Gli Anelli del Potere: Sauron non è chi pensate che sia

Sebbene Gli Anelli del Potere abbia svelato che Halbrand è Sauron, alcuni fan de Il Signore degli Anelli non sono convinti che sia tutta la verità.

Nel finale della Stagione 1 de Il Signore degli Anelli: Gli Anelli del Potere, è stato definitivamente rivelato che Halbrand era il Signore Oscuro Sauron. Questa rivelazione è stata scioccante per alcuni fan e non sorprendente per altri, visto che Gli Anelli del Potere ha lasciato intendere l’identità di Halbrand per tutta la stagione. Considerando che lo show ha fatto un depistaggio con lo Straniero, non sorprende che i fan siano sospettosi sulla vera identità di Sauron.

Considerando le libertà creative che Gli Anelli del Potere si prende per raccontare la sua versione degli eventi della Seconda Era, la vera identità di Sauron è stata messa in dubbio da alcuni fan. Viste le buone azioni e le azioni eroiche di Halbrand, alcuni fan hanno addirittura teorizzato che Sauron abbia impersonato il vero Halbrand.

- PUBBLICITÀ -

Sauron non è in realtà Halbrand, secondo questa teoria

La teoria suggerisce che durante l’eruzione del Monte Fato nell’Episodio 6, il vero Halbrand sia stato ucciso, ferito o catturato da Sauron. Sauron ha quindi colto l’opportunità di trasformarsi in Halbrand per assumere la sua identità e fingere una grave ferita, in modo da poterlo portare nell’Eregion per avvicinarsi agli Elfi e continuare con i suoi piani.

Sauron è troppo malvagio e troppo potente per fare del bene

Questa teoria si basa sul fatto che Sauron è noto per essere un mutaforma e un maestro dell’inganno. Nel Silmarillion, ha assunto almeno quattro forme diverse solo durante la Prima Era, l’ultima delle quali è una “forma leale” che ha ripreso nella Seconda Era per ingannare gli Elfi di Eregion e fargli creare gli Anelli del Potere. Questo dà un certo peso alla teoria. Anche il fatto che Halbrand abbia compiuto buone azioni in precedenza nella serie, come salvare Galadriel nei Mari Sommersi e combattere gli Orchi nelle Terre del Sud, viene utilizzato a sostegno di questa teoria, con l’idea che Sauron non si spingerebbe fino a salvare Elfi e Uomini, nemmeno per favorire i suoi piani. Pertanto, deve essere entrato in scena dopo il grande atto eroico di Halbrand.

Halbrand inizia a seguire lo stesso percorso di Aragorn

Halbrand viene presentato come “l’Aragorn” de Gli Anelli del Potere. È abile con la spada e cavalca in battaglia per salvare gli innocenti dalle creature malvagie. È un personaggio simpatico fin dall’inizio e il potenziale che Galadriel vede per lui raggiunge il pubblico. Halbrand è un uomo errante in cerca di lavoro dopo che il suo regno gli è stato sottratto. Ha il potenziale per reclamare quel regno dalle forze del male e per essere messo sul trono e diventare il prossimo grande e gentile sovrano che Galadriel sa di poter essere. L’unica cosa che lo ferma è la vergogna per aver perso il suo regno, quindi è riluttante a provare a reclamarlo perché teme di non essere abbastanza forte. Solo dopo aver viaggiato con una compagna speranzosa e volitiva si rende conto di avere le carte in regola per diventare un eroe.

- PUBBLICITÀ -

All’inizio è chiaro al pubblico che Halbrand ha lo stesso potenziale di Aragorn per diventare un re eroico. È quindi logico che l’Halbrand che si rivela essere Sauron alla fine della stagione non possa essere il vero Halbrand, perché Halbrand aveva appena iniziato il suo viaggio eroico per diventare re.

