I migliori fumetti del 2023

Si sta chiudendo un anno straordinario e che ovviamente è stato pieno di belle letture. Ve ne abbiamo parlato nei nostri articoli, nelle nostre recensioni e interviste a tanti autori italiani e stranieri. E adesso che stiamo per salutare il 2023 è tempo di pensare a quelle più belle, che ci ricorderemo e rileggeremo anche il prossimo anno. La redazione di NerdPool è pronta a parlarvi dei suoi migliori fumetti e manga usciti nel 2023.

Leviathanverse

fumetti

Per me uno dei migliori fumetti (anche se in realtà sto per parlarvi di tre fumetti) sono i primi numeri in spillato di tre titoli che aprono il Leviathanverse, una nuova iniziativa editoriale di Leviathan Labs che da maggio 2023 ha lanciato il suo personalissimo universo narrativo. Questi tre titoli sono: Baron SavitchThe Black Bat e Iron Ace, a cui si aggiungeranno Duke of DarknessMoon GirlBlack Venus e Hellraider. Questi primi 3 spillati si sono rivelati tutti molto interessanti. Svelo subito che il mio preferito è stato Iron Ace, ma ognuno di loro ha una storia molto bella e appassionante fin da subito, con sostanziali differenze tra loro che li rendono ognuno unico a modo suo.

- PUBBLICITÀ -

Ognuna di queste storie è leggibile in maniera separata, almeno per ora, con il loro stile distintivo che va dal noir di Black Bat, supereroistica pura di Iron Ace, ha quella con parti poliziesche di Baron Savitch. Narrativamente questi primi numeri sono ben strutturati, presentando un contesto facilmente definibile e una storia che introduce i protagonisti, tutti e tre con tavole molto belle e dettagliate.

PATRIZIO PERFETTI

Entra

Entra

Era da molto che non mi capitava di immergermi così tanto in una storia, di ritrovarmi, a volte anche dolorosamente, in molte delle sue pagine. Will McPhail ha scritto un piccolo capolavoro: ironico, profondo, fresco e soprattutto, incredibilmente attuale. Mi emozionata, mi ha fatto ridere, ma anche piangere. La difficoltà del giovane illustratore Nick di connettersi in maniera vera con le persone, di accedere a quell’ingarbugliato regno di relazioni umane e rapporti interpersonali è la stessa che in fondo sperimentiamo un po’ tutti, solo che alcuni sono capaci di mascherarla meglio di altri. E nonostante sia complicato, confuso, a volte fuori dalla sua logica, Nick non cede, sforzandosi di creare un legame vero, che vada al di là di una conversazione superficiale e vuota. E quello che scopre è un mondo nuovo, una rivelazione sotto ogni punto di vista.

- PUBBLICITÀ -

Perché è il mio fumetto dell’anno? Perché è quel tipo di lettura universale che non ti stancheresti mai di rileggere, che non invecchia e non scade, ma assume ancora più valore mano a mano che il tempo passa. È una semplice manifestazione di un desiderio che accomuna tutti, indiscriminatamente.
Ah, e i nomi dei caffè sono davvero geniali.

MARGHERITA RONZONI

Goodbye Eri

fumetti

Un volume unico realizzato dal talentuoso Tatsuki Fujimoto in cui il fumetto e il cinema si uniscono dando vita ad una storia che lascerà il segno. Goodbye Eri è una storia che vi farà commuovere ed emozionare, che vi spiazzerà tavola dopo tavola, grazie sia ai disegni molto dettagliati e curati, e al sapiente e innovativo utilizzo delle inquadrature, che sembrano trascinare il lettore quasi in un film, “animando” l’opera. E la presenza costante di un’atmosfera misteriosa che comincia con la comparsa di Eri – che rappresenta la “dream girl” co-protagonista – e cresce sempre di più. Ci costringe a seguire e accettare le scelte e decisioni di lei e Yuta finché non ci troviamo di fronte a un finale sconvolgente. Un grande colpo di scena che ci farà chiedere fino alla fine cosa fosse reale e cosa non lo fosse.

