Hulk: ci sarà un film stand alone con Mark Ruffalo?

Sembrava impossibile, ma in questi giorni si è tornati a parlare di un probabile film stand alone su Hulk con Mark Ruffalo. Il personaggio è, infatti, l’unico tra gli Avengers ‘originali’ a non aver ottenuto un film tutto suo dopo che l’attore è stato scelto per sostituire Edward Norton nel Marvel Cinemati Universe. L’ultima volta che abbiamo avuto una pellicola totalmente incentrata sul Gigante di Giada è stato nel lontano 2008 (L’incredibile Hulk), nel secondo film di un neonato MCU, proprio con Norton come frontman.

Il motivo per cui è cosi difficile realizzare un film con Hulk come protagonista è legato a questioni legali. I diritti di distribuzione del personaggio sono, infatti, nelle mani di Universal, con la Disney seduta nelle retrovie. I Marvel Studios hanno solamente la possibilità di sfruttate il personaggio all’interno di pellicole corali, dove non compare come protagonista assoluto (Avengers, Thor: Ragnarok ecc..). Ma qualcosa sembra essere cambiato.

- PUBBLICITÀ -

Hulk è tornato nelle mani dei Marvel Studios?

Il 16 giugno è stato inserito il sopracitato film del 2008 all’interno del catalogo Disney+ negli Stati Uniti. Evento evidentemente degno di nota, in quanto sembrava proprio essere portatore di novità per quanto riguarda la gestione del Golia Verde. Dalla scorsa estate, infatti, le voci di un eventuale progetto in cantiere con l’Hulk di Mark Ruffalo sono cominciate ad essere sempre più insistenti.

Questo significa che si può cominciare ad intonare un canto di vittoria? A dire la verità non proprio. Le notizie rigaurdanti i diritti di Hulk uscite la scorsa estate si riferivano in maniera specifica solamente al film L’incredibile Hulk del 2008, facendo leva sul documento della SEC risalente al 2006. A giudicare da esso sembra che Universal Pictures abbia siglato un accordo con Marvel Entertainment molto simile a quello firmato con Paramount.

Paramount può esercitare i diritti di distribuzione rispetto a ciascun film per un massimo di 15 anni dalla pubblicazione di tale film.

Il film di Hulk con Norton ha compiuto i suoi 15 anni di età proprio lo scorso giugno, ecco che quindi il rilascio sulla piattaforma Disney è stato possibile. Sembra quindi che in verità non ci siano grosse novità dal punto di vista dei diritti di sfruttamento per un film stand alone. Tuttavia la situazione sembra ancora più complessa e curiosa.

- PUBBLICITÀ -

Piani per l’Incredibile Hulk 2? La parola a Mark Ruffalo

Come si può leggere sulle principali testate che trattano di notifiche riguardanti i cinecomics, come per esempio Screenrant.com o Comicbook.com, in una recente intervista è stata fatta una domanda a Ruffalo nei riguardi proprio di questo progetto. All’attore è stato chiesto direttamente se l’acquisto da parte della Disney delle quote rimanenti di Hulu da parte di Comcast potrebbe portare alla realizzazione di un nuovo progetto su Hulk, dato che i diritti del film sono in una situazione complicata da anni. La risposta è stata tanto semplice e diretta, quanto vaga:

Mi è stato chiesto di non parlarne.

Queste sono state le parole di Ruffalo, che ha poi proseguito:

Non che io sappia. Mi è stato chiesto di non commentare, nello specifico. Speriamo che un giorno lo risolvano. Penso che potrebbe essere molto bello e ho pensato molto a cosa potrebbe renderlo grande, ma non lo so ancora.

Resta quindi il dubbio su cosa potrebbe star bollendo in pentola per i Marvel Studios, in quanto la risposta dell’attore potrebbe comunque lasciar spazio ad interpretazioni e dietrologie.

A che punto è il personaggio nel MCU?

