Star Wars: Tales of Jedi risolve un mistero de L’attacco dei Cloni

spot_imgspot_img

Star Wars: Tales of the Jedi è ora in streaming su Disney Plus. La serie risponde ad una domanda chiave, aperta nel franchising quando Star Wars: L’attacco dei Cloni è stato rilasciato nel 2002. La trilogia dei prequel ha chiarito quanto a lungo e metodicamente Palpatine abbia tramato per abbattere la Repubblica Galattica e l’Ordine Jedi, in un colpo solo. I prequel mostrano anche il tragico errore dei Jedi, che sono rimasti ciechi davanti alle macchinazioni di Palpatine nei panni di Darth Sidious per decenni.

L’attacco dei Cloni ha evidenziato un punto cieco particolarmente grande riguardante i Jedi: la creazione dell’Esercito dei Cloni. Si tratta dei soldati sottoposti al lavaggio del cervello che avrebbero poi aiutato a distruggere l’Ordine Jedi. La prima parte del film si concentra sull’indagine di Obi-Wan Kenobi su un attentato a Padmé Amidala. La missione lo porta sul pianeta oceano Kamino, dove scopre che un Maestro Jedi con il potere della lungimiranza (Sifo-Dyas) avverava commissionato un intero esercito di cloni per conto della Repubblica, un decennio prima. Rimane aperta una domanda profondamente inquietante per Yoda e Obi-Wan: chi aveva potuto nascondere il progetto dell’esercito di cloni di Sifo-Dyas e cancellare tutte le registrazioni della sua esistenza dagli archivi Jedi?

Star Wars: Tales of the Jedi lo ha spiegato. Il conte Dooku ha tenuto il pianeta Kamino fuori dai radar dei Jedi.

Doku in Tales of Jedi

Uno degli episodi della nuova serie animata di Star Wars mostra Dooku nell’atto di cancellare le registrazioni dagli archivi del Tempio Jedi. La storia introduce Dooku, quando è ancora molto combattuto sul suo servizio per Darth Sidious. Infatti, Palpatine ha attirato Dooku al suo fianco con il pretesto di stabilire un ordine universale migliore e più giusto. Il personaggio si trova in difficoltà dopo aver compiuto questo oscuro atto di spionaggio – specialmente quando si imbatte nel suo ex allievo Qui-Gon Jinn, che è cresciuto ed ha accolto uno studente (ovvero Obi-Wan).

Questo piccolo dettaglio è in realtà davvero interessante per le teorie dei fan, formulate negli ultimi venti anni. Il sospetto su chi avesse acceduto agli archivi del Tempio Jedi e cancellato Kamino riedeva spesso proprio su Dooku. Tuttavia, la storia e l’arco temporale del conte nel canone in Star Wars erano troppo vaghi, per saperlo con certezza. La storyline di Doku in Tales of Jedi, distribuita in tre episodi, risulta molto efficace nel mostrare come le radici della sua conversione al lato oscuro sono sempre state presenti. Vediamo come Darth Sidious abbia usato un processo tattico e metodico per attirarlo a lui negli anni – fino al suo cedimento finale con l’uccisione del Maestro Jedi Yaddle.

Tales of Jedi è ora in streaming su Disney Plus.

Che cosa ne pensate? Fatecelo sapere nei commenti e non dimenticate di iscrivervi alla nostra pagina Facebook per rimanere aggiornati su Film e Serie TV.

LEGGI ANCHE:
Correlati