Goodbye Eri, tira fuori delle emozioni dal lettore che neanche quest’ultimo potrebbe pensare di avere, chiedendosi perché prova certi sentimenti. Questo ci fa comprendere che i messaggi che vuole trasmettere Goodbye Eri sono estremamente sottili e profondi. Infatti ad ogni rilettura mi ritrovo a riflettere su certe scene e significato che mi hanno misteriosamente colpito. E questo è un incantesimo che al giorno d’oggi è difficile da trovare, di certo uno dei più emozionanti, significativi e ricercati, che solo pochi autori sanno realizzare. 

FEDERICA DI GIACINTO

Kalya 13 – Nozze regali

Fumetti 2023

Tra gli albi migliori dell’anno non poteva mancare un albo da edicola. Nel 2023 hanno visto la luce diversi albi di rilievo. Tra tutti però svetta sicuramente Kalya 13, capace di sfoggiare un world building davvero vasto, in continua esplorazione, con personaggi ben caratterizzati e dalle sottotrame studiate nei minimi dettagli. L’alchimia prende il suo posto tra le strade di Theia mentre la protagonista, assente in queste pagine, sta completando la sua formazione. L’esempio di come si dovrebbe pensare ad una serie da edicola e di come un albo mensile possa regalare emozioni e far viaggiare con la mente. Ad un prezzo popolare.

MARCELLO SENATORE

La casa delle magnolie

Fumetti 2023

Fare una classifica è sempre difficile perché leggo tanto durante l’anno spaziando molto in genere e tipologia, manga, fumetti, manhua, volumi unici serie complete o in corso. Un titolo per essere il migliore deve però rimanerti impresso anche a distanza di tempo. Devi ricordarti dettagli, particolari e hai voglia di prenderlo e rileggerlo pur avendo una pila gigante di “to be read”. Se penso ad un simile titolo mi viene in mente l’ultima opera di Flavia Biondi ossia La casa delle magnolie. Una graphic novel molto potente, grazie a due protagoniste umanissime nei loro comportamenti e nei loro problemi che tentano di risolvere con il supporto e l’affetto reciproco in una casa abbandonata che torna a vivere.

Una storia che colpisce molto per le diverse tematiche che affronta senza giudizio ma dando supporto e serenità. Offre un rifugio ad Ada e Amelia, ma anche al lettore tra quelle pagine e in quella casa anche virtuale che serve a noi tutti per andare avanti nelle varie difficoltà della vita. E fumetti come questo sono proprio quel posto sicuro dove tornare ogni volta che abbiamo bisogno. Per me La casa delle magnolie rappresenta questo e le emozioni provate alla prima lettura continuano a ripresentarsi ogni volta che apro questo volume.

MARIANNA RAINOLTER

Bikini Atoll

Fumetti 2023

Che il fumetto franco belga sia abbastanza ignorato in Italia è cosa assodata. Nonostante l’ampia e variegata produzione d’oltralpe, il fumetto francese non si è mai consolidato in Italia.Tra le case editrici che più vi punta vi è sicuramente Editoriale Cosmo, che con diverse serie sia da edicola che da fumetteria ha portato in Italia materiale francese di diversi generi e epoche. La novità più interessante di questo editore è Bikini Atoll. Riprendendo le vibes di un film cult anni ’80 troviamo intrattenimento e critica sociale, nell’atollo teatro degli esperimenti atomici statunitensi post secondo conflitto mondiale con una storia dalle tinte fortemente splatter. Vengono presi di mira la superficialità della nostra società, la crudeltà degli esperimenti nucleari condotti da Stati Uniti, Francia e molti altri paesi occidentali e non.