Gli Anelli del Potere rendono evidente chi è Sauron

L’uccisione di Halbrand per permettere a Sauron di entrare nelle grazie degli Elfi con un cambio di forma sembra abbastanza azzardato da funzionare. Tuttavia, il problema principale risiede nel fatto che Gli Anelli del Potere fornisce diversi indizi nel corso della stagione che Halbrand è sempre stato Sauron. Dalla sua introduzione, in cui salva se stesso e Galadriel sacrificando gli altri umani al Verme, fino a quando suggerisce a Celebrimbor di forgiare tre Anelli del Potere con la Mithril invece di una corona, la vera identità di Halbrand è sempre stata in agguato sotto la superficie.

Essendo un maestro dell’inganno, Sauron avrebbe avuto le capacità per incantare la fiducia di Galadriel e degli Elfi salvando alcuni umani e fingendo di essere un uomo che vuole solo lavorare come fabbro e vivere in pace dopo la distruzione del suo regno. Allo stesso modo in cui l’Unico Anello ha fatto ciò che doveva per tornare dalla parte di Sauron, Sauron ha sempre avuto la capacità di compiere buone azioni, purché lo avvicinassero al suo obiettivo. Nel Silmarillion, Sauron è rimasto in Eregion per duecento anni prima che gli anelli venissero forgiati. È tutt’altro che paziente, quindi andare alla deriva su una zattera in mezzo al mare con un gruppo di umani e cercare di guadagnare la fiducia di alcuni fabbri e di un elfo non è certo un prezzo da pagare per raggiungere il suo obiettivo finale.

Sauron è più cattivo di quanto si pensi

Le intenzioni di Sauron sono sempre state quelle di forgiare gli Anelli del Potere. Il suo interesse a trovare lavoro come fabbro ne era un indizio. Sapeva che avrebbe avuto bisogno dell’aiuto degli Elfi per forgiare gli anelli, quindi era indispensabile che rimanesse il più vicino possibile a Galadriel. Questo lo portò a incontrare Celebrimbor e a mettere in moto il suo piano per creare l’Unico Anello. Fingersi un re perduto di un regno caduto era l’esca perfetta per attirare le simpatie di Galadriel e avvicinarlo agli Elfi. Rimandare ripetutamente l’insistenza di Galadriel sul fatto che egli è destinato a essere un eroe e un re ha permesso a Sauron di avvicinarla a sé in modo che, quando si fosse esibito come un re eroico sul campo di battaglia, Galadriel non avrebbe avuto motivo di credere che Halbrand fosse altro che un re destinato.

Se fosse vero che Sauron ha tolto Halbrand dal quadro e ha assunto le sue sembianze, questo sminuirebbe il potenziale di Sauron come cattivo. Essere troppo malvagio per ingannare il suo nemico e indurlo a fidarsi di lui non è il tipo di cattivo che Sauron è in grado di essere. L’Unico Anello, forgiato da Sauron stesso, era in grado di ingannare sia chi lo indossava sia le persone che lo circondavano, spingendole a desiderarlo, nonostante gli eroi sapessero che l’Anello non doveva essere indossato e che poteva portare al male. Persino Gollum fu in grado di ingannare Frodo e Sam, spingendoli a seguirlo a Mordor prima di tentare di riprendersi l’Anello. Halbrand, che è Sauron sotto mentite spoglie fin dall’inizio, è perfettamente in linea con le capacità del Signore Oscuro.

I più letti

Anteprima Panini 394 è online: ecco tutti i dettagli e il PDF!

Finalmente ci siamo! Anteprima 394 è online! Possiamo finalmente...

Bad Boys 4: Ride or Die – ci sono scene post-credits?

Sono passati quasi trent’anni dall’esordio su schermo dei due...

Bridgerton 3: la recensione della seconda parte

É disponibile da oggi, su Netflix, la seconda parte della...

The Boys Stagione 4: Chi è il nuovo Black Noir?

Anche se sono passati due anni dalla conclusione della...

Jujutsu Kaisen Stagione 3: uscita, novità e tutto quello che sappiamo

Dopo una stagione 2 ricca di azione, ecco cosa...
spot_img
Correlati
spot_img