE ROGERS

Falcon & Winter Soldier ha già messo in campo diversi parallelismi tra l’esperienza attuale di Bucky come “uomo fuori dal tempo” e la situazione vissuta da Steve Rogers quando fu ritrovato addormentato nel ghiaccio. Come visto in Captain America: The Winter Soldier, Steve teneva un appunto delle cose che voleva fare e che si era perso durante il periodo in ibernazione. Al contrario, il quaderno di Bucky serve al personaggio per rimediare ai torti compiuti quando era sotto il controllo dell’Hydra. L’episodio 3 rivela che il quaderno è davvero lo stesso che usava Cap!

RICORDI DI SOKOVIA

Il Barone Zemo del MCU è fortemente legato a Sokovia. Zemo ricorda come l’esistenza dei supereroi abbia avuto un escalation negli anni passati, portando addirittura ad alcune città sospese in aria – un chiaro riferimento a Avengers: Age of Ultron. Inoltre, rivela di essere ben consapevole che Sokovia non esista più, perdendo la sua autonomia a favore dei paesi limitrofi, e chiede se Falcon o Winter Soldier siano mai andati a visitare il memorial di Sokovia.

TESCHIO ROSSO

Durante la conversazione sull’aereo Zemo dice di aver paura che il siero del super-soldato possa creare un altro Teschio Rosso. Bisogna ricordare che, oltre a potenziare la forza fisica di un individuo, il siero amplifica il comportamento di una persona: chi è buono diventa buonissimo, chi è cattivo diventa terribile.

  Moon Knight: Oscar Isaac si allena a combattere per la nuova serie Marvel

I VARI RIFERIMENTI A ABRAHAM ERSKINE

Lo scienziato che ha creato il primo siero del super-soldato era costretto a lavorare per l’Hydra e aveva creato Teschio Rosso prima di essere liberato da Peggy Carter e portato negli Stati Uniti. Lì, riuscì a stabilizzare il composto e scelse Steve Rogers come soggetto per la sperimentazione. Fu ucciso da un agente Hydra e i suoi segreti morirono con lui.

BENVENUTI A MADRIPOOR

L’isola di Madripoor, location chiave nei fumetti degli X-Men è fedelmente riprodotta nel MCU. Nei fumetti, l’isola presenta un’unica città divisa in Hightown e Lowtown. Il Barone Zemo porta Bucky e Sam a Lowtown, zona conosciuta per il traffico di droga. Il governo di Madripoor si rifiuta di emanare mandati di estradizione, perciò i più famosi fuggitivi si radunano lì per darsi alla macchia. Sembra che la Madripoor del MCU sia controllata da Power Broker, apparentemente il villain principale della serie.

  The Falcon and The Winter Soldier: l'intenso teaser trailer degli episodi finali

SKULL ISLAND

Falcon non ha mai sentito parlare di Madripoor, facendo comprendere bene perché Sam e Bucky abbiano bisogno di Zemo. Tuttavia, afferma che sembra di essere a Skull Island, un chiaro riferimento all’isola del MonsterVerse dove vive King Kong ma forse anche al mondo Marvel. C’è un’Isola del Teschio nei fumetti Marvel, un luogo vicino alla Terra Selvaggia.

SAM DIVENTA TIGRE SORRIDENTE

Il Barone Zemo e Winter Soldier sono i benvenuti a Madripoor, ma non vale lo stesso per Sam Wilson. Zemo fa interpretare a Sam la parte di Tigre Sorridente. Nei fumetti, il nome appartiene a un villain di serie Z, uno scagnozzo che segue solamente gli ordini di altri. Forse potrebbe essere un modo per dire che Falcon è anche lui uno che ascolta gli ordini degli altri, senza mai comandare?

IL RITORNO DI SHARON CARTER

Finalmente torna Sharon Carter, la pronipote di Peggy Carter con il compito di monitorare Steve Rogers in Captain America: The Winter Soldier e che lo aiuò in Captain America: Civil War. Gli anni non sembrano essere stati gentili con Sharon, fuggita a Madripoor perché ancora ricercata dopo i fatti degli Accordi di Sokovia, e coinvolta nel traffico illegale di opere d’arte.

DR. WILFRED NAGEL

Il Dr. Wilfred Nagel è uno scenziato ingaggiato dal governo degli USA per ricreare il siero del super-soldato. Quando stava per raggiungere il suo obiettivo è stato cancellato dopo il Blip, tornando cinque anni senza più un soldo. Frustrato, Nagel si è alleato con Power Broker. Nei fumetti, Nagel è legato agli esperimenti che hanno portato Isaiah Bradley ad acquisire capacità sovrumane.

BUCKY TROVA I KIMOYO BEADS WAKANDIANI

Nei fumetti, questi oggetti sono stati creati dallo scrittore di Black Panther Ta-Nehisi Coates e dal disegnatore Brian Stelfreeze; i wakandiani indossano braccialetti con questi ciondoli, ognuno con una funziona diversa. Nel MCU, in Black Panther, avevano uno scopo simile e permettevano a Nakia di vedere l’interno del corpo di una persona ed evitare che finisca dissanguata. Probabilmente quelli che trova Bucky servono per monitorare e osservare l’area intorno alla casa di Zemo.

AYO DELLE DORA MILAJE

Il sentiero dei ciondoli porta Bucky da Ayo, seconda in comando delle Dora Milaje. La presenza di Ayo indica quanto il Wakanda vede come una priorità la ricattura – o una possibile esecuzione di Zemo. Nel prossimo episodio scopriremo se le Dora Milaje si alleeranno con Bucky o Sam o ci sarà uno scontro tra i due schieramenti.

Continuate a seguirci, qui su NerdPool.it, per non perdervi le prossime novità legate al mondo Marvel Comics.

ARGOMENTI CORRELATI

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,789FansMi piace
1,560FollowerSegui
208FollowerSegui

Scrivi qui il tuo commento...

I PIÙ VISTI DI OGGI