Al fianco delle tematiche sociali più impegnate, abbiamo un survival horror senza sconti, ricco di colpi di scena che fa delle esagerazioni uno dei suoi punti di forza indiscussi. Nonostante il formato economico, i disegni molto realistici e dettagliati sono valorizzati da un’ampia scala di grigi che ne risalta la profondità e il valore artistico. Al fianco del lato artistico si delinea un grande approfondimento psicologico dei personaggi tutti ben scritti e psicologicamente caratterizzati. Perché non abbia avuto successo resta un mistero ma citando gli amici di Editoriale Cosmo “Il mercato dei fumetti rimane davvero insondabile…”

LORENZO VERDILE

Stacy

Come le migliori storie di Gipi, Stacy è un racconto crudo, ma costantemente sospeso tra ferocia e delicatezza. Il protagonista Gianni è uno sceneggiatore di successo che sembra nascondere una doppia personalità e si trova a rimettere in discussione tutto per una frase detta in un’intervista, che scatena l’indignazione sui social e lo fa allontanare da colleghi e amici. Ne nasce un racconto molto stratificato che fa riflettere sulla società attuale e, in particolare, sulla costante ricerca di approvazione e di successo e su come tutto possa crollare in un attimo.

Un fumetto a tratti soffocante e per nulla banale anche nella struttura, che alterna tavole con piccole vignette a mo’ di inquadrature cinematografiche a vere e proprie pagine di sceneggiatura, e non solo. Un’opera che è difficile inquadrare in un genere preciso e che lascia molto da pensare al lettore. Sicuramente un lavoro molto consapevole, sia del mezzo che del tema trattato, che mi ha colpito tantissimo e che va riletta più volte per coglierne ogni sfumatura.

SIMONE GIORGI

La storia del topo cattivo

fumetti 2023

In un 2023 ricolmo di tantissimi fumetti belli e incredibili, la mia scelta è ricaduta sull’edizione di Tunué de La storia del topo cattivo. L’opera, originaria del 1996, è rimasta per anni senza editore in Italia, ma grazie agli sforzi della casa editrice di Latina possiamo leggere quest’importante opera. Una delle prime graphic novel moderne che ci racconta una storia di abusi, psicologici e fisici, nei confronti di una giovane ragazza inglese che, proprio per questo motivo, scappa di casa. Il suo percorso di guarigione ha inizio quando decide di andare a visitare i luoghi della sua artista preferita: Beatrix Potter.

La sua guarigione ha così inizio. Un percorso di maturazione individuale, oltre che di recupero fisico e mentale, capace di mostrare l’animo umano in tutte le sue sfaccettature più disparate. Questo è un fumetto essenziale, non solo per la storia della nona arte, ma anche per come si approccia a temi difficili, purtroppo ancora presenti nella nostra società. Un vero capolavoro capace di emozionare e far riflettere chiunque lo prenderà in mano.

DAVIDE VIOLA

Cosa ne pensate dei titoli scelti dalla redazione? Ci sono anche alcuni dei vostri fumetti preferiti per il 2023? Fateci sapere i titoli che avete amato nei commenti e che il 2024 sia un anno pieno di belle letture per noi di NerdPool e per voi tutti! Felice Anno Nuovo e Nerd!

I più letti

Bad Boys 4: Ride or Die – ci sono scene post-credits?

Sono passati quasi trent’anni dall’esordio su schermo dei due...

Anteprima Panini 394 è online: ecco tutti i dettagli e il PDF!

Finalmente ci siamo! Anteprima 394 è online! Possiamo finalmente...

Bridgerton 3: la recensione della seconda parte

É disponibile da oggi, su Netflix, la seconda parte della...

Jujutsu Kaisen Stagione 3: uscita, novità e tutto quello che sappiamo

Dopo una stagione 2 ricca di azione, ecco cosa...

Fire Force Stagione 3: uscita, personaggi e tutto ciò che sappiamo

Dopo più di due anni dal suo annuncio, i...
spot_img
Correlati
spot_img