Domani, l’arcobaleno – Recensione in anteprima

Un volume unico che celebra l’essere se stessi e trovare la persona in grado di accettarci per quello che siamo. J-POP Manga per il Pride Month porta Domani, l’arcobaleno, manga Boys Love di Noriko Kihara, il racconto di una drag queen che finisce per innamorarsi di un comune impiegato etero. Cosa fare per conquistarlo e non spezzare il proprio cuore? Scopritelo insieme a noi!

Incontro, scontro, comprensione, amore

Chitose lavora come drag queen in un gay bar con il nome d’arte Whip. In particolare si trova costantemente a consolare i suoi amici che finiscono per innamorarsi di uomini etero. Non potrà mai capitare a lei. Almeno così credeva. Finito il lavoro si diverte in una chat a parlare con degli sconosciuti e fa amicizia con un impiegato che soffre di insonnia. I due si scambiano i contatti, parlano spesso e un giorno l’impiegato di nome Shinogu si presenta al gay bar dove Whip lavora. I pregiudizi sul suo vestirsi da drag affiorano e Whip reagisce male. Ma Shinogu vuole scusarsi e capire meglio Whip anzi Chitose, conoscere chi sia davvero. Ma Chitose si renderà conto di provare qualcosa che potrebbe compromettere il loro rapporto e spezzare il suo cuore…

- PUBBLICITÀ -
Domani l'arcobaleno

Domani, l’arcobaleno è un manga che esplora il mondo drag con Chitose/Whip che si veste da donna e vive in maniera libera la sua identità. Sorgono però dei dubbi a seguito dell’incontro con Shinogu. Ai commenti cattivi è abituata ma sentirseli dire da una persona che riteneva amica fa male. Ma quando poi l’uomo si mostra disposto a conoscerla e capirla, tutto cambia. I sentimenti di Chitose crescono come anche la paura di soffrire, al pari dei clienti del bar che soffrono per i loro amori non corrisposti. Si interroga inoltre se Shinogu si sente a suo agio perché si veste da donna e non ha capito che è gay. E quando si parla di essere se stesso e mostrasi come è cosa vuol dire, che significa? Cosa significa per Shinogu?

domani l'arcobaleno

La lettura ci porta a scoprirlo e ad esplorare anche i sentimenti dello stesso Shinogu. La sua vita è quella di un impiegato come tanti, ma l’ambiente di lavoro gli porta stress e a non dormire. L’incontro con Chitose lo cambia perché si rende conto di poter prendere spunto da lei, di potersi lamentare e far sentire la sua voce. Meno deciso per quanto riguarda i sentimenti che inizia a provare per lei e non dire chiaramente cosa pensa di Chitose, sia che si vesta in maniera femminile o maschile. Un percorso di accettazione anche di se stesso e dire anche a Chitose cosa prova per lui. Domani, l’arcobaleno è in tal senso un manga perfetto per il Pride Month: i due protagonisti riescono ad accettare loro stessi, i loro sentimenti, a mostrarsi per quello che sono senza vergogna. E invitano anche il lettore ad esserlo.

Domani, l’arcobaleno, una storia di accettazione

L’aspetto del drag e degli show non sono centrali ma parte della storia oltre che parte di Whip/Chitose e del suo volersi esprimere. Non si sta troppo a sottolineare discorsi sul genere, anche se si tende a riferirsi a lei con pronomi femminili. Potrebbe per qualcuno risultare superficiale, dall’altra non vuole essere una storia informativa ma di intrattenimento pur lasciando momenti di riflessione. Chitose pensa che vestirsi da donna sia un modo per Shinogu di stare più a suo agio con lei, dall’altra quest’ultimo capirà che gli abiti sono secondari e si vuole interessare a Chitose come persona, perché è per lei che prova sentimenti.

- PUBBLICITÀ -

Il disegno risulta molto bello, esplicito nel mostrare i sentimenti dei personaggi sui loro volti e anche un po’ cinematografico per certe inquadrature. Un tratto pulito ma molto bello, capace di affascinare e di non essere mai troppo esplicito se non in alcune scene finali. Il formato grande che J-POP Manga ha voluto dare al volume, con anche effetti in copertina a tema arcobaleno, lo rendono molto bello anche se non era propriamente necessario farlo di questo formato e non di uno standard.

Domani, l’arcobaleno è però un volume che non piò mancare nella libreria degli amanti dei BL e di storia che pur con semplicità e dolcezza mettono al centro argomenti LGBTQ sempre attuali e che mostrano l’umanità e i dubbi degli appartenenti a questa comunità. Alle difficoltà di chi si trucca e mette un sorriso per regalare felicità e comprensione agli altri e che, alla fine, come tutti, vuole solo essere accettato e trovare qualcuno che lo ami così come è.

j-pop manga

Ringraziamo la casa editrice J-POP Manga per averci fornito una copia in anteprima del volume per poterlo recensire. Qui vi consigliamo le nostre 6 gemme con fumetti LGBTQIA+ consigliati per il Pride Month e non solo. Voi pensate di recuperare Domani, l’arcobaleno? Fatecelo sapere nei commenti, aspettiamo le vostre opinioni! E continuate a seguire Nerd Pool per essere sempre aggiornati sui vostri anime e manga preferiti!

I più letti

Anteprima Panini 394 è online: ecco tutti i dettagli e il PDF!

Finalmente ci siamo! Anteprima 394 è online! Possiamo finalmente...

Bad Boys 4: Ride or Die – ci sono scene post-credits?

Sono passati quasi trent’anni dall’esordio su schermo dei due...

Bridgerton 3: la recensione della seconda parte

É disponibile da oggi, su Netflix, la seconda parte della...

The Boys Stagione 4: Chi è il nuovo Black Noir?

Anche se sono passati due anni dalla conclusione della...

Jujutsu Kaisen Stagione 3: uscita, novità e tutto quello che sappiamo

Dopo una stagione 2 ricca di azione, ecco cosa...
spot_img
Correlati
spot_img
In occasione del Pride Month J-POP Manga propone Domani, l'arcobaleno di Noriko Kihara. Il volume unico racconta di Whip/Chitose che è una drag queen che conosce casualmente Shinogu, un impiegato che soffre di insonnia che dopo lo shock iniziale nel scoprire che si veste da drag, vuole conoscerla di più, anche se questo vuol dire che Chitose rischia di innamorarsi di un uomo etero e soffrire... Un manga che esplora l'accettazione di se e degli altri e il mostrarlo senza paura, con due protagonisti che si avvicinano sempre di più, imparando molto dell'altro ma anche di se stessi. Bello il formato grande e il disegno pulito ma sentito della sensei KiharaDomani, l'arcobaleno - Recensione in anteprima