Top Gun 3 in fase di sviluppo con il ritorno di Tom Cruise

Uno dei più grandi franchise di Tom Cruise sta per spiccare nuovamente il volo. Giovedì sera, Puck News ha riferito che è in lavorazione un terzo film di Top Gun, con Cruise che dovrebbe tornare insieme ai co-protagonisti Miles Teller e Glen Powell. Secondo il rapporto, il co-sceneggiatore di Maverick Ehren Kruger sta attualmente lavorando alla sceneggiatura, con i produttori Jerry Bruckheimer e David Ellison coinvolti, e il regista di Maverick Joseph Kosinski dovrebbe dirigere o produrre. Anche se nulla è stato confermato ufficialmente dalla Paramount Pictures, il rapporto indica che Top Gun 3 potrebbe essere il prossimo film di Cruise dopo l’imminente Mission: Impossible 8.

Questo arriva pochi giorni dopo l’annuncio che Cruise ha firmato un accordo di sviluppo con la Warner Bros. Discovery, dove lavorerà con i co-presidenti e amministratori delegati del Warner Bros. Motion Picture Group Michael De Luca e Pam Abdy per sviluppare film originali e franchise. A seconda degli impegni di Cruise, è possibile che i suoi progetti con la Warner Bros. vengano rimandati alla fine del 2025 o oltre.

Di cosa parlerà Top Gun 3?

Dopo il grande successo di Top Gun: Maverick, si è speculato molto sul fatto che un terzo film potrebbe essere provvisoriamente in lavorazione. Mentre Bruckheimer ha ripetutamente evitato di parlare di questa possibilità, Kosinski ha precedentemente lasciato intendere che c’è ancora una storia da raccontare con il Pete “Maverick” Mitchell di Cruise.

C’è un’altra storia abbastanza avvincente da dover tornare indietro? Alla fine di questo film mi sembra che Maverick abbia ancora un po’ di benzina nel serbatoio. Non si sta accontentando.

Ha chiesto Kosinski.

Di cosa parla Mission: Impossible 8?

Mission: Impossible 8 dovrebbe continuare la narrazione di Mission: Impossible – Dead Reckoning Part One del 2023, che ha visto Ethan Hunt (Tom Cruise) affrontare uno dei suoi nemici più personali. Lo scorso autunno, Mission: Impossible 8 è stato ufficialmente rinviato al 2025 e ha anche abbandonato il sottotitolo Dead Reckoning.

Quando ho pensato al titolo, sapevo che si applicava più alla seconda parte che alla prima, ed è per questo che alla fine si è deciso che si trattava della prima e della seconda parte. Il titolo del primo film era quasi… un titolo che si riferiva a qualcosa tipo Protocollo Fantasma, era una politica governativa – non era una politica governativa, era un governo, come lo chiameresti? Una misura governativa di ultima istanza, con conseguenze catastrofiche. Quando siamo arrivati alla fine della Prima Parte, la situazione si è ridotta a una serie di circostanze completamente diverse che compaiono nella Seconda Parte e non nella Prima. Quindi, il termine non sarebbe stato più appropriato per il titolo della Prima Parte.

Ha spiegato il regista Christopher McQuarrie in una precedente intervista con Light the Fuse. Egli ha inoltre aggiunto:

Eppure, Dead Reckoning non si applicava così bene alla Prima Parte come alla Seconda, fino a quando non abbiamo iniziato a giocare con l’inizio del film, riconoscendo che Dead Reckoning, anche se suonava bene, cosa aveva davvero a che fare con il film? E nel corso del nostro lavoro, iniziando a scavare nell’arco del viaggio del personaggio di Ethan [Hunt], ha assunto significati sempre più profondi. E vedrete quanto sia tematico e come rappresenti, come sia concettualmente rappresentato nel viaggio di ogni personaggio in questo film in cui ci troviamo.

Cosa ne pensate del fatto che Top Gun 3 sia in lavorazione? Diteci la vostra con un commento!

CORRELATI