Nonostante un vero e proprio film su Hulk con Mark Ruffalo non sia mai stato realizzato, ciò non significa che il personaggio non abbia seguito vari archi narrativi e successive crescite ed evoluzioni. Il Bruce Banner che conosciamo oggi è nettamente differente da quello che abbiamo visto per la prima volta nel 2012 (Avengers). Il dottor Banner è passato dal paranoico scienziato con difficoltà nel controllare la rabbia, al Professor Hulk perfettamente cosciente della seconda personalità che c’è in lui e con un totale controllo su di essa. Non dimentichiamoci poi che è stato proprio lui a riportare indietro metà dell’universo, utilizzando il guanto di Tony Stark nell’ultima parte di Avengers: Endgame. Evento che gli è pure costato un braccio.

Marvel Disney è, infatti, riuscita a mettere in scena più archi narrativi legati al personaggio che, tra attacchi di panico, crisi esistenziali e viaggi nello spazio, hanno raccontato una vera e propria storia esaustiva nei rigaurdi di Bruce Banner/Hulk. Molte sono state però le critiche riguardanti la piega tragicomica che ha preso il personaggio nelle sue ultime apparizioni. Motivo per cui un film in solitaria, con un ritorno in grande stile del Gigante di Giada che la maggior parte dei fan amano, potrebbe non essere una cattiva idea.

La furia in World War Hulk

Quando si parla di un eventuale progetto sul personaggio di Ruffalo, viene sempre fuori il nome World War Hulk. Si tratta di una run fumettistica del 2007 che vedeva il personaggio di Hulk protagonista di una miniserie che ha coinvolto l’intero universo Marvel. La storia vedeva Hulk in collera estrema dopo la morte di un milione di persone, compresa la moglie con in grembo suo figlio, causata dal gruppo degli Illuminati durante il suo esilio su Sakaar. La battaglia comincia con il ritorno sulla terra del Gigante Verde, pieno di collera, e con il resto degli eroi intenti a gestire la situazione per evitare distruzione e morte di civili.

Riprendere questa storia, riadattandola a dovere, sembrerebbe quindi un’occasione perfetta per dare al pubblico un ritorno in pompa magna del personaggio rabbioso che hanno cominciato ad amare nel 2012. Soprattutto ora, in cui il MCU si trova in una fase sperimentale in cui ogni cosa che propone ha il sapore di nuovo e distaccato da ciò che tutto il mondo era abituato a vedere al cinema.

I piani certi per Hulk

L’ultima apparizione del personaggio è stata all’interno della serie She-Hulk, dove per qualche puntata è stato protagonista di alcune sequenze assieme alla cugina. Il finale di stagione ci mostrava un colpo di scena dove si veniva a scoprire che Bruce Banner era diventato padre di Skaar.

I piani futuri certi per il personaggio di Ruffalo sono legati principalmente al film Captain America: Brave New World, in uscita il 14 febbraio 2025. Nel film, infatti, verranno mostrati alcuni personaggi facenti parte dell’universo legato a Hulk. È stata confermata la presenza del generale Ross, interpretato da Harrison Ford, che dovrebbe a tutti gli effetti diventare Red Hulk. Saranno presenti inoltre Liv Tyler e Tim Blake Nelson, che ritorneranno nei ruoli di Betty Ross e Samuel Sterns/il Capo, che avevano già interpretato ne L’incredibile Hulk del 2008.

Cosa ne pensate del personaggio di Hulk interpretato da Mark Ruffalo? Vi piacerebbe vedere un film interamente su di lui? Accadrà o rimarrà per sempre un sogno di molti fan? Diteci cosa ne pensate con un commento!

I più letti

The Boys 4 – chi è Larry Kripke?

Il finale della quarta stagione di Boys si è...

The Boys 4: I nuovi poteri di Billy Butcher spiegati!

Il finale della quarta stagione di Boys ha introdotto...

The Boys: Cosa è successo ad Ashley nel finale della quarta stagione?

Il finale della quarta stagione di The Boys su...

Jujutsu Kaisen Stagione 3: uscita, novità e tutto quello che sappiamo

Dopo una stagione 2 ricca di azione, ecco cosa...

Twisters: ci sono scene post-credits alla fine del film?

Da oggi al cinema si può trovare il sequel...
Correlati
spot_img